Le idee scartate dalla prima bozza di sceneggiatura per l'episodio pilota di Star Trek: Voyager |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

mercoledì 18 ottobre 2017

Le idee scartate dalla prima bozza di sceneggiatura per l'episodio pilota di Star Trek: Voyager

Voy, Voyager, Curiosità, Janeway, Tom Paris, Chakotay, TG TREK Star Trek News Notizie Novità

Durante delle ricerche sul dietro le quinte de Il Guardiano, l'episodio pilota di Star Trek: Voyager, lo staff del sito ufficiale StarTrek.Com ha scoperto delle affascinanti differenze tra la prima stesura della sceneggiatura e quanto è andato effettivamente in onda.

Michael Piller (co-creatore di Star Trek: Deep Space Nine e Star Trek: Voyager) e Jeri Taylor (co-creatrice di Star Trek: Voyager) sono due fra gli autori più talentuosi che abbiano mai lavorato in Star Trek ed entrambi hanno sempre dato molta importanza all'introspezione dei personaggi e ad infondere una grande umanità nelle avventure dei capitani Picard, Sisko e Janeway.

Voy, Voyager, Curiosità, Janeway, Tom Paris, Chakotay, TG TREK Star Trek News Notizie Novità
Michael Piller e Jeri Taylor

L'8 giugno del 1994, Piller e Taylor scrissero la prima bozza di sceneggiatura per Il Guardiano, l'episodio pilota di Voyager, basandosi sulla storia e le premesse delineate per loro da Rick Berman.

Tra questa prima versione e quella definitiva, che finirà sullo schermo il 16 gennaio del 1995, ci sono alcuni dettagli differenti; uno di questi è che Chakotay conosceva e ammirava già la carriera di Elizabeth Janeway (il nome venne cambiato in Nicole e poi definitivamente in Kathryn, una volta terminato il casting) quando ancora non si era unito ai Maquis. Questo particolare è stato tagliato dal montaggio finale della versione andata in onda in TV, ma avrebbe potuto spiegare come mai Chakotay dia fiducia così in fretta alla leadership di Janeway.

Un' altra differenza interessante è che i Kazon erano chiamati Gazon, in origine.

Tuttavia c'è una scena in particolare che nella sceneggiatura originale è più lunga e complessa rispetto a quella andata in onda; si tratta del momento in cui Janeway e Tom Paris si incontrano alla colonia penale e lei cerca il suo aiuto in cambio di una riduzione di pena. In origine, i due avrebbero dovuto avere questa conversazione mangiando degli hotdog nel parco: Janeway ordina il suo da un replicatore con "porri keladiani" e "salsa di peperoni", mentre Paris dice: "Io sono un purista. Solo mostarda".

Questo particolare avrebbe mostrato sin da subito l'amore di Paris per il vintage (o quello che reputerebbe tale un uomo del 24° secolo), predilezione che mostrerà più avanti nella serie con la sua passione per le auto, gli show televisivi, i film in 3D etc.


Voy, Voyager, Curiosità, Janeway, Tom Paris, Chakotay, TG TREK Star Trek News Notizie Novità

Ancora più affascinante è il fatto che, in questa prima versione, Paris flirti spudoratamente con Janeway, tanto da essere introdotto a petto nudo all'inizio di questa scena per rafforzare il tratto romantico che gli autori volevano dare al personaggio. Un'annotazione del copione dice: "[Paris] usa il suo fascino malizioso per far colpo su di lei e sembra ad un passo dall'attirarla a sé con i suoi sguardi e il suo tono di voce. Per quasi tutto il tempo della scena sembra che la cosa stia funzionando finché, ad un certo punto, lei si ferma, gli si avvicina e gli sussurra dolcemente all'orecchio...“

Se anche un solo membro del mio equipaggio rimane ferito a causa di un suo errore, non dovrà più preoccuparsi del braccialetto elettronico, Mister. Farò in modo che non veda più la luce del sole.
- Janeway

Questo interessante scambio di battute avrebbe rafforzato la caratterizzazione di Janeway come una donna forte e intelligente, che non sarebbe mai caduta nella trappola di Paris. D'altro canto, di Paris sarebbe stato sottolineato l'aspetto da eroe maledetto in cerca di redenzione.

Inoltre, questa scena è l'esempio perfetto di come Piller e Taylor riuscivano a infondere nelle loro sceneggiature, in poche righe di copione, dei momenti molto caratterizzanti per i personaggi. Un modus operandi che rende il loro lavoro ancora molto apprezzato ed un'eredità raccolta da molti degli autori che sono seguiti.



Fonte: StarTrek.Com




Commenta la news di TG TREK sul forum di Star Trek Italia!

Articoli che potrebbero interessarti