Star Trek 4: per Simon Pegg la sceneggiatura c'è già... ma non è quella di Tarantino |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

venerdì 23 marzo 2018

Star Trek 4: per Simon Pegg la sceneggiatura c'è già... ma non è quella di Tarantino

Beyond, Simon Pegg, Doug Jung, Kelvin, JJ Abrams, Quentin Tarantino, Viacom, Paramount, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Pochi giorni fa, Simon Pegg ha ipotizzato che il film di Star Trek basato su un'idea di Quentin Tarantino potrebbe non essere vietato ai minori, come vorrebbero alcuni rumors.

Adesso, l'attore che ha interpretato Scotty nei film di J.J. Abrams e ha co-sceneggiato Star Trek Beyond, mette in chiaro che la sceneggiatura basata sull'idea di Tarantino non è l'unica attualmente in considerazione per il prossimo film della saga.


Tutta un'altra storia


Intervistato da Geek Magazine, Pegg ha chiarito che il progetto di Tarantino va inserito in un contesto più ampio:

C'è una sceneggiatura che è già stata scritta, e poi c'è anche la storia di Quentin Tarantino che va a parlare con J.J. di un'idea che ha in mente da molto tempo. Quell'idea va sviluppata dagli autori per poterla vagliare. Penso che potrebbe volerci proprio uno come lui per far ripartire il progetto. E' una prospettiva interessante, anche se non so se vorrà dire che i personaggi cominceranno a decapitarsi l'un l'altro con i phaser, chiamando i Klingon figli di p*****a, ma insomma, chi lo sa, magari sarà divertente.


Probabilmente - quando parla di una sceneggiatura già scritta, alternativa a quella di Tarantino - Pegg si riferisce a quella per il film annunciato a luglio 2016, con il previsto ritorno di Chris Hemsworth (Thor nei film Marvel) nei panni di George Kirk, padre di James T. Kirk nel film Star Trek (2009).

Secondo quell'annuncio, gli sceneggiatori del film dovevano essere J.D. Payne e Patrick McKay. Lo stesso Pegg ha lasciato intendere di essere entrato a far parte della squadra di autori quando, a dicembre 2016, ha postato una sua immagine - accanto al co-sceneggiatore di Star Trek Beyond, Doug Jung - intento a lavorare nell'ufficio del produttore J.J. Abrams alla Bad Robot.




L'esistenza di una sceneggiatura veniva confermata la scorsa estate anche dall'attore Zachary Quinto: era il 13 luglio 2017, molti mesi prima che cominciasse a circolare la notizia dell'interessamento di Tarantino alla saga.


Tutto in regola


Può sembrare che la situazione sia un po' confusa e la Paramount sia disorganizzata, ma per gli studi di produzione è in realtà la prassi quella di sviluppare diverse sceneggiature prima di dare il via libera ufficiale allo sviluppo di un film.

E' successo altre volte nella storia cinematografica di Star Trek, anche con i film prodotti da J.J. Abrams: per il seguito di Star Trek Into Darkness era in via di sviluppo una sceneggiatura scritta da Roberto Orci che poi venne rifiutata. Questo portò ad ingaggiare Pegg e Jung per scrivere quello che sarebbe diventato Star Trek Beyond.

Oltretutto, non è neanche detto che di due sceneggiature una debba essere per forza scartata. Molti franchise cinematografici hanno cominciato a sviluppare più film contemporaneamente, per espandere il loro universo narrativo. E' il caso degli X-Men, di Star Wars e ovviamente dell'Universo Cinematografico Marvel. Quindi, una volta che la Paramount deciderà come gestire il franchise, è plausibile che vengano sviluppate più sceneggiature alla volta.

La stessa Paramount ha già deciso di adottare questo approccio col franchise dei Transformers, con uno spin-off previsto per l'estate del 2019. Tuttavia, il film dei Transformers previsto per il 2020 è stato messo in pausa, pare per un ripensamento da parte tanto di Paramount quanto di Hasbro. Non è stato ancora annunciato con cosa verrà sostituito e, con due anni buoni di tempo, potrebbe essere proprio il nuovo film di Star Trek a riempire quello spazio.

Star Trek Beyond ha incassato meno rispetto ai due film di Star Trek precedenti, restando comunque la miglior uscita Paramount del 2016. Quell'anno è stato piuttosto deludente per la compagnia che è corsa ai ripari con un cambio ai vertici e ancora in anni recenti ha avuto problemi ad ottenere finanziamenti.

Anche se il CEO di Viacom (compagnia madre di Paramount) l'anno scorso ha espressamente citato Star Trek fra i brand di valore, questi problemi interni possono spiegare come mai - a quasi due anni di distanza dall'uscita di Star Trek BeyondParamount non abbia ancora dato il via libera ad un nuovo film di Star Trek ad alto budget.


Beyond, Simon Pegg, Doug Jung, Kelvin, JJ Abrams, Quentin Tarantino, Viacom, Paramount, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Fonte: TrekMovie




Commenta la news di TG TREK sul forum di Star Trek Italia!


Nessun commento :

Posta un commento

Che ne pensi?