[EXTRA CANON] Star Trek Discovery - Drastic Measures |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

martedì 17 luglio 2018

[EXTRA CANON] Star Trek Discovery - Drastic Measures

Canon, Dayton Ward, Discovery, DSC, Georgiou, Kirk, Libri, Lorca, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Star Trek: Discovery - Drastic Measures, scritto da Dayton Ward, è il secondo romanzo basato sulla nuova serie di Star Trek distribuita da Netflix.

La vicenda ruota attorno a due dei personaggi maggiormente apprezzati dai fan, ovvero Gabriel Lorca e Phillipa Georgiou che vengono inseriti dall'autore all'interno di un tragico evento già fermamente stabilito nella continuity della saga: il massacro su Tarsus IV di cui si parla nell'episodio La magnificenza del re (TOS).

Nonostante si tratti di un prequel ambientato dieci anni prima degli eventi narrati in Discovery, questo romanzo non mancherà di offrirvi un approfondimento indispensabile su Georgiou e Lorca (quello originale!) e vi stuzzicherà lanciando qualche indizio sulle possibili risposte alle domande lasciate in sospeso dalla serie TV.

Abbiamo letto il romanzo per voi e vi presentiamo tutti quegli elementi semi-canonici che l'autore Dayton Ward ha aggiunto alla mitologia della saga.


ATTENZIONE: se avete intenzione di leggere il romanzo Star Trek: Discovery - Drastic Measures, questo articolo contiene SPOILER!


A proposito di Star Trek: Discovery - Drastic Measures


Canon, Dayton Ward, Discovery, DSC, Georgiou, Kirk, Libri, Lorca, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Disponibile su Amazon
E' il 2246, dieci anni prima del "battaglia alle stelle binarie", e un aggressivo contagio sta devastando le scorte alimentari della remota colonia della Federazione Tarsus IV, che ospita ottomila persone. Sono stati inviati dei segnali di soccorso ma la nave più vicina è a settimane di distanza. Il tenente comandante Gabriel Lorca e un piccolo team assegnato ad un avamposto di monitoraggio della Flotta Stellare sono coinvolti nell'escalation della crisi, diventando testimoni dell'impensabile soluzione messa in atto dal governatore della colonia, Adrian Kodos, al fine di prevenire la morte in massa per malnutrizione di tutti quanti i coloni.

In attesa del trasferimento al suo prossimo incarico, il comandante Philippa Georgiou ha il compito di guidare su Tarsus IV un piccolo gruppo di primo intervento, assemblato in tutta fretta. La speranza è che questo primo contingente possa aiutare a stabilizzare la situazione in attesa di altri aiuti ma Georgiou e la sua squadra scoprono di essere arrivati tardi: il Governatore Kodos ha già attuato la sua atroce strategia per conservare il più a lungo possibile le scorte alimentari e salvaguardare la sopravvivenza a lungo termine della comunità.

Impegnati in questa missione di salvataggio, Georgiou e Lorca devono ora dare la caccia all'artefice di questa terribile tragedia, l'uomo che passerà alla storia come "Kodos il carnefice"...


Gabriel Lorca


Siamo onesti, se dovessimo dare un solo buon motivo per leggere questo romanzo, sarebbe inevitabilmente questo: conoscere finalmente il Gabriel Lorca del nostro universo!

Quindi, che tipo è? E' così diverso da quello che abbiamo conosciuto in TV, originario del Mirror Universe? La risposta è... no.


Canon, Dayton Ward, Discovery, DSC, Georgiou, Kirk, Libri, Lorca, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


L'autore Dayton Ward ha ripreso il concetto già espresso nella serie - che in fondo non esistono versioni buone o cattive di noi stessi, ma è la realtà che ci circonda a condizionare radicalmente i nostri comportamenti - e l'ha applicato perfettamente al "suo" Gabriel Lorca.

Siamo nell'anno 2246 (dieci anni prima della battaglia alle stelle binarie e 19 anni prima dell'episodio Oltre la galassia, della Serie Classica); Gabriel Lorca è un Tenente Comandante con già quasi dieci anni di servizio alle spalle: tre a bordo della U.S.S. Helios come ufficiale della sicurezza al comando del Capitano Zachary Matuzas e altri 4 passati precedentemente a bordo di altre due astronavi [posizione Kindle 197].


Canon, Dayton Ward, Discovery, DSC, Georgiou, Kirk, Libri, Lorca, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
E' un personaggio più giovane di quello che abbiamo conosciuto ma non è un impulsivo, anzi ha una mentalità tattica molto acuta. Il problema è che è un ufficiale pragmatico e cade facilmente vittima delle sue stesse ossessioni. In più, come il Lorca dello specchio, dorme anche lui con un phaser sotto le coperte [3538] (ma a sua difesa va detto che in questo caso era giustificato dalla natura della missione…)

Quando il Governatore Kodos attua la sua cinica e atroce strategia per dimezzare la popolazione di Tarsus IV, prima che terminino le scorte alimentari nell'erronea convinzione che la Federazione non arriverà in tempo per salvarli (vi rimando alla visione dell'episodio TOS La magnificenza del re, per rinfrescarvi la memoria), Lorca presta servizio su una vecchia stazione di monitoraggio della Flotta Stellare, OT-4, nei pressi della colonia al confine con lo spazio inesplorato. [199]


E' lì che ha conosciuto e si è innamorato di una dei coloni, Balayna Ferasini [365], che purtroppo sarà una delle 4.000 vittime di Kodos. Ovviamente questo porterà il nostro Gabriel Lorca a prendere la sua missione molto sul personale, quando verrà incaricato dal Comandante Georgiou di stanare e consegnare alla giustizia il carnefice. [1957]

Ecco quindi che se c'è un'unica grande differenza fra il Gabriel Lorca del nostro universo e quello dell'universo dello specchio è che il nostro, benché accecato dall'odio e da uno spirito più di vendetta che di giustizia, è capace di fermarsi un momento prima laddove il Lorca dello specchio non si farebbe minimamente scrupoli ad andare fino in fondo. [2559]


Canon, Dayton Ward, Discovery, DSC, Georgiou, Kirk, Libri, Lorca, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Che il "Lorca buono" non sia un idealista lo dice lui stesso, considerando con queste parole gli eventi accaduti su Tarsus [1835]:

E' facile vivere in un'utopia quando tutto funziona bene ed ogni nostro bisogno viene soddisfatto. Ci piace pensare di aver fatto tanta strada su questo percorso di pace e prosperità ma, appena toniamo a sentire le necessità, facciamo subito un passo indietro verso i nostri istinti di base.


Ci si potrebbe chiedere come mai nessuno ha sospettato che il Gabriel Lorca a cui è stato affidato il comando della U.S.S. Discovery non fosse l'originale e sappiamo che molti dei comportamenti al limite del lecito tenuti dal "falso Lorca" sono sempre stati giustificati col trauma subìto per la perdita della Buran, la sua vecchia nave. Nel romanzo non si fa menzione di questo (deve ancora succedere), però si dice che Lorca - come tutti gli altri membri dell'avamposto sopravvissuti agli eventi innescati da Kodos - è stato obbligato a sottoporsi a valutazione psicologica. [4258]

Questo mi fa pensare che se un ufficiale con ben due grosse tragedie alle spalle ha ottenuto l'autorizzazione al comando della Discovery, in fondo il Lorca originale non dovesse apparire tanto diverso dal suo alter ego speculare, agli occhi dei suoi colleghi…


Canon, Dayton Ward, Discovery, DSC, Georgiou, Kirk, Libri, Lorca, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Cosa significa questo? Per me significa che basterebbe dare al Prime Lorca una nuova ossessione per riportare il personaggio (ed il suo interprete, Jason Isaacs) nella serie TV, senza sminuirlo o stravolgerlo troppo rispetto a quello che ricordiamo.

E qui arriva una vera chicca, lasciata da Dayton Ward alla fine del romanzo dopo l'epilogo, i ringraziamenti di rito e le note sull'autore; è una sorta di scena dopo i titoli di coda, come quelle che si vedono nei film della Marvel: la scena è molto breve e viene raccontata unicamente dal punto di vista del protagonista, un uomo senza nome, prigioniero dietro un campo di forza in una cella senza apparenti vie di fuga, sorvegliato a vista da guardie armate, umane ma troppo violente e malevole per poter essere della Flotta Stellare.

L'uomo senza nome ha con sé uno di quei messaggi che si trovano dentro i biscotti della fortuna:

L'odio non si vince con l'odio. L'odio si vince con l'amore.


Canon, Dayton Ward, Discovery, DSC, Georgiou, Kirk, Libri, Lorca, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


In questa intervista, l'autore si è rifiutato di contestualizzare quest'ultimo paragrafo del libro ma non è difficile immaginare chi sia l'uomo misterioso e dove si trovi…


Philippa Georgiou


L'altra protagonista della storia, che possiamo conoscere meglio grazie a questo romanzo, è Philippa Georgiou.

Ovviamente anche in questo caso si tratta della Georgiou originale, ahimè uccisa da T'Kuvma nella battaglia alle stelle binarie. Il personaggio rispecchia in pieno la donna determinata e dai modi gentili che abbiamo apprezzato all'inizio della serie TV.


Canon, Dayton Ward, Discovery, DSC, Georgiou, Kirk, Libri, Lorca, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Gli elementi che vengono aggiunti riguardano più che altro piccoli dettagli (il caffè le piace amaro [504]) e qualche informazione in più sulla sua carriera, prima di ritrovarla al comando della Shenzhou nel 2256 (dove avrà già circa 35 anni di servizio alle spalle [4616]). Una cosa che apprendiamo su di lei è che aveva delle competenze mediche di base, avendo frequentato un corso come medico sul campo.


Canon, Dayton Ward, Discovery, DSC, Georgiou, Kirk, Libri, Lorca, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Prima che la crisi alimentare su Tarsus IV costringesse la Flotta Stellare a mettere insieme il più velocemente possibile una nave ed un equipaggio, pronti a partire alla volta della colonia con i primi aiuti dalla base stellare 11, il Comandante Philippa Georgiou aveva servito sulla nave scientifica U.S.S. Archimedes ed aveva già inoltrato all'Ammiraglio Anderson (lo abbiamo conosciuto nell'episodio pilota) una richiesta di trasferimento per la U.S.S. Defiant.


Nel romanzo la vediamo invece a bordo della nave-cargo U.S.S. Narbonne [451] al comando del Capitano Aurobindo Korrapati [479]. La descrizione che Ward fa di questa nave è decisamente coerente con alcuni design anni '60 di Matt Jeffries per le astronavi della Serie Classica: la Narbonne è sostanzialmente un cilindro allungato con le gondole di curvatura attaccate ai lati. I suoi interni sono costituiti in larga parte da enormi scompartimenti per lo stoccaggio delle merci e per l'evacuazione in massa di civili e personale. La nave - benché dotata del classico teletrasporto - è disegnata per atterrare sui pianeti e fungere all'occorrenza da unità abitativa. [469]


Canon, Dayton Ward, Discovery, DSC, Georgiou, Kirk, Libri, Lorca, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Su Tarsus IV, Philippa Georgiou ha principalmente il compito di coordinare gli aiuti (aiutando lei stessa in prima persona), tenere a bada i coloni sconvolti dagli ultimi eventi e supervisionare la squadra che ha incaricato di trovare Kodos, nascostosi con un gruppo di sostenitori sulle alture fuori città, ricche di minerali che disturbano i sensori e rendono impossibile individuarlo e teletrasportarlo direttamente in cella.


Guest stars


Non mancano poi nel romanzo le partecipazioni speciali di due ben noti personaggi: James T. Kirk e Robert April!

Kirk (un ragazzino, all'epoca dei fatti), si trovava su Tarsus IV insieme a sua madre Winona [2375]. Il padre George (che a differenza del Kelvin-verso, nell'universo originale è vivo e vegeto) era impegnato in missione per conto della Flotta e non era sul pianeta. [2436]

Del tutto simile al giovane scavezzacollo immaginato da J.J. Abrams nel suo film del 2009, Kirk è uno dei pochissimi testimoni oculari del massacro riuscito ad uscirne vivo [2424] e sarà fondamentale nell'aiutare gli ufficiali della Flotta Stellare nella loro caccia all'uomo. Poiché Kodos è stato molto attento a non lasciare prove fotografiche della sua persona, celando sempre il suo volto pubblicamente, Kirk è praticamente il solo in grado di riconoscerlo e può farne una descrizione. [2453]


Canon, Dayton Ward, Discovery, DSC, Georgiou, Kirk, Libri, Lorca, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Dato che Jim è solo un ragazzo, al comando dell'Enterprise troviamo il Capitano Robert April che apparirà alla fine del romanzo, per dare il cambio alla Narbonne ed i suoi uomini nella difficile opera di ricostruzione della colonia su Tarsus. [4167]

Viene descritto come un comandante in qualche modo originale [4343], sulla quarantina e dall'aspetto giovanile, con i capelli forse un po' più lunghi di quanto permetterebbe il regolamento. [4159]


Canon, Dayton Ward, Discovery, DSC, Georgiou, Kirk, Libri, Lorca, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Più avanti si dirà che il suo medico capo a bordo dell'Enterprise è anche la donna che ha sposato, Sarah. [4188]


Extra Canon


Ecco, in pillole, altre piccole informazioni semi-canoniche che Dayton Ward ha inserito nel suo romanzo:

  • All'epoca, Betazed era ancora un'aggiunta piuttosto recente ai mondi della Federazione [408]: la prima nave Betazoide a viaggiare più veloce della luce aveva lasciato il pianeta di telepati meno di dieci anni prima. Fu così che, non molto tempo dopo, arrivò una delegazione della Flotta Stellare. I governanti Betazoidi, in via cautelativa, decisero di non rivelare alla Flotta Stellare o alla Federazione le loro capacità psichiche e telepatiche, neanche quando Betazed entrò ufficialmente a far parte della Federazione e suoi rappresentanti cominciarono a frequentare l'Accademia. Ben consapevoli che prima o poi dovranno scoprire le loro carte, in questa parte della cronologia i Betazoidi custodiscono ancora gelosamente il loro segreto. [3118]

  • Le navi di classe Constitution sono le più moderne e potenti della Flotta Stellare [447]. Equipaggiate con i sensori più sensibili e precisi dell'epoca [1915], ne sono state varate 12 e fungono da prima linea di difesa ai confini dello spazio Federale. [529]

  • Dopo le Guerre Romulane che hanno preceduto la fondazione della Federazione, nessuno - in 80 anni - ha più riportato di aver avuto contatti con quel popolo. [532]

  • La base spaziale più vicina al sistema Tarsus è la 11, ma le navi assegnate a quel settore sono state dirottate verso altre missioni, alcune segrete e riguardanti i rapporti con i Klingon. [1641]

  • I Denobulani vivono circa 300 anni. [3397]

  • Kodos ha finto la sua morte truccando segretamente i registri molto prima di attuare il massacro: le impronte genetiche a suo nome sono state in realtà scambiate con quelle di un suo sostenitore, effettivamente morto bruciato durante le operazioni di cattura. [4705]


Canon, Dayton Ward, Discovery, DSC, Georgiou, Kirk, Libri, Lorca, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie



***

Se avete letto anche voi Star Trek: Discovery - Drastic Measures e volete commentare o aggiungere qualche elemento a questa analisi, non esitate a scriverlo nella sezione commenti o sulla nostra pagina Facebook.

Per saperne di più su Star Trek: Discovery - Drastic Measures e il suo autore Dayton Ward, vi consiglio la lettura di questo articolo. Il romanzo è disponibile su Amazon in formato cartaceo o e-Book.

Leggi gli altri articoli della rubrica Extra Canon cliccando qui!





Commenta la news di TG TREK sul forum di Star Trek Italia!


Nessun commento :

Posta un commento

Che ne pensi?