Discovery: Le ultime interviste rilasciate dal cast a SFX Magazine |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

mercoledì 16 agosto 2017

Discovery: Le ultime interviste rilasciate dal cast a SFX Magazine

Anthony Rapp, Discovery, Doug Jones, DSC, Intervista, Mary Wiseman, Michael Burnham, Saru, Sonequa Martin-Green, Stamets, Tilly,  - TG TREK Star Trek News, Notizie, Novità
Gli attori Doug Jones e Anthony Rapp
Nell'ultimo numero di SFX magazine, pubblicato oggi nel Regno Unito, compaiono alcune interviste al cast di Star Trek: Discovery, raccolte dal giornalista Joseph McCabe.

Sonequa Martin-Green (Michael Burnham), Doug Jones (Saru), Mary Wiseman (Cadetto Tilly) e Anthony Rapp (Tenente Stamets), parlano dell'importanza sociale di Star Trek, dell'impostazione della serie, del loro rapporto con Star Trek (scopriamo che Sonequa Martin-Green è un'estimatrice di Enterprise) e altro ancora!



L'attrice protagonista Sonequa Martin-Green ha sottolineato quanto l'importanza verso la multiculturalità sia un aspetto centrale della serie:

E' un quadro fenomenale di apprendimento; quest'idea, quest'utopia in cui ci si accultura senza prevaricazione, dove siamo capaci di comprendere le usanze, le motivazioni e i riti di una cultura senza perdere le nostre radici, e continuare ad andare avanti insieme. Perché puoi anche avere una cultura d'origine ma spesso, come insegna la storia, puoi perderne le radici profonde.

Star Trek esplora questo concetto, lo ha sempre fatto, e di sicuro lo esplorerà ancora di più con la nostra serie, dove mostreremo come si può andare d'accordo. [Ci chiederemo] Come posso restare fedele a me stesso ma entrare completamente in empatia con te e apprezzarti comunque? E come possiamo avere uno scambio alla pari?

E'... insomma, è fantastico. E' l'elemento più potente di Star Trek  e della nostra serie in particolare.



Anthony Rapp, Discovery, Doug Jones, DSC, Intervista, Mary Wiseman, Michael Burnham, Saru, Sonequa Martin-Green, Stamets, Tilly,  - TG TREK Star Trek News, Notizie, Novità
Sonequa Martin-Green e Mary Wise



Anche la sua collega Mary Wiseman (il Cadetto Sylvia Tilly) ha espresso la sua opinione sui temi portanti di Discovery.


Parla di come unire le culture senza arrivare al colonialismo. E' in questo senso che è [una serie] idealista, specialmente se pensate a quello che sta succedendo proprio adesso in America e a quanta gente, che entra in contatto con culture diverse, è frustrata dalla mancanza di integrazione.

Ma in questo mondo c'è spazio per tutti.


Anthony Rapp (Paul Stamets) e Doug Jones (Saru) proseguono condividendo col pubblico qualche dettaglio in più sui loro ruoli.

Dice Rapp a proposito dell'astromicologo Paul Stamets:

E' Saru il classico ufficiale scientifico che uno s'immagina di vedere in Star Trek, invece il mio ufficiale scientifico è estremamente concentrato su un progetto molto specifico basato sulla sua branca di studi, l'astromicologia, che si occupa di funghi e muffe spaziali e si basa su concetti scientifici reali.

Il mio personaggio in effetti si chiama come uno scienziato realmente esistente, attualmente impegnato proprio nel campo della micologia e delle sue possibili applicazioni pratiche per le nostre vite.



Anthony Rapp, Discovery, Doug Jones, DSC, Intervista, Mary Wiseman, Michael Burnham, Saru, Sonequa Martin-Green, Stamets, Tilly,  - TG TREK Star Trek News, Notizie, Novità
Anthony Rapp e Doug Jones


Doug Jones parla invece di Saru e di come si è adattato ad interpretare un personaggio non umano:


Interpreto il Tenente Saru e sono un Kelpien, una specie aliena che non è mai apparsa nel canon di Star Trek, finora. Sono il primo della mia gente ad aver lasciato il pianeta natale per frequentare l'Accademia della Flotta Stellare, quindi mi impegno molto perché ho qualcosa da dimostrare.

Sono stato spesso paragonato ad una gazzella, quindi hanno valorizzato parecchio la mia corporatura allungata e asciutta. Mi hanno dato degli stivali parecchio rialzati, un po' come ai tempi de Il Labirinto del Fauno.  Nella serie sono alto due metri e non hanno affatto nascosto la mia magrezza. Vesto un'uniforme molto attillata.

[Saru] Possiede certamente una sua grazia, una sua bellezza... ma se è in pericolo può reagire di brutto.



Anthony Rapp, Discovery, Doug Jones, DSC, Intervista, Mary Wiseman, Michael Burnham, Saru, Sonequa Martin-Green, Stamets, Tilly,  - TG TREK Star Trek News, Notizie, Novità
Il Tenente Saru interpretato da Doug Jones

Jones ha anche espresso la sua opinione sul cast più in generale, dicendo che ogni personaggio verrà ben esplorato durante la prima stagione:

Ogni personaggio è come una cipolla, ha diversi strati da rimuovere per scoprire cosa c'è sotto, nel corso della serie. Credo che l'espressione: "le apparenze ingannano" si possa applicare ad ognuno dei nostri personaggi.


Rapp continua su questo argomento, ma aggiunge qualcosa sul rapporto che lega Sarek a Burnham:


Abbiamo detto spesso che la serie sarà molto realistica ed intensa narrativamente, ma c'è da dire anche che avrà una certa dose di umorismo e che è fortemente basata sui personaggi.

Quello che la definisce, sotto diversi punti di vista, è proprio che tutti i personaggi evolveranno. Non è come fargli semplicemente visita una volta alla settimana, per vederli impegnati nella missione di turno. Li vedrete evolversi ed essere condizionati dagli eventi dell'episodio pilota - che ha degli sviluppi incredibili - e li vedrete condizionarsi a vicenda a loro volta.

E' qualcosa di molto diverso rispetto a quanto avete visto finora in Star Trek. Non saremo semplicemente impegnati nel 'dilemma della settimana'.


Anthony Rapp, Discovery, Doug Jones, DSC, Intervista, Mary Wiseman, Michael Burnham, Saru, Sonequa Martin-Green, Stamets, Tilly,  - TG TREK Star Trek News, Notizie, Novità
Bunrham (Sonequa Martin-Green) e Sarek (James Frain)
Ve lo dice uno che non è addentro al rapporto Sarek/Burnham ma che apprezza tantissimo il rapporto Sarek/Spock: quello che accade fra loro due darà ancora più risalto alla relazione tra Sarek e Spock.
E' una cosa pazzesca, bellissima e rende ancora più belle le cose che già ci sono.

Riuscire a farlo nel pieno rispetto [del canon], espandendolo, è eccezionale. Come fan, appena l'ho letto ho detto: "E' incredibile".


Per finire sia Jones che Martin-Green ricordano la loro esperienza in Star Trek come semplici spettatori e Martin-Green specifica di non riferirsi solo alla Serie Originale ma anche alla serie Star Trek: Enterprise.


Sono nato nel 1960. Quando la Serie Classica era in TV, la vedevo con la mia famiglia proprio nei giorni in cui la trasmettevano, altrimenti avrei perso l'episodio. Non c'erano i DVD o lo streaming, all'epoca. Quindi, sono veramente cresciuto con Star Trek, non è un modo di dire.

Il personaggio con cui ero più in sintonia è sempre stato Spock. Anche lui magro e slanciato, per inciso. Quindi, essendo io stesso il tipico spilungone, mi identificavo nel suo essere fuori dal comune. Mi piace la sua interpretazione, il modo in cui da vita al personaggio. E' così diverso e curioso.
- Doug Jones


Anthony Rapp, Discovery, Doug Jones, DSC, Intervista, Mary Wiseman, Michael Burnham, Saru, Sonequa Martin-Green, Stamets, Tilly,  - TG TREK Star Trek News, Notizie, Novità



Martin-Green apprezza anche l'epoca in cui la Flotta Stellare muoveva i primi passi:


Dopo aver ottenuto la parte ho fatto una full immersion in Star Trek, cominciando dalla TOS che è la mia preferita. Ma dato che noi facciamo un prequel ambientato dieci anni prima della TOS, mi sono concentrata sulla Serie Classica ed Enterprise. Ho visto Enterprise praticamente tutta di fila per via di questa grande presenza vulcaniana che c'è nello show, di sicuro nella prima stagione. E' qualcosa che mi ha lasciato il segno.

E' chiaro che, come tanti altri, anch'io sia innamorata del lavoro di Leonard [Nimoy]. Ed è stata un'esperienza straordinaria vederlo nella TOS con gli occhi di qualcuno con cui sei cresciuta, nei panni di Burnham. E' stato come dirgli: "Hey, fratello!"
- Sonequa Martin-Green



Fonte: TrekCore



Commenta la news di TG TREK sul forum di Star Trek Italia!

Nessun commento :

Posta un commento

Che ne pensi?