[INTERVISTA] A scuola di regia "Trek" con Roxann Dawson |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

mercoledì 12 settembre 2018

[INTERVISTA] A scuola di regia "Trek" con Roxann Dawson

B'Elanna Torres, ENT, Enterprise, Intervista, Roxann Dawson, Voy, Voyager, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Potete chiedere a chiunque: ad Hollywood, Roxann Dawson è considerata una delle registe più in gamba a cui rivolgersi.

Nell'ultimo periodo ha lavorato senza sosta ed il pubblico può apprezzare il suo lavoro non solo in TV, nella serie This Is Us, ma anche al cinema con il film Breakthrough in uscita ad aprile 2019, che segnerà il suo debutto alla regia per il grande schermo.

La sua carriera dietro la macchina da presa ha avuto inizio nel 1999 con l'episodio di Star Trek: Voyager intitolato 'Enigmi', seguito da 'Forza lavoro - parte seconda' e ben 10 episodi di Star Trek: Enterprise, fra in quali 'Il caso andoriano'.

Il sito ufficiale StarTrek.Com prosegue le sue interviste agli attori di Star Trek diventati registi grazie al corso non ufficiale del produttore Rick Berman, ed oggi tocca all'attrice che ha interpretato B'Elanna Torres raccontare la sua esperienza.


Come ha ottenuto l'opportunità di dirigere per Star trek: Voyager?

C'era ancora Jeri Taylor [Produttrice esecutiva di Star Trek: Voyager fino al 1998 - N.d.t.] ed è con lei che ho parlato, per prima cosa. Le dissi: "Sono molto interessata alla regia. Potresti farlo sapere a Rick [Berman] e vedere se può fare qualcosa?". Mi ha risposto che lo avrebbe fatto con grande piacere ed è lei che devo ringraziare per aver persuaso Berman a darmi questa opportunità. Avrei potuto dirigere qualcosa anche prima, ma all'epoca ero incinta e stavo mettendo su famiglia, per cui per un po' ho dovuto mettere da parte questa cosa. Eravamo alla quinta o forse alla sesta stagione. Alla fine ho girato due episodi. Occuparmi di regia teatrale mi piaceva già moltissimo, ma prima di cimentarmici non immaginavo che mi sarebbe piaciuto così tanto. Per quanto sia stato difficile - perché all'inizio è così che lo capisci - era una carriera che volevo continuare a perseguire.


B'Elanna Torres, ENT, Enterprise, Intervista, Roxann Dawson, Voy, Voyager, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Quali registi ha seguito più da vicino?

Praticamente tutti quelli che ho potuto, anche in altre serie. Giravano Buffy all'epoca, ed Angel. Mi sono avvicinata ad altre produzioni e certe volte li osservavo girare anche tutta la notte, per poi tornare al lavoro sul set il giorno dopo. Facevano un mucchio di riprese in notturna, in quelle serie. Ma cercavo sempre di non lasciarmi scappare l'opportunità per osservare qualcosa in ogni serie, perché lo trovavo affascinante; prendevo l'iniziativa autonomamente e chiedevo il permesso per assistere ai lavori. In quegli anni le cose andavano diversamente. In un certo senso, c'era più disorganizzazione e potevi fare questo genere di cose: bastava convincere qualcuno di non essere completamente pazza e certe volte ti facevano restare ad assistere. In questo modo ho avuto delle opportunità fantastiche per osservare registi altrettanto fantastici.


Cos'altro ha fatto come parte del corso di studi, in questa scuola non ufficiale di regia?

Ho partecipato alle riunioni di produzione, alle sessioni di montaggio e qualsiasi altro meeting in cui riuscissi ad infilarmi. Guardavo le riprese di giornata. Mi esercitavo anche per conto mio, stilando una lista delle riprese e vedendo cos'era stato fatto in un determinato giorno, per poi tornare il giorno dopo ed osservare come era stato montato il tutto. Prendevo anche lezioni a parte, quindi nel frattempo ho girato un paio di corti che mi hanno insegnato moltissimo. Era un lavoro continuo che mi dava una forte auto-motivazione. Non era proprio una scuola in senso stretto, del tipo che una volta iscritto venivi istruito passo passo. Era più come avere l'opportunità di cavarne fuori quello che ti interessava davvero. Ed io ero voracissima di informazioni; ho speso un sacco di tempo ad imparare sul set.


Il primo episodio che ha diretto si intitolava 'Enigmi' ed il protagonista era Tuvok. Cos'ha pensato quando le hanno consegnato la sceneggiatura?

Mi è piaciuta moltissimo ed ho afferrato facilmente il concetto chiave dell'episodio. Anzi, non direi proprio facilmente, ma... naturalmente. Non mi ha intimidito, quindi l'ho vissuto in modo emozionante.


B'Elanna Torres, ENT, Enterprise, Intervista, Roxann Dawson, Voy, Voyager, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Il primo giorno si sentiva nervosa o sicura di sé (o un po' entrambe le cose)?

Ero nervosa, assolutamente. Ho cominciato di lunedì, e la mattinata della domenica precedente l'ho passata a camminare su e giù per i set. Non mi sentivo molto bene. In realtà non sono proprio tornata a casa: i miei abitano vicino alla Paramount e alla fine andai da loro e vomitai. Stavo male, con la febbre alta e... no aspetta, era di sabato. Quindi ho avuto il tempo per rimettermi in forze e presentarmi al lavoro il lunedì. Ma i due giorni precedenti sono stati terribili, stavo male da morire. Forse questa cosa mi ha anche aiutato ad allentare il nervosismo, perché volevo solo stare meglio per riuscire ad affrontare la giornata. Eh sì, è stato un debutto particolare.


B'Elanna Torres, ENT, Enterprise, Intervista, Roxann Dawson, Voy, Voyager, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Si ritiene soddisfatta del suo primo episodio?

'Enigmi' era un episodio minore, non di ampio respiro, e pensai che avesse al suo interno molte metafore e significati nascosti. Era decisamente intimista e filosofico, per cui mi ha dato modo di concentrarmi sulla recitazione e sul far funzionare bene le scene. Si, per me è stato un buon primo episodio.


'Forza lavoro - parte seconda' è stato l'episodio che ha diretto successivamente. Quali sono le sue impressioni su questa seconda prova di regia?

C'è una curva di apprendimento, ed è stato il mio secondo episodio. Ho dovuto gestire altri problemi ed ho imparato cose nuove. E' raro che mi senta a mio agio: ho l'impressione che se mi sentissi a mio agio, non starei svolgendo bene il mio lavoro. Ci sono sempre un mare di questioni da affrontare e se ti senti troppo a tuo agio, probabilmente vuol dire che non ti stai sforzando abbastanza.


B'Elanna Torres, ENT, Enterprise, Intervista, Roxann Dawson, Voy, Voyager, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Alla fine ha diretto anche 10 episodi di Star Trek: Enterprise. Cos'ha pensato di quell'opportunità?

Oh, è stato grandioso perché si trattava di un prequel. Per me è stato molto divertente esplorare il modo in cui questi personaggi affrontavano per la prima volta determinate sfide. Abbiamo mostrato i primi incontri con gli alieni e stabilito certi primati all'interno della mitologia di Star Trek. E' stato meraviglioso esplorare queste opportunità, specialmente con un cast tutto nuovo. Erano tutti giovani, emozionati ed in un certo senso stavano raccontando qualcosa che non aveva una storia alle spalle. Erano loro a stabilire le prime esperienze ed era eccitante.


B'Elanna Torres, ENT, Enterprise, Intervista, Roxann Dawson, Voy, Voyager, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Non le chiederemo di raccontarci le sue impressioni su ognuno di questi dieci episodi, ma ce n'è almeno uno al quale si sente legata in modo particolare?

Credo quello con gli Andoriani. Mi pare che fosse il primo che ho diretto per quella serie, in effetti.


'Il caso andoriano'

Lo adoro. Non riesco a credere che… ma davvero ho diretto 10 episodi di Enterprise?


B'Elanna Torres, ENT, Enterprise, Intervista, Roxann Dawson, Voy, Voyager, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Si.

Dio mio. Wow. Non so, forse mi è rimasto impresso il primo episodio proprio perché è stato il primo. Ma anche così, ho apprezzato tantissimo quell'esperienza e la storia che abbiamo raccontato.


Lei ha continuato a dirigere dozzine di episodi in altre serie TV e adesso, con Breakthrough, ha firmato anche la sua prima regia per il cinema. Che differenze vede tra una regia televisiva ed una cinematografica, dopo tutti questi anni?

Be', prende un anno intero della tua vita. Fa parte del gioco ma è così emozionante... E' stato veramente un percorso meraviglioso e devo dire che mi sono innamorata di tutto il processo. Il film debutterà ad aprile del prossimo anno ed i primi trailer li vedremo a fine autunno. Non potrei essere più felice di così.


B'Elanna Torres, ENT, Enterprise, Intervista, Roxann Dawson, Voy, Voyager, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Di cosa tratta, per sommi capi, Breakthrough?

Si basa sulla storia vera di un ragazzo che è rimasto intrappolato nel ghiaccio mentre giocava sul Lago St. Louis, ed è stato dichiarato morto. E' rimasto senza battito per più di un'ora. Sua madre è andata all'ospedale a pregare per lui ed il ragazzo si è risvegliato. E' una storia straordinaria, e quello è solo l'inizio. Ha affrontato situazioni che hanno richiesto altri piccoli miracoli lungo la strada, ma in buona sostanza è una storia sull'amore di una madre e di una comunità intera. E' una storia molto "umana", piena di speranza, di cui abbiamo bisogno in questo periodo perché è vera. Ho lavorato a stretto contatto con i familiari per mettere insieme la sceneggiatura e adattarla per il cinema. E' una storia fantastica che merita di essere ascoltata e per me è una benedizione che sia proprio io a poterla raccontare.


Da adesso si considera una regista solo cinematografica o tornerà a dirigere ancora per la televisione?

Penso che farò entrambe le cose. Ad ottobre dirigerò un nuovo episodio di This Is Us. Chrissy Metz è la protagonista del mio film e penso che sarebbe divertente tornare a lavorare con lei nel suo show. This Is Us è una serie grandiosa e lei è un'attrice incredibile.


In una vecchia intervista del 2011, ha dichiarato che le sue bambine avrebbero presto raggiunto l'età giusta per vedere Star Trek: Voyager e forse avrebbe rivisto la serie insieme a loro. E' più successo?

No. La figlia più grande ha visto qualche episodio, un paio li abbiamo anche visti assieme ma non voglio obbligarle a vedere per forza sette stagioni di Star Trek. Però dico, sono lì: prima o poi, quando avranno voglia di vederle tutte, potranno farlo. Comunque sono molto coinvolte in quello che ho fatto dopo Star Trek e le ho anche portate con me ad un paio di convention. Sono sempre più curiose. Spesso mi dicono: "Mettiamo su un paio di episodi e vediamo perché piacciono tanto alla gente."


B'Elanna Torres, ENT, Enterprise, Intervista, Roxann Dawson, Voy, Voyager, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Ha rotto diversi schemi nel suo ambiente, in qualità di regista donna di origini latine. Cosa ne pensa di questa svolta di Hollywood per dare più spazio alle diversità, dietro la macchina da presa?

Io pensavo solo: "E' una cosa che voglio fare e la farò." Non mi sono soffermata più di tanto sul pensiero che non ci fossero molte donne registe in circolazione. Adesso, in un certo senso, c'è un'attenzione maggiore su questo tema ma è un'arma a doppio taglio: credo che, con i riflettori puntati così addosso, la gente pensi che magari non ti meriti davvero di occupare quel posto, perché forse ti ci hanno messo per un qualche senso del dovere. Oppure possono pensare che ti stanno riservando un trattamento particolare perché devono semplicemente soddisfare delle quote; ma quando ho cominciato io, ero solo una qualsiasi fra tanti altri. Le gente è stata dura con me, ho fatto gavetta e nessuno mi ha fatto favori particolari. E' stato difficile ma ce l'ho fatta da sola.


B'Elanna Torres, ENT, Enterprise, Intervista, Roxann Dawson, Voy, Voyager, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Ora le cose sono un po' cambiate, ma detesto quando il mio agente mi chiama e mi fa: "Perché non ti proponi per questa serie? Cercano registe donne." Ma insomma, rispondo: "Non voglio lavorare in una serie dove hanno bisogno di una regista donna; voglio lavorare in una serie dove hanno bisogno di una regista. Punto." Quando ho cominciato io, questi discorsi non esistevano. Lavoravo a serie dove, semplicemente, l'avevo spuntata su altri registi. Perciò, sai non lo so… è un'arma a doppio taglio e ho sentimenti contrastanti sul modo in cui si sta sviluppando tutto questo fenomeno.


***

Per approfondire, leggi gli altri articoli sulla scuola di regia "Trek" di Rick Berman e gli attori che l'hanno frequentata!



Fonte: StarTrek.Com





Nessun commento :

Posta un commento

Che ne pensi?