[INCHIESTA] Il mini-episodio 'Calypso' ha risolto i problemi di continuity di 'Star Trek: Discovery'? |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

mercoledì 14 novembre 2018

[INCHIESTA] Il mini-episodio 'Calypso' ha risolto i problemi di continuity di 'Star Trek: Discovery'?

DSC, Discovery, Short Treks, Inchiesta, Canon, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Lo scorso mini-episodio della serie 'Star Trek: Short Treks' intitolato 'Calypso' ha presentato al pubblico una storia fuori dai canoni tradizionali di 'Star Trek', ma potrebbe aver fatto anche di più: secondo un'affascinante teoria proposta da ComicBook, potrebbe addirittura aver risolto le inspiegabili incongruenze nella continuity che affliggono 'Star Trek: Discovery' sin dal suo debutto.


ATTENZIONE: L'articolo contiene SPOILER su 'Star Trek: Short Treks - Calypso'


Una delle critiche più ricorrenti dei Trekkie a 'Star Trek: Discovery' è che la nave protagonista della serie è tecnologicamente troppo avanzata per l'epoca in cui si svolge la serie (10 anni prima della Serie Originale) e per di più non si capisce per quale motivo tutta questa tecnologia sia stata completamente dimenticata nelle serie ambientate successivamente.

Da un certo punto di vista, la trama di 'Calypso' offrirebbe una soluzione creativa al problema: l'episodio si svolge 1000 anni dopo gli eventi di 'Discovery' ed apprendiamo che la nave - ormai abbandonata - è stata gestita interamente dal computer di bordo.

L'IA che ha raggiunto l'autocoscienza, è ancora tenuta a rispettare l'ultimo ordine ricevuto, ovvero mantenere la posizione della nave in attesa del ritorno dell'equipaggio (il riassunto dettagliato del mini-episodio lo trovate qui).


DSC, Discovery, Short Treks, Inchiesta, Canon, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Viene da chiedersi se sia proprio questa la soluzione al paradosso: se la nave è rimasta alla deriva per un millennio, dimenticata, con a bordo tutta la sua tecnologia avanzata e sperimentale, la Flotta Stellare potrebbe semplicemente aver perso la capacità di replicare tale tecnologia, considerando che anche la nave gemella della Discovery - la USS Glenn - è stata distrutta e che il motore a spore è stato dismesso dopo la scoperta dell'Universo dello Specchio.

Quindi, se ad un certo punto la USS Discovery finirà per sperdersi nello spazio e l'unica altra nave equipaggiata con simili tecnologie sperimentali è stata distrutta, questo potrebbe forse spiegare perché nella Flotta Stellare del futuro non vedremo più astronavi simili.

Tecnologie come replicatori o ponti ologrammi alla fine diventeranno di uso comune a bordo della navi della Flotta, ma forse gli ingegneri non riprodurranno tecnologie più particolari come il motore a spore semplicemente perché la nave che li adoperava e l'uomo che sa come farle funzionare (Paul Stamets) sono scomparsi.


DSC, Discovery, Short Treks, Inchiesta, Canon, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Aldis Hodge, l'attore che ha interpretato Craft in 'Calypso', ha espressamente dichiarato che il mini-episodio avrebbe cambiato il modo in cui il pubblico avrebbe guardato ai nuovi episodi di 'Discovery':

Quando ripenseranno all'equipaggio, alla nave ed a quello a cui andranno incontro, penso che cambierà anche la natura delle domande che si porranno.


Certo, se la teoria fosse esatta e le avventure della USS Discovery si concludessero davvero con l'abbandono della nave e la scomparsa del suo equipaggio, la storia di 'Calypso' getterebbe un'ombra di fatalismo sul proseguimento di 'Star Trek Discovery'.

Ma d'altro canto la fantascienza ci ha abituati all'idea che niente è scritto nella roccia e tra viaggi nel tempo e scorribande in realtà parallele, tutto può ancora succedere.


DSC, Discovery, Short Treks, Inchiesta, Canon, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Personalmente ritengo la teoria di ComicBook stuzzicante ma pretenziosa, per vari motivi:

1) Anche altre navi della Flotta Stellare (e non) viste in 'Discovery' usano ologrammi e sono palesemente più avanzate di quelle immaginate negli anni '60 (e come potrebbe non essere così?)

2) Molto tempo prima che a qualcuno venisse in mente di creare gli 'Short Treks', gli showrunner di 'Discovery' avevano già promesso al pubblico che tutte le "apparenti incongruenze" di continuity sarebbero state risolte.

3) Michael Chabon, l'autore di 'Calypso', ha dichiarato di aver ambientato la storia 1000 anni nel futuro proprio per renderla del tutto indipendente da 'Discovery' (quindi non aveva certo l'intenzione di risolvere i problemi di continuity della serie).


Se volete, diteci la vostra nella sezione commenti o sulla nostra pagina Facebook!



Fonte: ComicBook






Articoli che potrebbero interessarti