[INTERVISTA] Per Connor Trinneer lo share non c'entra con la cancellazione di Star Trek: Enterprise |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

giovedì 12 aprile 2018

[INTERVISTA] Per Connor Trinneer lo share non c'entra con la cancellazione di Star Trek: Enterprise

ENT, Enterprise, Connor Trinneer, Intervista, Stargate, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

L'attore Connor Trinneer, famoso per essere uno dei protagonisti di Star Trek: Enterprise e attualmente impegnato in Stargate: Origins, è stato ospite del podcast Alpha Quadrant presentato dai suoi colleghi Aron Eisenberg (Nog, DS9) e Garrett Wang (Kim, VOY), dove ha discusso molti aspetti del suo personaggio in Star Trek e della sua opinione sulla fine prematura di Enterprise.


Il provino per Enterprise? Esperienza brutale 


Trinneer ricorda che per ottenere la parte di Trip in Enterprise ha dovuto sottostare ad una serie molto lunga di audizioni e a ritardi da parte di Paramount nel dargli una risposta definitiva. Descrive questo processo di selezione come il peggiore della sua carriera ed è una sorte che è toccata solo a lui, fra gli altri membri del cast:

Non sono mai stato messo così sotto torchio quanto per Enterprise. E nella nostra serie il processo di selezione non è stato così per tutti. Apparentemente, avevano già adocchiato Dominic [Keating, Malcolm Reed] e avevano già in mente di dargli la parte. Mi pare che anche Jolene [Blalock, T'Pol] entrò al provino e subito le dissero: "Si, ti prendiamo." Anche per John [Billingsley, Phlox] andò tutto liscio. Non ricordo come andarono le cose ad Anthony [Montgomery, Mayweather] ma quando ho raccontato la mia storia, tutti hanno detto: "Porca vacca!" Brutale, davvero brutale.


Sembra che anche Garrett Wang non abbia avuto vita facile nell'ottenere la parte di Harry Kim in Star Trek: Voyager: forse per tirare un po' su il suo ospite, Wang ha raccontato di aver dovuto sostenere ben sei provini in otto settimane. La scelta venne poi circoscritta fra lui ed un altro attore che, alla fine, venne scartato. Tuttavia Wang venne tenuto ancora in stand by, perché la produzione stava cercando un attore più vecchio per il ruolo di Kim. Solo una volta sottoposti a provino una rosa di attori più anziani e sceltone uno, Wang l'ha spuntata contro il finalista.


ENT, Enterprise, Connor Trinneer, Intervista, Stargate, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Trip Tucker è un meccanico di auto da corsa nello spazio


Per Trinneer il successo di Trip, un personaggio con cui è facile entrare velocemente in sintonia, si deve alla sua scarsa dimestichezza col mondo di Star Trek:

E' stata una fortuna per me non sapere molto di Star Trek e non sentirmi quindi intimidito. Ho visto solo la Serie Originale. Non avevo mai visto The Next Generation. Non sentivo di essere la continuazione di qualcosa, l'ho capito solo dopo. Diventa chiaro quando, tipo, gli autori dicono qualcosa, specialmente dopo che hai già girato qualche episodio. Ma all'inizio non volevo guardarlo, perché non sapevo in cosa mi fossi infilato esattamente e quando poi l'ho capito, il personaggio di Trip si era già formato.


Trinneer ha anche raccontato di aver sviluppato l'accento di Trip sulla base di un personaggio dell'Oklahoma che aveva interpretato tempo addietro in una pièce teatrale e di essere rimasto molto sorpreso quando ha scoperto che gli autori, in realtà, avevano stabilito che Tucker fosse originario della Florida. L'attore ha anche spiegato in che modo ha immaginato il personaggio, in modo da farlo proprio ed interpretarlo al meglio:

Mi ero fatto l'idea che fosse una specie di meccanico prodigio della NASCAR che si ritrova a lavorare in un altro posto. Ho lavorato sul personaggio partendo da lì, perché è qualcosa in cui posso immedesimarmi.


Quando gli è stato chiesto se vede una qualche somiglianza fra il suo ruolo all'interno della serie e quello che fu di DeForest Kelley nella Serie Classica col Dr. Leonard McCoy, l'attore si dice d'accordo ma precisa che non si era preparato per questo, quando ha ottenuto la parte:

Tutta la dinamica Kirk, Spock e McCoy, con questo triumvirato, non è molto diversa da quella che si era creata col Capitano, T’Pol, e Trip. Ma non ne avevo assolutamente idea quando mi hanno assunto. Per me era tutto: "Ragazzi, sarò l'ingegnere. Lavorerò due volte a settimana e magari imparerò a fare surf." Poi ho cominciato a leggere il copione dell'episodio pilota e ho pensato: "Oh. C'è da rimboccarsi le maniche."


ENT, Enterprise, Connor Trinneer, Intervista, Stargate, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Analizzando l'episodio finale e la cancellazione della serie


Discutendo sul perché Star Trek: Enterprise sia stata cancellata dopo quattro sole stagioni, Trinneer da la colpa principalmente ad una cattiva gestione del palinsesto da parte del network UPN e ad un cambio ai vertici dell'azienda:

Il problema è stato che le sere in cui andavamo in onda, a livello locale, su UPN trasmettevano le partite della Major League di baseball. Quindi subivamo ogni volta la concorrenza di qualsiasi match sportivo si stesse giocando in zona. Inoltre c'erano intere regioni in cui non andavamo in onda; pensate che non trasmettevano neanche a St. Louis, la città natale di Scott [Bakula, il Capitano Archer]. Quindi, c'erano intere aree dove non eravamo proprio presenti.

E poi è successo anche che Kerry McCluggage [Presidente della Paramount Television], un nostro grande sostenitore, è stato licenziato molto in fretta [era il dicembre 2001]. E' entrato in vigore un nuovo regime e così - eravamo forse all'inizio della seconda stagione - tutti quanti ci domandavamo: "E ora?"

Io non penso che avessimo fatto ascolti tanto più bassi delle altre serie, esclusa Next Generation. Eravamo tutte più o meno agli stessi livelli.


Trinneer racconta anche di essersi rifiutato di recitare con "l'ansia da cancellazione" e che accusò il colpo solo quando la fine prematura della serie gli venne comunicata ufficialmente, verso l'ultimo periodo nella produzione della quarta stagione. Il suo pensiero comunque era rivolto più che altro allo staff, considerando che in Enterprise c'erano molte persone che avevano lavorato dietro le quinte di Star Trek sin dalla fine degli anni '80 con The Next Generation.

A proposito del controverso episodio finale di Enterprise (Federazione prossima frontiera), che ha visto la partecipazione degli attori di TNG Jonathan Frakes (Riker) e Marina Sirtis (Troi), a
differenza di altri suoi colleghi Trinneer ammette di non provare alcun risentimento, spiegando così:

Non mi ha infastidito affatto. Eravamo comunque spacciati.


ENT, Enterprise, Connor Trinneer, Intervista, Stargate, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


L'episodio integrale del podcast Alpha Quadrant con l'intervista a Connor Trinneer è disponibile a questo indirizzo.


ENT, Enterprise, Connor Trinneer, Intervista, Stargate, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Connor Trinneer in una scena di Stargate Origins


Fonte: TrekMovie




Commenta la news di TG TREK sul forum di Star Trek Italia!


Articoli che potrebbero interessarti