USS Callister potrebbe diventare uno spin off di Black Mirror |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

mercoledì 3 gennaio 2018

USS Callister potrebbe diventare uno spin off di Black Mirror


Pochi giorni fa la quarta stagione di Black Mirror ha esordito su Netflix con un episodio largamente ispirato a Star Trek e già diventato un classico: USS Callister.

In un nuova intervista concessa all'Hollywood Reporter, il regista Toby Haynes che ha diretto l'episodio parla della possibilità di trasformarlo nel pilot di una serie tutta nuova.

ATTENZIONE: L'articolo contiene SPOILER per chi non ha ancora visto l'episodio di Black Mirror!

L'idea di dare un seguito alle avventure dell'equipaggio della U.S.S. Callister nasce dalla produttrice dell'episodio, come racconta Haynes:

Stavo parlando con Louise Sutton, che ha prodotto gli episodi USS Callister e Metalhead, e le è venuta questa idea brillante di trasformarlo in una serie TV. Mi piacerebbe un mondo poter dirigere una serie TV basata su USS Callister, che probabilmente è già il miglior episodio pilota di una serie spaziale in assoluto. E l'ho fatto io! Quindi sarei entusiasta all'idea di vederlo evolversi in una serie TV. Credo che Charlie [Brooker, creatore di Black Mirror] possa tornarci in uno dei prossimi episodi della serie. Non so se sarei ancora io a dirigerlo ma, essendo un grandissimo fan della serie e avendo contribuito a realizzarlo, sarei felicissimo di lavorare ancora con quelle persone. Per un regista, è veramente un regalo.


Gli omaggi a Star Trek


Haynes, che ha già esperienze come regista di fantascienza avendo al suo attivo diversi episodi di Doctor Who e non ha mai nascosto il suo essere fan di Star Trek, ha scongiurato i produttori di Black Mirror di dare a lui il compito di dirigere l'episodio, temendo che sarebbe stato affidato a qualche famoso regista hollywoodiano.

Si è inoltre assicurato di aver cura dei dettagli, come dice lui stesso:

Probabilmente sono più fan di Star Trek io di quanto non lo sia Charlie [Brooker]. Da bambino ero un super-geek e amavo tutte le serie di fantascienza che davano in TV, specialmente Doctor Who, ma conoscevo molto bene anche la Serie Originale di Star Trek degli anni ‘60. Ero talmente fan da avere quasi un rispetto reverenziale verso di lei, quindi sono stato contentissimo di essermi sbizzarrito con questa versione. Ci sono cose che io conosco e Charlie no, ed è per questo che ho fatto indossare a Michaela Coel l'uniforme rossa. Michaela doveva vestire di rosso perché è la prima dell'equipaggio ad essere fatta fuori.


Il regista spiega anche come ha diretto l'attore Jesse Plemons (che interpreta il programmatore Robert Daly e il “Capitano Daly” nel suo mondo di fantasia) per riuscire a fargli esprimere la giusta interpretazione alla Star Trek:

Viene dal cuore. Si vede che Daly è talmente un grande fan della sua serie preferita che cerca in tutti i modi di imitare il suo eroe, anche nel modo di parlare. E poi la sua interpretazione ha raggiunto il giusto grado di Shatnerosità che volevamo ottenere. Abbiamo chiesto l'aiuto di un insegnante di dizione e abbiamo affinato la tecnica con molta attenzione. Jessie ci diceva: "Ditemi voi quando devo diventare più Shatner". Glielo abbiamo chiesto in una o due scene, ad esempio quando dice: "Fuoco!" nella sequenza iniziale. Quello viene direttamente da Star Trek VI: Rotta verso l'ignoto. Adoro quei film, quindi viene dal cuore. Non vuol essere una presa in giro, è proprio il contrario.





Se non avete ancora visto l'episodio USS Callister di Black Mirror vi consigliamo di rimediare collegandovi a Netflix. Nel frattempo vi lasciamo al trailer dell'episodio:





Fonte: TrekMovie




Commenta la news di TG TREK sul forum di Star Trek Italia!


Nessun commento :

Posta un commento

Che ne pensi?