[INTERVISTA] Attori e produttori parlano degli sviluppi presenti e futuri di Star Trek: Discovery |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

sabato 10 febbraio 2018

[INTERVISTA] Attori e produttori parlano degli sviluppi presenti e futuri di Star Trek: Discovery

DSC, Discovery, Spoiler, Michelle Yeoh, Georgiou, Shazad Latif, Ash Tyler, Voq, L'Rell, Mary Chieffo, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

In attesa di vedere l'ultimo episodio della prima stagione, attori e produttori di Star Trek: Discovery hanno partecipato a varie interviste per discutere di quanto visto finora e del futuro della serie.


Cala il sipario


Il produttore esecutivo Aaron Harberts e l'attrice Michelle Yeoh hanno parlato con il New York Post, IndieWire e SyFy delle sfide affrontate dall'equipaggio della Discovery in questa stagione, del ritorno di Philippa Georgiou e del percorso di Ash Tyler.

Harberts ha spiegato che fare fuori i personaggi ha sempre fatto parte del piano iniziale per questa stagione:

Alle volte il pubblico pensa che se uccidi un personaggio è perché sei a corto di idee o perché magari ti annoia.

Noi sapevamo sin dall'inizio come avremmo concluso, prima ancora di cominciare a scrivere. I punti di svolta cruciali della trama erano già pronti e sapevamo in anticipo in che modo ci avrebbero aiutato a sviluppare la storia.


Yeoh ha però chiarito che non avrebbe accettato di partecipare alla serie se il suo personaggio fosse semplicemente morto durante l'episodio pilota. Per questo ha trovato molto attraente l'escamotage del suo ritorno sotto forma di Imperatore Terrestre:

Ho detto ai produttori: "Se mi uccidete e basta, non lo faccio. Non voglio solo morire sullo schermo e scomparire." 


DSC, Discovery, Spoiler, Michelle Yeoh, Georgiou, Shazad Latif, Ash Tyler, Voq, L'Rell, Mary Chieffo, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Fortunatamente, gli showrunner Aaron Herberts e Gretchen Berg le hanno assicurato che sarebbe tornata. Yeoh ne è stata felice, anche se ha significato mantenere il segreto per mesi:

I fan sono stati così dolci. Mi fermavano per strada e mi chiedevano: "Ma perché ti hanno fatto fuori subito? Devi tornare!" Quindi sono felice di averlo fatto, ma è stato molto difficile tentare di tenerlo nascosto a tutti. E' stata veramente la cosa più difficile che abbia dovuto fare, specialmente di questi tempi.

Per questo non potevo partecipare alle Comic Con, perché i fan mi avrebbero tempestato di domande e io avrei solo potuto rispondere: "Um... be'..." avrei dovuto dirgli: "Abbiate un po' di pazienza", ma allora mi avrebbero chiesto: "Vuol dire che tornerai? Farai dei flashback?" E io sarei entrata in confusione, oh mio Dio! Perché partecipare alle riprese ma non poter parlare di nulla è davvero difficile, specialmente visto che tutti quanti amano così tanto il personaggio.

Ma era necessario. Era necessario per la crescita di Michael Burnham, di Saru, per come si sono evoluti rispetto agli inizi. Ma non avrei potuto dire ai fan: "Abbiate un po' di pazienza, tornerò e quando lo farò ve la farete nei pantaloni!" Per questo non sono andata alle Comic Con, perché dopo due domande avrei dovuto rispondere solo: "Um, non posso dirvelo" e sarebbe stato così ovvio che nascondevo qualcosa che sarei diventata uno spoiler alert vivente.


Le follie dell'Imperatore


Yeoh trova molto interessante anche la reazione del pubblico a questa nuova versione di Georgiou:

Le persone amano questo personaggio. Non l'hanno rifiutata dicendo: "Ma è cattiva! Perché ora interpreta una cattiva?"

Sai come si dice, ogni grande eroe ha bisogno di una grande nemesi e certe volte c'è bisogno di, si insomma, sporcarsi un po' le mani. Quello che mi piace di questo nuovo personaggio è che si rivela d'aiuto fintantoché riesce a trarne un vantaggio personale.

Sono veramente grata, con tutto il cuore, per questa occasione che ho avuto di entrare a far parte della famiglia di Star Trek, perché mettono un grande amore e una grande passione in tutto quello che fanno, anche nei più piccoli particolari.

Dalle storie, ai costumi, agli effetti speciali. Voglio dire, non è stato magnifico vedere la rifioritura del micelio? E' come vedere una poesia sullo schermo. Davvero, sono molto grata per questa opportunità. E poi siamo andati su KRONOS [ride]! Non vedo l'ora, perché quando abbiamo filmato quelle scene ci siamo divertiti un mondo. E' una parte importante della storia, lo vedrete presto!


DSC, Discovery, Spoiler, Michelle Yeoh, Georgiou, Shazad Latif, Ash Tyler, Voq, L'Rell, Mary Chieffo, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


L'attrice ha anche detto di non considerare la nuova Philippa Georgiou un personaggio del tutto negativo:

Il nuovo Capitano Georgiou da ai nervi un po' a tutti ma non credo che sia spietata solo per il gusto di esserlo. Quando cresci nell'Impero Terrestre, devi fare quello che devi fare per sopravvivere e mantenere la tua posizione.


Vedremo questo suo essere spietata quando Georgiou interrogherà la Klingon L'Rell, interpretata da Mary Chieffo che dice:

Quando preparavamo la coreografia della scena, scherzavo con Michelle e le dicevo: "E' veramente un onore prenderle da te!"

E Yeoh risponde:

Incassa come una campionessa.


Ma l'attrice ha anche sottolineato come il suo ritorno nella serie abbia permesso agli autori di ribaltare i ruoli tra Georgiou e Burnham:

Si sono praticamente scambiate le parti; all'inizio era il Capitano Phillipa Georgiou a spronare Michael Burnham affinché abbracciasse il suo lato emotivo e accettasse il suo essere umana. Adesso sembra Michael Burnham quella che aiuta l'Imperatore Georgiou a trovare la sua umanità. L'abbiamo visto nella scena di combattimento, quando le due sono fiano a fianco e l'Imperatore sembra ammorbidirsi, come se sua figlia fosse ancora li con lei. Quindi c'è un legame fra le due che non si scioglierà mai e sarà interessante, se il loro viaggio insieme proseguirà, scoprire come possano aiutarsi a vicenda.

L'importanza del personaggio sta anche nel suo essere una leader femminile molto forte, in entrambi gli universi:

E' la forza di Star Trek; parlare dei problemi di oggi ma in un contesto da fantascienza, capisci? E penso che ci ispiri tutti a cercare di migliorarci, in modo particolare per le donne.

E' quello per cui ci battiamo anche oggi, uno dei tanti obiettivi per i quali ci impegniamo duramente: la parità di genere. Perciò, quando in Star Trek vedi che la Numero Uno, l'Ammiraglio, L'ufficiale medico, i Capitani sono tutte donne è qualcosa che può incoraggiare moltissimo le ragazze che ci guardano.

Per non parlare di come, fra tanti alieni differenti, nel futuro l'umanità si considererà un'unica razza. Puoi avere qualsiasi colore della pelle e non ha importanza. E' una fonte d'ispirazione molto, molto potente per tutte le ragazzine che ci guardano da ogni parte del mondo.

DSC, Discovery, Spoiler, Michelle Yeoh, Georgiou, Shazad Latif, Ash Tyler, Voq, L'Rell, Mary Chieffo, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Molti si domandano cosa ne sarà del nuovo Capitano Georgiou una volta portata a termine l'offensiva contro i Klingon. A questo ha risposto lo showrunner Aaron Harberts:

Il perdono, la redenzione e la possibilità di riscatto sono capisaldi della Flotta Stellare. Per quanto lei possa non accettare questi valori, potrebbe ritrovarsi a doverlo farlo.


Romanticismo e segretezza


Non solo Michelle Yeoh ma anche l'attore Shazad Latif ha dovuto nascondere un segreto per mesi non potendo parlare del suo doppio ruolo Voq/Tyler. Di questo, degli aspetti romantici e del futuro del suo personaggio ne ha parlato con The Verge.

Sui sentimenti di Tyler per Burnham (Sonequa Martin-Green) ha detto:

DSC, Discovery, Spoiler, Michelle Yeoh, Georgiou, Shazad Latif, Ash Tyler, Voq, L'Rell, Mary Chieffo, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
C'erano certe riprese di alcune scene nelle quali io e Sonequa piangevamo sul serio, tanto, e ci dicevano: "Meno emotivi, ragazzi. Meno, meno, rilassatevi."

Probabilmente ha senso farlo ora, alla fine, ma abbiamo voluto sin dall'inizio spingere sulle emozioni, essere sicuri che non fosse un problema piangere apertamente in quel modo. Dico, che non fosse un problema per un uomo. Volevamo assicurarci che nelle scene di intimità ci fosse questo equilibrio. Come nella scena di sesso, dove io da sopra passo sotto o quando mi appoggio al suo petto e la guardo dal basso all'alto.

E poi c'è anche L’Rell, Tyler si fa cullare da questi personaggi femminili. Sono piccoli particolari, ma per noi sono importanti.

Volevo portare un'interpretazione che fosse a) Non noiosa e b) Progressiva ed in linea con i tempi. Specialmente con tutto quello che succede per adesso, interpretare il classico uomo d'azione molto macho sembrava anacronistico.

Doveva avere una dimensione molto più profonda di così, altrimenti rischiava di scivolare via e classificarsi come il solito, noioso personaggio maschile che va in giro a sparare e basta.

Immagino che mostrare il lato soft di Tyler sia piaciuto, perché col tempo gli autori hanno scritto più scene di questo tipo. Hai sempre un po' di timore sapendo che girerai molte scene di lotta. Sei un ufficiale della sicurezza, quindi è facile che il tuo ruolo si riduca a: "Ok, dai un pugno a quel tizio e la cosa finisce più o meno lì."

Temevo molto qualcosa del genere. Quindi sono stato veramente contento di poter girare scene più dolci, con molti dialoghi. Le preferisco, quelle dove ci sono due persone che riescono a comunicare.


Latif ha quindi chiarito un po' di retroscena su come è stata gestita l'identità segreta di Tyler (o di Voq, dipende dai punti di vista), nonostante molti fan avessero già intuito la verità. Pare che inizialmente la CBS abbia persino impedito alla madre di Latif di andarlo a trovare sul set:

La nostra squadra di pubblicitari è stata nel panico per un anno. Mi dicevano: "Tu basta che rispondi così" ma nella mia testa nessuna di quelle spiegazioni aveva senso. Quindi ho fatto del mio meglio ma, quando ho capito che la gente aveva capito, quando ti trovi davanti persone che ti dicono: "Su dai, andiamo!", è diventato ancora più difficile nascondere la verità.


DSC, Discovery, Spoiler, Michelle Yeoh, Georgiou, Shazad Latif, Ash Tyler, Voq, L'Rell, Mary Chieffo, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Aaron Harberts ha detto a The Verge ed IndieWire cosa riserba adesso il futuro per Tyler, indicando che l'attore ed il personaggio saranno ancora della partita almeno fino al prossimo anno:

Tyler fa una scelta molto importante nell'episodio finale, una scelta coerente con il suo sviluppo. Questa serie parla di guerra, si è infilata come dentro un tunnel senza luce e non puoi che addentrarti ancora di più nell'oscurità per tornare a rivedere la luce dall'altra parte.

Nella sua essenza Star Trek è una serie che parla di speranza, ottimismo, pace... ed è lo spirito che porteremo nella seconda stagione.

Ash Tyler è ancora diviso a metà fra due mondi. Ha dovuto mettere da parte questo lato del problema perché c'è una guerra da vincere ma, quando il conflitto finirà, avrà molto da elaborare.

In qualità di autori, pensiamo che la sua storia sia troppo interessante e sarebbe un peccato interromperla ora, che abbiamo appena cominciato.


Quel che è stato e quel che sarà?


Come piccolo bonus, vi mostriamo un video postato dall'attore Jason Isaacs (il Capitano Lorca) su Twitter che mostra una fantastico dietro le quinte in cui lui e Michelle Yeoh si preparano per la scena di lotta vista nell'episodio Il passato è il prologo.




In più, sarebbe molto bello se (tra le altre cose) gli autori di Star Trek: Discovery ci mostrassero la mitica USS Enterprise NCC-1701 comandata dal Capitano Pike, prima di chiudere la stagione.

Non sappiamo se lo faranno o no, ma un talentuoso fan di nome Carlos Daniel ha postato su Vimeo la sua versione di quel momento, con una magnifica Enterprise originale giusto un poco aggiornata nelle textures, per renderla più contemporanea. Eccola in tutta la sua bellezza!





Fonte: TrekCore, TrekMovieTrekToday, TrekMovie




Commenta la news di TG TREK sul forum di Star Trek Italia!


Articoli che potrebbero interessarti