[SPOILER] WonderCon18: scena tagliata con Mirror Georgiou e importanti news sulla stagione due |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

domenica 25 marzo 2018

[SPOILER] WonderCon18: scena tagliata con Mirror Georgiou e importanti news sulla stagione due

Discovery, DSC, Georgiou, Michelle Yeoh, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

L'evento più atteso al WonderCon 2018 è stata senz'altro la conferenza dedicata a Star Trek: Discovery tenuta dagli addetti ai lavori della serie, come Gretchen J. Berg & Aaron Harberts (produttori esecutivi e showrunner), Tamara Deverell (designer di produzione), Gersha Phillips (costumista), Mario Moreira (attrezzista); Glenn Hetrick & James MacKinnon (truccatori), Jeff Russo (compositore) e Jason Zimmerman (supervisore degli effetti speciali).

Anche se buona parte dell'evento è servita a raccontare i processi creativi ed il dietro le quinte della serie, c'è stato spazio per parlare del futuro di Discovery, di cosa aspettarsi nella seconda stagione e persino per mostrare una scioccante scena tagliata dal season finale che apre nuovi scenari per lo show e per il personaggio di Michelle Yeoh.


ATTENZIONE: Le anticipazioni riportate dagli autori sono generiche, ma la scena tagliata è da considerare SPOILER!


Il destino di Georgiou e i distintivi neri


I produttori hanno mostrato durante la conferenza una scena girata originariamente per l'episodio finale della prima stagione, ma non inserita nel montaggio finale.

Lo showrunner Aaron Harberts l'ha introdotta dicendo:

Noi la chiamiamo: "la scena segreta".


Doveva far parte dell'episodio 1x15 ma è stato deciso di tenerla nascosta perché "sarebbe stato più emozionante mostrarla in un contesto come questo [la WonderCon]".

La scena si svolge dopo che Burnham e Georgiou dividono le loro strade su Qo’noS e mostra - come spiega lo stesso Harberts - cosa ne è stato dell'Imperatore dopo la partenza della Discovery. La clip è stata pubblicata anche sul profilo Twitter di Netflix:




Si vede un personaggio, all'apparenza un Trill (interpretato dall'attore Alan Van Sprang) che si avvicina all'Imperatore. Georgiou capisce subito di non avere a che fare con un tipico Trill, infatti le macchie sulla sua pelle sono solo simulate ed il personaggio si rivela per quello che è: un umano sotto copertura.

Georgiou appare infastidita dalla sua presenza (gli dice: "pensavo di avere un accordo con la Federazione") ma l'uomo le spiega che, nonostante il cessate il fuoco con i Klingon, l'universo è un posto pericoloso e per mantenerlo in pace bisogna essere vigilanti e sacrificare anche la moralità.

"Non sembra un discorso da Flotta Stellare" dice Georgiou, infatti il personaggio continua: "Noi abbiamo molte più risorse di loro e sappiamo come mantenere un segreto. Pensiamo che lei sarebbe un elemento prezioso per la nostra organizzazione".

L'uomo (che CBS presenta col nome "Leland") si allontana lasciando a Georgiou un misterioso cofanetto. Al suo interno, un distintivo nero e la frase: "Benvenuta nella Sezione 31"

Sprang è anche intervenuto al WonderCon, spiegando quanto sia stato difficile mantenere il segreto per mesi (considerando che la scena è stata girata lo scorso autunno) e ha confermato la sua presenza nella seconda stagione di Discovery, avvertendo:

Non chiedetemi nulla, perché non posso rivelare niente.


Ancora una volta le teorie dei fan si sono rivelate corrette: a bordo della Discovery c'erano (e forse ci sono ancora) membri della Sezione 31!


Foto dalla clip


Discovery, DSC, Georgiou, Michelle Yeoh, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Discovery, DSC, Georgiou, Michelle Yeoh, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Discovery, DSC, Georgiou, Michelle Yeoh, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Discovery, DSC, Georgiou, Michelle Yeoh, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Discovery, DSC, Georgiou, Michelle Yeoh, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie



La seconda stagione spiegherà il posto di Discovery nell'universo originale


E' una domanda che viene posta spesso dal pubblico nelle convention: ma Discovery si svolge davvero nell'universo originale della saga o è piuttosto ambientata in una realtà alternativa?

Come sempre, lo showrunner Aaron Harberts si trova a smentire questa teoria confermando nel modo più assoluto che la serie si svolge nell'universo originale e si vedrà chiaramente proprio nella seconda stagione:

L'idea è sempre stata quella di muoverci nell'universo originale. E' ovvio che ci siano problemi, elementi e varie cose che differiscono. La nostra tecnologia è un po' diversa. La nostra nave si muove molto diversamente. Sotto molti aspetti, portiamo avanti una "nostra" serie. La seconda stagione per noi sarà molto emozionante proprio perché ci darà la possibilità di mostrarvi come Discovery si inserisca nella linea temporale originale. Siamo fermamente impegnati in questo obiettivo.


Discovery, DSC, Georgiou, Michelle Yeoh, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


La seconda stagione avrà un tono più Trek


Incalzati sul tono della serie, giudicato da alcuni troppo cupo, gli showrunner hanno risposto che non è stata una scelta per far parlare di sé e che le cose cambieranno nella seconda stagione:

Siamo consapevoli di trovarci in un'epoca differente e di aver adottato un differente formato per questa serie. Non penso sia stato fatto per far leva sull'effetto shock. Tutto emerge sempre dai personaggi e dalla storia: se riteniamo che debba accadere qualcosa in quel mondo ed in quel contesto, allora andiamo in quella direzione. Il nostro gruppo non lavora con l'intenzione di shockare o inorridire il pubblico.


- Gretchen J. Berg

[La prima stagione] è stata interessante perché si svolge in tempo di guerra, ma quello che vogliamo proporre nella seconda stagione è un tono che possa centrarsi più sull'esplorazione e su una fase più diplomatica. Diciamo, un capitolo più Trek... Ma in realtà saranno sempre i personaggi a guidarci.

- Aaron Harberts


Discovery, DSC, Georgiou, Michelle Yeoh, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Il design evoluto della USS Enterprise


La designer di produzione Tamara Deverell ed il supervisore degli effetti speciali Jason Zimmerman hanno spiegato su che basi hanno rinnovato l'aspetto della U.S.S. Enterprise vista nel finale di stagione:

Per l'Enterprise ci siamo basati sulla Serie Originale, attingendo moltissimi elementi da lì. Poi ci siamo mossi un po' di più verso i film di Star Trek dove la nave appare un po' più larga e grande. In definitiva, direi che siamo riusciti ad espandere il concetto in modo da inserirlo all'interno del nostro mondo, quello di Discovery, che è più in grande. Perciò il trucco è stato rappresentarla come una nave più grande.

- Tamara Deverell

Tutto è cominciato quando ci hanno dato i disegni su cui lavorare e da lì abbiamo fatto avanti e indietro fra il dipartimento degli effetti speciali e quello di Tamara, per essere sicuri di fare le cose per bene. Ci sono state moltissime e-mail e discussioni su come far evolvere il design originale in qualcosa che fosse coerente con l'aspetto della serie, ed è così che siamo arrivati al risultato finale.

- Jason Zimmerman


Discovery, DSC, Georgiou, Michelle Yeoh, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Nuove uniformi (forse anche per l'equipaggio dell'Enterprise)?


Un fan ha chiesto se le uniformi della Flotta Stellare "evolveranno in qualcosa di più familiare". Ecco cosa hanno risposto gli showrunner:

Be', siamo nella stessa linea temporale. E' l'universo originale e siamo molto vicini agli eventi della TOS.

- Gretchen J. Berg

Mah, ci imbattiamo nell'Enterprise alla fine della prima stagione e sappiamo perfettamente che tipo di uniformi indossano. Perciò, lasceremo le cose come stanno.

- Aaron Harberts


Discovery, DSC, Georgiou, Michelle Yeoh, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Più Saru nella seconda stagione


Aaron Harberts anticipa che saranno svelate più informazioni sul personaggio di Doug Jones, Saru:

Imparerete cose in più su Saru, in questa nuova stagione. Abbiamo già predisposto qualcosa per il secondo episodio. Cosa sono esattamente quei gangli del pericolo, come funzionano? Cosa rappresentano nell'Impero Terrestre? E molti altri elementi che verranno sviluppati quando torneremo in onda.


Discovery, DSC, Georgiou, Michelle Yeoh, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


C'è ancora molto da vedere sui Klingon 


Incalzato ancora una volta sull'aspetto dei Klingon, rivoluzionato per Discovery, il truccatore Glenn Hetrick è sceso nei dettagli lasciando intendere che vedremo ancora l'Impero nella seconda stagione:

La spinta è venuta dalle prime conversazioni con gli autori e con il produttore [Bryan] Fuller. Discutevamo su come attuare i cambiamenti, per fare un passo avanti. Anch'io sono un fan esattamente come voi e quando sono entrato a far parte di questo mondo insieme a Neville [Page], sapevo che non potevamo fare qualcosa di totalmente differente. Bisogna onorare e mantenere l'integrità del concetto dei Klingon.

Quindi li abbiamo sezionati attraverso la lente d'ingrandimento del canon. Cos'è esattamente la loro specie, com'è composto il loro DNA? E' qualcosa a metà tra il mondo rettile e quello aviario. Una volta centrati su questo concetto, come facciamo con tutti i nostri alieni è stato l'imperativo evoluzionistico a guidare le nostre decisioni. Tutto deve avere uno scopo e una forma per funzionare.

Abbiamo iniziato così. Non voglio mentirvi, Neville ed io siamo grandi ammiratori di Giger [pittore e scultore surrealista che ha lavorato nel campo degli effetti speciali - N.d.t.]. E' da lui che prendiamo ispirazione e se tenete questo a mente, vedrete che ci sono molti elementi, evidenti o più nascosti, che sono nello stile di Giger. C'è ancora molto da vedere e le discussioni su questo tema continuano ancora adesso. L'Impero Klingon è vasto e ci sono molte cose che vorrei potervi dire, ma non posso.


Discovery, DSC, Georgiou, Michelle Yeoh, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Stamets-Culber: nascosta in Discovery un'altra coppia omosessuale


Durante il botta e risposta col pubblico, una fan ha mostrato apprezzamento per il rapporto amoroso tra Culber e Stamets, chiedendo se la serie mostrerà mai anche una coppia omosessuale al femminile.

Aaron Harberts ha risposto che sono già state poste le basi per uno sviluppo del genere:

Riguardo alla possibilità di mostrare una coppia omosessuale declinata al femminile, forse nella serie l'avete già vista e non ve ne siete accorti. Da omosessuale, posso dirvi che per me quello che conta veramente è presentare questi personaggi prima di tutto con la loro competenza e con la loro personalità, non con le loro tendenze sessuali. E questo vale per tutti i personaggi della serie: tutti i nostri personaggi hanno caratteri diversi e sono delineati innanzitutto dalla loro professionalità e dalla loro indole. Quindi, chissà che già non abbiate visto una finestra aperta su una relazione senza che ve ne siate accorti.

- Aaron Harbers


Discovery, DSC, Georgiou, Michelle Yeoh, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

---

Restate sintonizzati su TG TREK per rimanere aggiornati sulle ultime novità della WonderCon 2018!



Fonte: TrekMovie, TrekCore




Commenta la news di TG TREK sul forum di Star Trek Italia!


Articoli che potrebbero interessarti