Karl Urban: "Se salta 'Star Trek 4' girerei subito il film di Tarantino: so di cosa parla ed è pazzesco!" |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

lunedì 3 settembre 2018

Karl Urban: "Se salta 'Star Trek 4' girerei subito il film di Tarantino: so di cosa parla ed è pazzesco!"

Karl Urban, Kelvin, Quentin Tarantino, Film, Paramount, Intervista, McCoy, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Pochi giorni fa Karl Urban ha partecipato alla convention Trekonderoga, dove ha espresso la sua opinione sulla disputa contrattuale fra Paramount ed i protagonisti del prossimo film di Star Trek, Chris Pine e Chris Hemsworth.

Durante lo stesso evento, l'attore che interpreta il Dr. McCoy nei film Trek prodotti da J.J. Abrams ha toccato però un altro argomento interessante per i fan della saga: il film di Star Trek basato su un'idea di Quentin Tarantino, che dovrebbe entrare in produzione dopo l'uscita di Star Trek 4.

Urban conosce per sommi capi l'dea alla base del film e ne è entusiasta!

Un film pazzesco


Karl Urban ha offerto al pubblico del Trekonderoga un aggiornamento sul film di Tarantino, confermando che sa di cosa tratterà:

Quentin Tarantino è entrato nell'ufficio di J.J. [Abrams] e gli ha esposto la sua idea per un film di Star Trek. So un pochino di cosa parla ed è pazzesco. Perciò, stanno lavorando alla sceneggiatura. Al momento [Tarantino] sta girando un film con Brad Pitt e [Leonardo] DiCaprio [Once Upon a Time in Hollywood], e lo terrà impegnato per un altro anno. Sarà fichissimo lavorare con lui, un sogno che si avvera, perché è un regista con la "R" maiuscola. Che i suoi film vi piacciano o no, è un grandissimo filmmaker che propone sempre cose interessanti ed è da lì che si ottengono i risultati migliori.


Tarantino vuole lavorare con il cast Kelvin


Urban ha continuato ad elogiare Tarantino confermando che il cast dei film reboot sarà coinvolto nel suo film:

Personalmente sono contentissimo che sia un fan di Star Trek e che sia interessato a lavorare con il nostro cast. Non parliamo solo di una nuova storia, ma di una visione unica e peculiare che solo un filmmaker come lui può immaginare. Sa raccontare la storia attraverso l'uso della macchina da presa, e credo che il suo sarà un grande film di Star Trek. Lo penso davvero.


Star Trek 4 a rischio? Okay, passiamo direttamente al prossimo film!


Urban è sicuro che Paramount e i due Chris si metteranno d'accordo per girare Star Trek 4 ma, se così non fosse, sarebbe pronto a passare oltre:

Ritengo che Tarantino sarebbe capace di creare qualcosa di unico; per questo tengo le dita incrociate sperando che si farà. Ha tutto in mano la Paramount: se non riusciremo a fare Star Trek 4 l'anno prossimo con Chris Hemsworth, va bene, giriamo direttamente un bel film di Star Trek con Quentin Tarantino. I tempi si allungheranno, ma ne varrà la pena.


E' giusto vietare ai minori l'orrore dello spazio


Sappiamo da tempo che Tarantino vorrebbe produrre un film di Star Trek vietato ai minori non accompagnati. Urban tiene a precisare che questo non deve far pensare ad una storia piena di parolacce, tipiche dei suoi lavori:

Non dovreste pensare che sarà pieno di oscenità o cose così: Tarantino vuole la classificazione 'vietato ai minori' per tenersi le mani libere. Se non sarà il classico film 'per tutti', in una scena in cui - per esempio - si vede qualcuno risucchiato nello spazio fuori da un portellone (cosa che abbiamo già visto altre volte), potrebbe prima mostrare quel personaggio che viene sbudellato… insomma, gli permetterebbe di dare alla scena una portata più ampia… gli concederebbe lo spazio di manovra di cui ha bisogno. Personalmente, è quel genere di cosa che adoro nell'interpretazione di DeForest Kelley [il Dr. McCoy originale - N.d.t.], il modo in cui trasmetteva con il suo sguardo l'orrore dello spazio. Quell'espressione di terrore negli occhi mi è rimasta dentro sin da ragazzino.


Karl Urban, Kelvin, Quentin Tarantino, Film, Paramount, Intervista, McCoy, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Onorare l'utopia di Gene Roddenberry


Karl Urban, che è Neozelandese, ha infine commentato l'attuale politica degli Stati Uniti consigliando a tutti di non dimenticare mai gli ideali di Star Trek e dell'umanità immaginata dal creatore della serie, Gene Roddenberry:

Karl Urban, Kelvin, Quentin Tarantino, Film, Paramount, Intervista, McCoy, TG TREK Star Trek News Novità NotizieUna cosa che ho sempre ammirato e rispettato, nella visione di Gene Roddenberry, è questa idea del futuro come una carovana fra le stelle, con un equipaggio multietnico che lavora insieme per risolvere i problemi o contrastare l'avversario comune. E' una visione dove l'umanità ha superato i suoi istinti di base, la sua sete di violenza, di potere, la sua corsa allo sfruttamento commerciale indiscriminato dell'ambiente. E' andata oltre tutto questo e si è unita in uno spirito di esplorazione. E' questo che mi ha sempre attirato, in Star Trek. Questo ed anche il fatto che fosse una serie sorretta dai personaggi, dove ogni settimana eri curioso di scoprire come questo eclettico gruppo di individui sarebbe riuscito a mettere da parte le differenze personali e collaborare per arrivare alla soluzione del problema.


Fonte: TrekMovie


---

La sezione commenti arriva subito, dopo la pubblicità!

---





Commenta la news di TG TREK sul forum di Star Trek Italia!


Nessun commento :

Posta un commento

Che ne pensi?