[STLV18] Ira Steven Behr su "What We Left Behind": "Avery Brooks sta supervisionando i lavori" |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

martedì 7 agosto 2018

[STLV18] Ira Steven Behr su "What We Left Behind": "Avery Brooks sta supervisionando i lavori"

Ds9, Deep Space Nine, Ira Steven Behr, What we left behind, STLV18, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Venerdì scorso, la squadra che si occupa di What We Left Behind ha partecipato ad un incontro col pubblico della convention di Star Trek a Las Vegas, fornendo ai fan interessanti aggiornamenti sull'attesissimo documentario che narrerà la genesi, lo sviluppo e l'eredità lasciata da Star Trek: Deep Space Nine al franchise e non solo.

Si è parlato della partecipazione di Avery Brooks (il Capitano Sisko), delle speranze per la rimasterizzazione in HD della serie e di molte curiosità che certamente cattureranno l'interesse dei fan di DS9.


Obiettivo: 2018


La domanda più frequente posta agli addetti ai lavori è stata: "Quando potremo vedere il documentario?"

Secondo i produttori, l'obiettivo è sempre quello di offrire il film in Blu-ray/DVD "certamente" entro il 2018 a tutti i fan che hanno finanziato il progetto (e a tutti coloro che, ancora adesso, possono prenotare l'edizione home video sul sito ufficiale).

Per tutti gli altri, si sta cercando di siglare accordi di distribuzione internazionale più ampi, possibilmente tramite un servizio streaming perché, a detta del produttore Ira Steven Behr, fatta eccezione per le premiere già programmate a Los Angeles, New York e Londra, è improbabile una distribuzione su vasta scala nei cinema.


Ds9, Deep Space Nine, Ira Steven Behr, What we left behind, STLV18, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Kai de Mello-Folsom, Luke Snailham, Joseph Kornbrodt, David Zappone ed Ira Steven Behr a STLV 2018


I montatori Luke Snailham e Joseph Kornbrodt hanno spiegato meglio cosa intendessero dire quando, il mese scorso, hanno annunciato che il documentario era ormai a "quadro bloccato"; significa che "la storia c'è" ed è stata fissata la durata del film (circa un'ora e quaranta minuti, senza considerare i titoli). Quel che resta da fare è sostituire le clip di Deep Space Nine in bassa definizione con quelle rimasterizzate in HD, applicare le correzioni cromatiche e lavorare sul missaggio sonoro e musicale.

Tutto questo lavoro si sta svolgendo alla Paramount, proprio difronte al teatro di posa originale in cui venne girata DS9. Ira non può fare a meno di notare che strana sensazione sia, per lui, recarsi ogni giorno al lavoro proprio vicino ai teatri di posa 17 e 18, apprezzando la "meravigliosa simmetria" di questa coincidenza.


Ds9, Deep Space Nine, Ira Steven Behr, What we left behind, STLV18, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Brooks tiene molto al progetto


Sappiamo da tempo che proprio il protagonista di Deep Space Nine, Avery Brooks alias il Capitano Sisko, ha scelto di non concedere nuove interviste.

Il suo punto di vista sarà comunque rappresentato in WWLB grazie al numeroso materiale d'archivio che lo ritrae ed Ira Steven Behr tiene a precisare che Brooks è attivamente coinvolto nel documentario:

Avery ha chiuso con le interviste su Deep Space Nine. Ha già detto tutto quello che voleva dire, non solo per quanto riguarda il documentario ma anche per le sue partecipazioni alle convention. Vorrei veramente tanto che cambiasse idea, lo vorrei davvero ma tutte le conversazioni che abbiamo avuto su questo punto hanno fatto il loro tempo… E' molto coinvolto e si tiene costantemente in contatto col produttore David Zappone per conoscere l'andamento dei lavori, con chi abbiamo parlato, con chi no… quindi, sta supervisionando il documentario.


Zappone ha confermato tutto, sostenendo di parlare con Brooks praticamente ogni settimana:

Avery ed io ci intratteniamo in lunghe ed interessanti discussioni. Devo dire che è stato di grande aiuto ed è il primo ad attendere con impazienza di vedere il lavoro finito.


Al pubblico è stata mostrata una clip tratta dal documentario, incentrata su Brooks e Cirroc Lofton (Jake Sisko) e su come interpretare padre e figlio abbia cementato, nella realtà, il rapporto fra i due attori. Il video presentava insieme vecchie e nuove interviste, accompagnate da segmenti della serie TV che - come ha tenuto a precisare il montatore Joseph Kornbrodt - sono stati rimasterizzati in HD.


Ds9, Deep Space Nine, Ira Steven Behr, What we left behind, STLV18, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
I produttori David Zappone ed Ira Steven Behr


Un affare di famiglia


La clip a carattere "familiare" non è stata mostrata a caso perché proprio il concetto di famiglia sarà in qualche modo un tema centrale del documentario, come spiega il produttore Kai de Mello-Folsom:

Abbiamo fatto del nostro meglio per coinvolgere quante più persone possibili, nel film. Abbiamo girato qualcosa come 40-50 interviste, ad oggi… ma siamo miseri mortali dopotutto, ed è semplicemente impossibile coinvolgere proprio tutti coloro che hanno lavorato alla serie. Per questo, con i montatori qui presenti, abbiamo cercato di raccontare una storia di famiglia che sarà il tema portante di tutto quanto il documentario.


Anche Ira Steven Behr ha sottolineato la forte valenza emotiva che avrà questo film:

Abbiamo girato circa 120 ore di interviste con il cast, la troupe, i lavoratori ausiliari… non riuscivo a credere all'emozione che leggevo nei loro occhi… è il 25° anniversario della serie ed a molte di queste persone non è mai stato riconosciuto il giusto tributo per il lavoro che hanno svolto. Si sono emozionati moltissimo nelle interviste quando hanno raccontato di tutto l'impegno che hanno messo in questo lavoro e di quanto, col senno di poi, tutto questo abbia contato nelle loro vite. Non mi riferisco semplicemente agli attori, che possono anche emozionarsi a comando. Parlo proprio di tutta la troupe. E' stata un'esperienza veramente commovente per tutto il tempo ed è una grossa sorpresa, per me, vedere come la serie abbia continuato a vivere in questo modo dentro ognuno di noi.


Ds9, Deep Space Nine, Ira Steven Behr, What we left behind, STLV18, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Il produttore Kai de Mello-Folsom


Cosa combinano gli autori?


E' stato più volte anticipato che uno dei punti di forza di What We Left Behind sarà un segmento (che nel montaggio durerà circa 18-20 minuti) in cui gli autori originali di DS9 Ira Steven Behr, Ronald D. Moore, Robert Hewitt Wolfe, Hans Beimler e Rene Eschevierra - adottando lo stesso metodo di lavoro che usavano ai tempi della serie - butteranno giù le linee guida per quello che poteva essere il primo episodio dell'ottava stagione di Deep Space Nine. Per rendere la riunione di lavoro più accattivante agli occhi dello spettatore, la sessione sarà accompagnata dalle illustrazioni di un animatore professionista, che darà forma a queste idee man mano che vengono espresse.

Behr descrive così il giorno in cui ha effettuato le riprese di quel segmento:

E' stata una giornata stupefacente, incredibile. Non è che non ci fossimo più visti fra di noi, così individualmente, ma ritrovarci tutti insieme in una stanza… Quello che è successo è ciò che vedrete nel documentario. Non siamo arrivati preparati in anticipo, ognuno con il suo progetto: certamente avevamo già delle idee in testa ma quello che vedrete è ciò che è realmente successo.


Il segmento originale è stato estremamente ridotto per poterlo inserire nel montaggio di WWLB, perché il girato originale durava addirittura sei ore. La squadra spera di trovare il modo di mostrare al pubblico la riunione degli autori nella sua interezza in futuro, a dimostrazione di quanto possa in effetti rivelarsi intricato e complesso il processo creativo di una serie TV.

Fortunatamente, l'edizione Blu-ray e DVD conterrà già molto materiale extra che, secondo Behr, "vi lascerà piacevolmente sorpresi" (e chissà se, in una di queste interviste o nei contenuti speciali, il produttore - come ha già fatto ospite del Deepcon 19 - accennerà alla sua idea originale per chiudere la serie).


Ds9, Deep Space Nine, Ira Steven Behr, What we left behind, STLV18, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
I montatori del documentario su Deep Space Nine Luke Snailham e Joseph Kornbrod


Vedere DS9 in HD è una speranza che non muore mai


Domanda inevitabile quando si parla di What We Left Behind è se il rinnovato interesse per DS9 convincerà mai gli Studios a rimasterizzare la serie in HD, come ha fatto per la Serie Classica e The Next Generation. Ira ovviamente si batte per la causa, ma ha spiegato per quale motivo la rimasterizzazione costituisca un ostacolo così grosso:

Quando ho visto alcune delle clip in definizione standard - specialmente delle prime due stagioni - e poi le ho riviste in versione rimasterizzata, ho pensato: "Opporca…! finisci la frase." E' veramente un crimine, non si possono proprio vedere in bassa definizione. Ma i fatti sono questi: costa l'ira di dio rimasterizzare queste pellicole, specialmente le scene che contengono effetti speciali.


Un raggio di luce comunque c'è, perché il produttore ha tenuto a chiarire che CBS ha dato una grossa mano al progetto e, nel caso in cui il documentario avesse successo, questo potrebbe convincere la major ad investire sulla versione remastered di DS9:

Se andrà bene, se il documentario otterrà la risposta che speriamo di ottenere sin dal 2013, quando è un po' cambiato l'atteggiamento nei confronti di Deep Space Nine… se il pubblico vorrà pagare per vedere questo documentario, allora [CBS] potrebbe dire: "Va bene, rimbocchiamoci le maniche e facciamo quello che dobbiamo fare".


Vivere Deep Space Nine


Ira ha concluso il panel ringraziando di cuore tutti i fan:

Mentre giravamo la serie, in quei giorni non sentivamo l'affetto del pubblico. Per sette anni, non l'abbiamo sentito. Quello che dicevo sempre agli autori è che quella era la nostra serie e per capirla dovevi viverla. Per capire profondamente Deep Space Nine, devi vivere Deep Space Nine. Non era una serie dove potevi arrivare e fare le cose a c***o. Dovevi vederla, osservarla e seguirla sul serio. Erano gli anni '90 e la TV non era ancora quello che poi è diventata. E va bene così, l'abbiamo vissuta, siamo noi quelli che l'hanno capita. Ma adesso, venticinque anni dopo, vedo ed incontro costantemente gente attorno a me, anche qui in questo albergo, che improvvisamente vivono anche loro Deep Space Nine. Quindi, da me a voi, vi ringrazio.


Ds9, Deep Space Nine, Ira Steven Behr, What we left behind, STLV18, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Ira Steven Behr a Las Vegas 2018


***

Per restare aggiornati sulle novità dalla convention di Star Trek a Las Vegas 2018, non perdetevi questi articoli!



Fonte: TrekMovie




Commenta la news di TG TREK sul forum di Star Trek Italia!


Articoli che potrebbero interessarti