[STLV18] La costumista Gersha Phillips commenta il nuovo look anni '60 di "Star Trek: Discovery" |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

giovedì 16 agosto 2018

[STLV18] La costumista Gersha Phillips commenta il nuovo look anni '60 di "Star Trek: Discovery"

Discovery, DSC, Gersha Phillips, Intervista, STLV18, Universo dello Specchio, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Star Trek: Discovery ha introdotto un vestiario completamente rinnovato per la Flotta Stellare, i civili, i personaggi dell'Universo dello Specchio ed ora - con la seconda stagione dello show - proporrà anche una versione reboot delle familiari uniformi color oro, rosso e blu della Serie Classica di Star Trek.

L'artefice di tutto questo è la costumista della serie, Gersha Phillips, che presente alla grande convention 2018 a Las Vegas è stata intervistata dall'inviato di TrekCore sulle sfide che ha dovuto affrontare lavorando a Star Trek.


Quali difficoltà ha incontrato, cercando di adattare l'estetica dei costumi anni '60 (dal design e dai materiali molto semplici) al contesto, i materiali e le tecniche di Discovery, molto più sofisticate?

Be' sai, ci ho pensato un po' su e alla fine abbiamo deciso di mantenere la forma delle uniformi di Discovery e applicare su quel design lo schema cromatico della TOS. Mi sembra che funzioni molto bene.

Abbiamo rimosso le parti metalliche, adottato uno stile tono-su-tono e abbiamo mantenuto la forma del nostro colletto, che qui fa venire subito in mente la Serie Originale, così come i pantaloni neri. Tutto questo, lo abbiamo applicato allo stile e all'estetica delle uniformi di Discovery già esistenti.

Penso che la cosa funzioni ed i due tipi di uniforme riescono a convivere piuttosto bene.


Discovery, DSC, Gersha Phillips, Intervista, STLV18, Universo dello Specchio, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Nell'episodio Lo Zoo di Talos, quando incontriamo il Capitano Pike per la prima volta, l'equipaggio non indossa ancora le tradizionali uniformi oro, rosso e blu.

Erano più color pastello.


Discovery, DSC, Gersha Phillips, Intervista, STLV18, Universo dello Specchio, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Sì, esatto. Quando avete cominciato a sviluppare la seconda stagione, avete mai preso in considerazione quelle prime uniformi, per ricreare un look più simile a quello de lo Zoo di Talos?

No, non direi. Penso che avessimo deciso sin dal primo momento di rifarci ai colori tradizionali della Serie Classica ed attenerci a quello schema. Perché, anche se Lo Zoo di Talos riveste una particolare importanza nella mitologia Trek, non è stata un'esperienza così longeva come quella della Serie Originale quindi, per noi, era più appropriato cercare in TOS la nostra fonte d'ispirazione.


Discovery, DSC, Gersha Phillips, Intervista, STLV18, Universo dello Specchio, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Quando si è occupata delle uniformi dell'Impero Terrestre - di pelle nera con inserti in oro - quali elementi della Serie Classica di Star Trek  l'hanno maggiormente ispirata?

Allora, sicuramente sono andata a rivedere quell'episodio, Specchio, specchio. Ho appeso proprio delle fotografie e ho chiesto a tutta la squadra di osservarle per bene. Anche se i costumi che abbiamo realizzato noi non assomigliano molto agli originali, credo che ci siano in realtà degli elementi in comune. Ad esempio, la mia idea di dare alle nuove uniformi un aspetto asimmetrico, deriva da lì.

Pensate a Kirk, all'uniforme che indossava; immagino che avessi in mente quel particolare costume, anche per quel che riguarda l'uso del colore dorato. Dopodiché ci siamo spinti oltre, verso qualcosa che sembrasse più contemporaneo o comunque più in linea con il futuro come lo immaginiamo oggi, piuttosto che guardare indietro.


Vi siete in qualche modo sforzati di rendere i nuovi costumi, come dire, meno "sensuali"? Nel senso, vestono comunque molto attillati ma non c'è gente che va in giro con le braccia scoperte o l'ombelico in vista…

Sì! Non sembrava la cosa giusta da fare, con personaggi come Georgiou o Burnham. Non ci stava.

In realtà ci avevamo anche pensato, difatti ho realizzato alcuni schizzi per delle uniformi smanicate, mentre studiavo le varie ipotesi. Però… non lo so. Non sono piaciuti a nessuno! [ride]


Discovery, DSC, Gersha Phillips, Intervista, STLV18, Universo dello Specchio, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Come succede in ogni produzione di questo tipo, lei ha dovuto coordinarsi anche con gli altri reparti creativi, per stabilire un'estetica comune e realizzare dei costumi adatti al look generale della serie. Come si è svolta questa parte del lavoro relativamente all'ambientazione dell'Universo dello Specchio?

Ah, questa è un'ottima domanda. Ho lavorato moltissimo insieme alla designer di produzione Tamara Deverell, sin da subito. Abbiamo partecipato ad alcune riunioni di lavoro e così abbiamo discusso di come realizzare l'estetica dell'Impero Terrestre.

Ci ha mostrato delle foto fantastiche di architetture di regime, che mi hanno aiutato molto nel darmi la direzione da adottare per il design dei costumi. Abbiamo realizzato una bellissima stampa che abbiamo applicato un po' ovunque, una specie di livello sovraimpresso, che è stato usato anche per gli ambienti interni delle astronavi. Quindi, è stato un fantastico gioco di squadra, passo dopo passo. Un'esperienza eccezionale.

Ma io lavoro molto bene insieme a Tamara e tutti gli altri capi dipartimento, come per esempio Mario Moreira [capo attrezzista della serie]. Quindi è un lavoro a staffetta, ci consultiamo in continuazione per assicurarci che le nostre creazioni si amalgamino bene fra loro e abbiano tutte un aspetto coerente.


Discovery, DSC, Gersha Phillips, Intervista, STLV18, Universo dello Specchio, Serie Classica, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Qui alla convention 2018 di Star Trek a Las Vegas, i cosplayer hanno dimostrato di aver apprezzato davvero molto tutte le creazioni che ha realizzato per la prima stagione di Discovery. Cosa prova vedendo queste persone con indosso versioni fatte in casa dei suoi costumi? 

Non ci sono parole, provo molta riconoscenza… è tutto. Suscita molte emozioni ed è un'esperienza unica, davvero. Vedere questi cosplayer online è un conto, ma averli qui in carne ed ossa ed incontrarli di persona è tutta un'altra cosa. Sono tutti gentilissimi e meravigliosi.

No, davvero, è un'esperienza da sogno. Veramente una favola.


L'Intervista integrale




***

Per restare aggiornati sulle novità dalla convention di Star Trek a Las Vegas 2018, non perdetevi questi articoli!



Fonte: TrekCore




Commenta la news di TG TREK sul forum di Star Trek Italia!


Nessun commento :

Posta un commento

Che ne pensi?