[INTERVISTA] Anthony Rapp: "Discovery è stata un'esperienza molto più intensa di quanto pensassi" |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

sabato 17 febbraio 2018

[INTERVISTA] Anthony Rapp: "Discovery è stata un'esperienza molto più intensa di quanto pensassi"

DSC, Discovery, Anthony Rapp, Stamets, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Per l'attore Anthony Rapp Star Trek: Discovery rappresenta la prima esperienza in assoluto come personaggio regolare in una serie TV, e che esperienza è stata!

Il Tenente Paul Stamets è al centro della scena in molte occasioni in questa prima stagione dello show, da sequenze d'azione a quelle piene di dialoghi pseudo-scientifici, passando per scene romantiche e sequenze piene di effetti speciali col motore a spore e la foresta di micelio.

Per lui gli autori hanno anche inserito qua e la piccole citazioni dal musical Rent, nel quale Rapp ha recitato a lungo, per non parlare del fatto che in Discovery ha passato un bel po' di tempo con... sé stesso, nei panni dello Stamets dell'Universo dello Specchio.

C'è abbastanza materiale per una bella intervista, che Anthony Rapp ha rilasciato al sito ufficiale StarTrek.Com subito dopo la sua partecipazione all'ultima puntata del talk show After Trek.


Quali erano le sue aspettative quando è iniziata la serie e sono state soddisfatte?

Ho partecipato ad una riunione con Aaron [Harberts] e Gretchen [J. Berg] dopo aver ottenuto la parte, dove mi hanno illustrato il quadro generale. Quindi, avevo qualche idea ma non conoscevo tutti i dettagli e, francamente, non volevo conoscerli. Dato che è la prima volta che interpreto un personaggio fisso in TV, ho scoperto che non sapere certe cose è meglio, perché neanche il personaggio le sa.


DSC, Discovery, Anthony Rapp, Stamets, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

 

Cosa le hanno raccontato di preciso?

Mi hanno detto che qualcosa sarebbe andato un po' storto fra me e il motore a spore e che sarebbe successo qualcosa a Culber, qualcosa che avrebbe avuto delle conseguenze. Ma a parte questo, non sapevo esattamente cosa avessero in mente. Arrivati dove dovevamo arrivare, mi sono reso conto che la narrazione è stata molto più intensa e profonda di quanto potessi mai immaginare.


DSC, Discovery, Anthony Rapp, Stamets, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Quali sono i suoi episodi preferiti e perché?

Ci sono scene nell'episodio 13 (Il passato è il prologo) e 14 (La guerra fuori, la guerra dentro) dove, dopo che siamo passati attraverso l'oscurità, ho visto le conseguenze di tutto ciò che era successo prima ed ho capito come gli ideali della Flotta Stellare fossero diventati di vitale importanza. Ho adorato il discorso di Saru nel tredicesimo episodio, con tutto l'equipaggio attorno a lui come una squadra compatta. E lo stesso accade nell'episodio 15 (Mi prenderai per mano?).



DSC, Discovery, Anthony Rapp, Stamets, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Stamets e Culber sono stati protagonisti di una romantica scena d'addio, dopo la morte di Culber. Come è stato per lei e Wilson Cruz interpretare quella scena e quante possibilità ci sono di rivedere Culber e Cruz nella seconda stagione?

Conosco Wilson da tantissimo tempo. Eravamo già buoni amici prima di Discovery e sapevo che per lui sarebbe stata un'esperienza emozionante, proprio a livello personale. Quindi è stata una scena dolceamara da girare. In quel momento non sapevamo che cosa sarebbe successo dopo; ci hanno dato qualche informazione, ma niente di preciso. Però ti posso dire che questi due personaggi interagiranno ancora nella prossima stagione. Non so se tramite dei flashback o in altro modo, ma la nostra relazione continuerà ad essere presente e la cosa mi fa molto piacere. Però, girare quella scena in particolare è stato dolceamaro per entrambi; sapevamo molto bene cosa significava quel momento e lo abbiamo trattato con grande rispetto.

Hanelle Culpepper ha diretto quell'episodio, ed era già stato pesante per tutte quelle scene con lo Stamets dello Specchio e tutta la roba tecnica, ma la regista ha trattato la nostra scena con molta cura e... direi rispetto, è proprio la parola che descrive meglio la situazione. Hanelle ci ha trattato davvero, davvero molto bene. Abbiamo avuto da lei tutto lo spazio ed il supporto che ci serviva per far sì che quel momento venisse fuori così come lo avete visto. Anche la scrittura di quella scena è molto poetica e di una rara sensibilità, considerando che non avviene nella realtà. Quindi ha un bell'equilibrio nel mantenersi tra il reale e l'irreale allo stesso tempo.


DSC, Discovery, Anthony Rapp, Stamets, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


La relazione Stamets-Culber è uno degli elementi che ha messo sin da subito Discovery sotto la lente d'ingrandimento del pubblico. Da uomo omosessuale, cosa ha significato per lei interpretare quelle scene, rappresentare questo aspetto della realtà in Star Trek? E cosa ne pensa dei riscontri ricevuti dalla comunità LGBTQ e dal pubblico eterosessuale?

Per me ha significato tutto. Il mio compagno è un fan della primissima ora, andava alle convention già negli anni '70. Mi ha raccontato tutto di quando i fan scrivevano ancora lettere ciclostilate e fan fiction; ed essendo gay fa parte di una solida comunità LGBT presente all'interno del fandom di Star Trek, quindi sono sempre stato molto consapevole del fatto che fra i fan di Star Trek esiste una comunità gay molto vivace e presente che sentiva di essere poco rappresentata. Anche solo per questo capisco il peso che ha il mio ruolo. Poi c'è anche un altro aspetto, Wilson lo chiama col termine "Attor-ismo", fare attivismo da attore, che mi fa impazzire perché è molto vero. Ho cercato di dare il meglio di me nell'essere di esempio perché mostrandoti d'esempio puoi aiutare le persone ad aprire il loro cuore e la loro mente.


DSC, Discovery, Anthony Rapp, Stamets, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Vorrei chiederle qualcosa anche su un'altra scena che, per quanto breve, personalmente ho trovato una delle più potenti e importanti della prima stagione, cioè quando Ash Tyler si scusa con Stamets per aver ucciso Culber. Cosa ha pensato quando l'ha letta sul copione e quanto ha messo di suo, al momento di girarla?

Sono stato molto felice e grato che quella scena sia stata scritta, credo che ci fosse bisogno di mostrare almeno un assaggio di questo confronto e penso sia venuto fuori in modo interessante. Non era facile, non era semplice e non era scontato, per questo mi piace quella scena. Nella prima stesura che mi hanno dato ho visto che poteva esserci spazio per renderla un po' più tagliente, un po' meno semplice, e gli autori si sono dimostrati aperti a queste modifiche. Ricordo che si è trattato giusto di un piccolo ritocco, per aggiungere un pizzico di sapore in più. E' qualcosa che succede con il lutto, non è una sensazione pulita. Poi questa situazione è molto inusuale, ti confronti con la persona che ha ucciso il tuo compagno anche se non è esattamente lo stesso individuo che ha commesso il fatto. Quindi in quel momento abbiamo dovuto dare sostanza a qualcosa di astratto e penso che la scena sia molto potente.


DSC, Discovery, Anthony Rapp, Stamets, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Com'è stato recitare con sé stesso, nei panni di Stamets dell'Universo dello Specchio? Com'è stato per entrambi... voi?

E' stata una cosa da pazzi perché l'effetto si ottiene con un intricato sistema di ripresa e bisogna sincronizzare i movimenti di entrambi i personaggi. Hanno filmato la mia interpretazione di entrambi gli Stamets, poi la mia controfigura ha ripetuto le scene in cui interagivo con me stesso, ascoltando nelle orecchie la voce della mia interpretazione registrata in precedenza, in modo da seguire lo stesso ritmo. Ed è stato molto strano. Poi, per la scena con lo specchio, ho dovuto interpretare il mio stesso riflesso per via del cambio costume. Davvero una delle esperienze più schizofreniche che mi sia mai capitato di fare, ma anche una delle più divertenti.



DSC, Discovery, Anthony Rapp, Stamets, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


E poi com'è stato vedersi recitare accanto a sé stesso?

All'inizio, è stato un po' spiazzante. Ho dovuto rivedere l'episodio due volte e alla seconda visione ho detto: "Ok" e ho capito che le scene sono venute bene.


Per essere onesti bisogna riconoscere che molti fan avevano dubbi su Discovery quando è iniziata o addirittura prima ancora che fosse trasmessa. Ora che la prima stagione si è conclusa, ritiene che la serie abbia conquistato il pubblico scettico?

Ho visto moltissime persone scalpitare in attesa del finale, man mano che ci avvicinavamo a quel traguardo. Molti dicevano di non sapere come avrebbero fatto dopo e che la serie li aveva conquistati. E' stato molto bello leggere questi commenti perché sappiamo quanto amore abbiamo messo in questa serie e abbiamo continuato a dire: "Fidatevi di noi, fidatevi di noi, fidatevi di noi". Credo che per molti - ovviamente non per tutti - ma per molti siamo risultati degni di avere fiducia e questo per noi significa moltissimo.


DSC, Discovery, Anthony Rapp, Stamets, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Fonte: StarTrek.Com




Commenta la news di TG TREK sul forum di Star Trek Italia!


Nessun commento :

Posta un commento

Che ne pensi?