[INTERVISTA] Dayton Ward presenta il VERO Capitano Lorca nel romanzo "Drastic Measures" |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

mercoledì 28 febbraio 2018

[INTERVISTA] Dayton Ward presenta il VERO Capitano Lorca nel romanzo "Drastic Measures"

DSC, Discovery, Libri, Dayton Ward, Lorca, Georgiou, Serie Classica, Kirsten Beyer, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Da poco è stato pubblicato il secondo romanzo basato su Star Trek: Discovery, intitolato Drastic Measures.

In quest'avventura vedremo insieme Phillipa Georgiou e Gabriel Lorca in una missione che li coinvolgerà nel Massacro di Tarsus IV (evento accennato in un episodio della Serie Classica), conosceremo meglio il passato di Georgiou, scopriremo che tipo è il Gabriel Lorca dell'Universo Originale, ed esploreremo un evento cruciale nella storia della Federazione.

TrekCore ha intervistato l'autore del romanzo, Dayton Ward.


Ha lavorato a questo romanzo per molti mesi, quindi ha dovuto mantenere il segreto su molti dei colpi di scena mostrati in Discovery solo nelle ultime settimane. Come ci si sente a poterne parlare liberamente?

Te lo faccio sapere io quando avrò davvero il permesso di parlarne liberamente: ci sono ancora i ninja di CBS che mi spiano dalla finestra, nascosti nei cespugli!

E' stato divertente seguire tutte le discussioni e le teorie dei fan sin dall'episodio pilota, ma non ho detto nulla neanche a mia moglie. Vedevamo il nuovo episodio insieme ogni settimana, e quando succedeva qualcosa si girava verso di me e mi chiedeva: "Tu lo sapevi che sarebbe successo, vero? Vero?! E ora che succederà? Dimmelo, DIMMELO!", ma io potevo solo sorridere e scuotere la testa.


Può spiegarmi come si è approcciato a questo romanzo e in che modo è stato diverso scriverlo, rispetto ai suoi lavori precedenti? Di chi è stata l'idea di far lavorare insieme i personaggi di Georgiou e Lorca durante il massacro di Tarsus IV?

E' la prima volta che scrivo un romanzo basato su una serie di Star Trek che è ancora in produzione. Non solo: quando ho cominciato a scriverlo, gli autori della serie non la avevano ancora delineata del tutto.

Quando ho buttato giù l'idea di massima e ho cominciato a lavorarci su, non avevano ancora trovato chi avrebbe interpretato Lorca. Avevo già scritto metà del romanzo senza sapere che il ruolo sarebbe stato di Jason Isaacs, né sapevo che lo avrebbe interpretato con un accento americano del sud. Quindi ho dovuto riprendere in mano parti già scritte ed aggiustarle un po', ad esempio proprio per dare al personaggio il giusto slang.

Kirsten Beyer ha fatto da collante tra la serie, i fumetti ed i romanzi. E' stata lei a propormi per prima di scrivere un romanzo basato su Discovery. In principio voleva che mi focalizzassi solo su Lorca ma, quando ho letto le prime sceneggiature, ho capito che volevo davvero molto scavare a fondo nel personaggio di Georgiou.

Così ho proposto questa idea per una storia che li coinvolgesse entrambi e dopo un po' di tira e molla tra il mio editore e Kirsten, abbiamo deciso di ambientare il tutto durante la crisi su Tarsus IV.


DSC, Discovery, Libri, Dayton Ward, Lorca, Georgiou, Serie Classica, Kirsten Beyer, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


La storia affonda le sue radici in un evento accennato nell'episodio della Serie Originale intitolato La magnificenza del Re e dedica un ampio approfondimento al personaggio di Kodos il carnefice. Come è riuscito ad ampliare la narrazione originale del Massacro di Tarsus IV conciliandola con quella del suo romanzo?

Ovviamente l'obiettivo principale, quando si scrive un romanzo basato su una serie TV, è quello di concentrarsi sui personaggi della serie TV stessa, quindi la mia priorità è stata raccontare qualcosa che mettesse in mostra Georgiou e Lorca.

Ma se parliamo di Star Trek, che ha già una miriade di storie e personaggi presenti in questa "narrazione del futuro", hai l'ulteriore responsabilità di aggiungere dei pezzi che si incastrino perfettamente con quello che viene chiamato canon; termine che odio, per tutte le connotazioni negative e scontri che genera fra gli appassionati.

I dettagli del massacro di Tarsus IV, così come vengono narrati nell'episodio La magnificenza del Re, sono piuttosto scarni quindi da quel punto di vista ho avuto praticamente carta bianca. Una volta rivisto quell'episodio e preso nota degli elementi che mi servivano ho cominciato ad aggiungere altri pezzi al quadro, per esempio dando un volto ai nomi delle persone citate in TOS che avrebbero potuto identificare Kodos.

Ma naturalmente sono sorti anche dei problemi, perché parliamo di una storia scritta cinquant'anni fa e certi elementi risultano anacronistici, visti oggi. Per esempio, è mai possibile che il corpo di Kodos sia stato bruciato oltre ogni possibilità di identificazione?

Nel 1966 sembrava coerente ma nel 2017 noi abbiamo banche dati del DNA e cose così; è una sfida cercare di restare fedeli a ciò che viene detto in Star Trek evitando di entrare in conflitto con certi aspetti del mondo reale che rendono un po' problematiche le storie più datate.


DSC, Discovery, Libri, Dayton Ward, Lorca, Georgiou, Serie Classica, Kirsten Beyer, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Solo poche settimane fa abbiamo scoperto che il Capitano Lorca interpretato da Jason Isaacs è stato per tutto il tempo un impostore proveniente dall'Universo dello Specchio. Drastic Measures è ambientato dieci anni prima degli eventi narrati nella prima stagione di Discovery, quindi il protagonista del romanzo è il vero Lorca, che i fan conosceranno per la prima volta. Com'è stato delineare il personaggio, considerando che di lui non si sa praticamente nulla?

In molti modi è stato come delineare un personaggio inedito per un romanzo non basato su una licenza. Oppure, per restare nell'ambito di Star Trek, è stato come realizzare un personaggio originale per una delle serie spin-off della Pocket Books come Vanguard, Seekers, Starfleet Corps of Engineers, etc.

D'altro canto, ho ricevuto delle dritte di prima mano direttamente dagli autori di Discovery che, ovviamente, hanno le loro idee sul personaggio e proprio alle loro idee ho attinto la maggior parte delle volte. Abbiamo parlato spesso di come delineare Lorca, specialmente per fare in modo che risultasse diverso da Georgiou.


A proposito di Georgiou, anche lei rappresenta un gradito ritorno dall'Universo Originale. Nel suo romanzo la vediamo in una fase ancora iniziale della sua carriera, avendo appena assunto un ruolo di comando a bordo di una nave. Cosa può dirci del suo sviluppo all'interno del racconto? E' stato divertente scrivere per lei delle scene di combattimento, sapendo che il personaggio è interpretato proprio da Michelle Yeoh?



Uno dei motivi per cui volevo tanto scrivere una storia con Georgiou protagonista è proprio perché sono un grandissimo fan di Michelle Yeoh. Quando ho saputo che era stata scritturata per quel ruolo, ho subito pensato che fosse perfetta per fare da mentore a Michael Burnham. Poi, quando ho saputo che avevano chiamato Jason Isaacs per interpretare Lorca, è stato come vincere alla lotteria. Sono entrambi attori di un livello superiore.

Per rispondere alla tua domanda sullo sviluppo del personaggio, sono stato incoraggiato - almeno all'inizio della storia - a non mettere subito Georgiou e Lorca faccia a faccia. Lei è subito molto preoccupata dalla crisi scoppiata su Tarsus e dalle sue ripercussioni; Lorca è invece determinato a catturare Kodos con ogni mezzo necessario.

La storia progredisce in questo modo, passando da un punto di vista all'altro e intersecandosi in alcuni momenti. Però mi sono assicurato che Georgiou incarnasse sempre quegli ideali della Flotta Stellare che hanno incarnato anche altri capitani nella storia di Star Trek nel corso degli anni.


DSC, Discovery, Libri, Dayton Ward, Lorca, Georgiou, Serie Classica, Kirsten Beyer, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Ci sono altri personaggi di Star Trek: Discovery che avrebbe voluto coinvolgere nella trama di Drastic Measures ma non ha potuto farlo, per via della finestra temporale in cui è ambientata la vicenda? 

Um, tutti? No, seriamente, mi piacerebbe poter scrivere un romanzo che coinvolgesse tutto l'equipaggio della Discovery o anche della Shenzhou.

Un personaggio che mi piace particolarmente è il Cadetto Tilly, che si è dimostrato completamente diverso da come lo avevo immaginato leggendo le sue battute nelle sceneggiature inviatemi dagli autori. Mary Wiseman ha fatto assolutamente centro con la sua interpretazione di Tilly e non starei più nella pelle se potessi scrivere una storia con protagonista il cadetto della Flotta Stellare più amato dai fan.


Il romanzo ha un finale davvero emozionante che suggerisce certe possibilità per futuri sviluppi nella serie TV (o nei romanzi successivi), per un personaggio in particolare. Com'è nata questa idea? Può dirci qualcosa di più senza rischiare di finire in una cabina delle torture?

L'epilogo nasce da un'idea sviluppata fra il mio editore alla Pocket Books e Kirsten. Il mio principale contributo - oltre ad averlo materialmente scritto - è stato quello di averlo inserito come una specie di scena dopo i titoli di coda, che è qualcosa che non si vede spesso nei romanzi (se escludiamo quando l'editore pubblica, alla fine del libro, qualche pagina in anteprima dal romanzo successivo della stessa serie).

Sul suo significato o sugli sviluppi che potrebbero scaturirne... c'è ancora un ninja che mi tiene d'occhio dalla finestra.


Se un fan di Star Trek: Discovery leggesse Drastic Measures e volesse continuare con un altro suo romanzo, quale gli consiglierebbe? Ha altri progetti all'orizzonte?

Immagino che, a livello di stile, i romanzi di Star Trek originali che ho scritto non basati su una serie TV, siano quelli che più somigliano a Drastic Measures.

In particolare i miei preferiti sono From History’s Shadow ed il sequel, Elusive Salvation (insieme al romanzo collegato di The Next Generation intitolato Hearts and Minds). C'è anche la serie Star Trek: Vanguard, nata da un'idea del vecchio editore di Pocket Books Marco Palmieri e David Mack, col quale ho collaborato insieme al mio compagno di scrittura, Kevin Dilmore.

Su cosa lavoro al momento? Ho molte cose fra le mani ma niente che sia già stato ufficialmente annunciato dai rispettivi editori, quindi non posso dire di più. Però si, ci sono un altro paio di progetti che riguardano Star Trek in ballo.


DSC, Discovery, Libri, Dayton Ward, Lorca, Georgiou, Serie Classica, Kirsten Beyer, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Se l'intervista vi ha incuriosito e l'inglese non è un grosso ostacolo, vi consiglio di acquistare oggi stesso il romanzo di Dayton Ward Star Trek: Discovery – Drastic Measures, disponibile anche in formato e-Book.

Il prossimo romanzo della serie sarà invece scritto da James Swallow, vedrà Saru come protagonista ed uscirà a giugno: volendo, si può già preordinare su Amazon.


Fonte: TrekCore




Commenta la news di TG TREK sul forum di Star Trek Italia!


Nessun commento :

Posta un commento

Che ne pensi?