Jason Isaacs sull'addio di Lorca: "L'ultimo giorno di riprese, sono stato preso dai rimorsi" |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

mercoledì 7 novembre 2018

Jason Isaacs sull'addio di Lorca: "L'ultimo giorno di riprese, sono stato preso dai rimorsi"

Discovery, DSC, Intervista, Jason Isaacs, Lorca, STLV18, Universo dello Specchio,  TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Il personaggio di Gabriel Lorca ha riservato molte sorprese durante la prima stagione di 'Star Trek: Discovery' e Jason Isaacs lo ha interpretato alla perfezione.

Se i comportamenti di Lorca sono risultati così antitetici rispetto ai valori della Flotta Stellare, un buon motivo c'era: il capitano della Discovery proveniva dall'Universo dello Specchio.

Con l'aiuto di autori, produttori e registi, Isaacs ha plasmato un personaggio avvincente, complesso e cupo che - di episodio in episodio - ha disseminato una scia di piccoli indizi sulla sua vera identità o sulle sue reali intenzioni. In breve, Lorca è diventato il tipico personaggio che si ama odiare ed è anche quello che non avremmo mai voluto veder morire (anche se certamente meritava una punizione).

Lieti di annunciare Jason Isaacs come guest star della prossima Always Convention 2, che si terrà a Roma il 9 ed il 10 febbraio 2019, vi proponiamo un'intervista rilasciata dall'attore al sito ufficiale StarTrek.Com poco dopo la convention di Las Vegas dello scorso agosto, ma pubblicata solo oggi.


Sembrava molto a suo agio sul palco di Las Vegas, anche senza la presenza di un presentatore. Come giudica questa esperienza, di parlare direttamente ai fan di 'Star Trek' per la prima volta?

Dopo la morte, la più grande paura di molte persone è quella di parlare in pubblico e - da attore - la condivido con molti colleghi perché, normalmente, la gente parla senza avere un copione ed andare a braccio per un attore è ancora più terrificante. Però quando ti trovi davanti una platea così, che ride ed applaude ad ogni cosa che dici, l'effetto è disorientante. Comunque ho fatto l'animatore alle feste dei bambini per ottenere la mia Equity Card [una sorta di tesserino degli attori - N.d.t.], quando studiavo all'accademia di arte drammatica.


Discovery, DSC, Intervista, Jason Isaacs, Lorca, STLV18, Universo dello Specchio,  TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Aspetti, cosa? Ha fatto l'animatore alle feste di compleanno?

[Ride] Sì ed il peggiore era sempre il festeggiato, in overdose di zuccheri e con l'atteggiamento di chi si crede il re dell'universo.


Ok, torniamo alla convention di Las Vegas...

Sono stato preso da una sorta di euforia narcisistica sul palco, perché il pubblico è stato incredibilmente accogliente e ricettivo. Per circa un'ora, mi sono sentito come la versione 'Star Trek' di Richard Pryor [noto cabarettista statunitense - N.d.t.]. Ma è bellissimo essere qui perché la gente c'è ed afferra immediatamente cose che io ho impiegato un po' a comprendere, cioè perché 'Star Trek' sia così importante nel mondo reale, oltre a raccontare delle belle storie ed essere un prodotto di intrattenimento. Incorpora messaggi sociali e politici e li valorizza al massimo con le sue storie. Non esiste platea che comprenda meglio questo meccanismo più di quella che avevo di fronte l'altro giorno.


Quale domanda del pubblico l'ha colpita di più?

Oh… hanno tutti posto domande intelligenti. So il fatto mio, quindi non ho problemi a chiacchierare piazzando qualche battuta qua e là. Una persona mi ha chiesto cosa mi ha colpito maggiormente dell'esperienza in 'Star Trek'; non mi aspettavo questa domanda. Come possono confermarvi la mia famiglia ed i miei amici, mi metto e riflettere su certe cose solo parlandone. Così ho cominciato a blaterare di quanto fossi felice di essere entrato a far parte di questa meravigliosa serie sci-fi e via dicendo, finché non mi è venuto in mente che parlavamo di uno show nato nel bel mezzo delle lotte per i diritti civili, della guerra fredda e che 'Discovery' in particolare denunciava chiaramente - ma sottotraccia - questioni legate alle recrudescenze razziste, ai tribalismi e le divisioni politiche, all'immigrazione e all'integrazione... tutte questioni che investono tanto l'America quanto l'Europa.

Il messaggio a favore della diversità e dell'inclusione - che sembra non trovare spazio nelle serie d'intrattenimento - è invece una parte fondamentale dell'eredità di 'Star Trek'. Non mi ero mai seriamente soffermato a pensarci, prima. Sì, avrò detto qualcosa al riguardo durante i primi incontri con la stampa perché così avevo letto e così riferivo. Ma poi l'ho vissuto davvero sulla mia pelle.


Discovery, DSC, Intervista, Jason Isaacs, Lorca, STLV18, Universo dello Specchio,  TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Il suo personaggio ha goduto di un notevole arco narrativo, nella prima stagione…

E' stata una cosa fott***mente meravigliosa. Tutti gli attori non bramano altro che interpretare un personaggio con un segreto, ed io custodivo il segreto più grande di tutti. Avevo le mie motivazioni occulte e recitare non significa portare qualcosa sulla scena, al contrario; sta tutto nel nascondere qualcosa alla telecamera. Non c'è niente di peggio di rivelare subito le tue motivazioni, perché poi non ti resta altro da interpretare. Fino all'ultimo, non c'è un singolo momento in cui possiate rendervi conto che tutto ciò che ha fatto Lorca era solo una messinscena. Solo ad una seconda visione (e qui molti fan mi hanno detto di aver rivisto la prima stagione di proposito) vi rendete conto davvero di cosa stavo architettando. 


Discovery, DSC, Intervista, Jason Isaacs, Lorca, STLV18, Universo dello Specchio,  TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Quanto intenzionalmente ha disseminato questa scia di indizi per lo spettatore?

E' come quando si vede 'Il Sesto Senso' una seconda volta. Le gente dice: "Ma certo che sono tutti morti. Che stupido a non averlo capito prima." E' tutto lì, sin dal principio, dalle cose più ovvie come il fastidio agli occhi (anche se ancora non si conosceva questa particolare differenza fra i due universi), ma tante altre cose che ora non mi sovvengono. Ad esempio, il fatto che continuassi chiaramente a calpestare ogni singolo dettame morale della Flotta Stellare, o il modo in cui ho spinto Stamets ad effettuare i salti. Ma anche con Burnham: che motivo c'era di darsi tanto da fare per portare a bordo questa donna, darle una specie di pass e tirarla fuori di prigione? Anche tutte le scene insieme a Jayne (Brook), l'Ammiraglio: li non c'è una scia di briciole da seguire. Ho lasciato proprio le baguette intere!


Discovery, DSC, Intervista, Jason Isaacs, Lorca, STLV18, Universo dello Specchio,  TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Però sono tutte cose ovvie solo col senno di poi, almeno per i fan.

Vero e ho cercato di sfruttare questa cosa ogni volta che ne ho avuto l'occasione. Ne ho parlato con gli autori, abbiamo avuto uno scambio continuo di idee perché, alle volte, capitava che leggessi il copione e domandassi: "Si, ma perché il Lorca dello Specchio dovrebbe comportarsi così?". Gli autori restano sul set tutto il tempo ed è stato enormemente proficuo e divertente orchestrare tutto quanto. Perciò capitava di dire: "Non facciamo così, facciamo colà" ed era tutto finalizzato a piantare dei semi che generassero un po' di fiducia nell'equipaggio, in particolare in Burnham, in modo che si fidassero ciecamente di Lorca e servissero al suo scopo, che già aveva ben chiaro nella sua mente. Lorca aveva bisogno che Burnham si fidasse di lui nel momento in cui sarebbero giunti nell'universo dell'Impero Terrestre. Così, ho dovuto anche interpretare scene in cui Lorca - apparentemente - non si comporta necessariamente da 'cattivo'.


Discovery, DSC, Intervista, Jason Isaacs, Lorca, STLV18, Universo dello Specchio,  TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Si è divertito a lavorare con questo gruppo di attori? Si dice che lei fosse l'addetto al barbecue, finché praticamente tutti non si sono convertiti al veganismo…

E' quasi tutto merito di Sonequa. Ha svolto un lavoro straordinario nell'aiutarci a fare gruppo sin dal principio e per tutto il tempo. Ci riunivamo la sera per giocare. Andavamo a casa mia ed era come avere un posto in cui le gerarchie sul set non contavano più. Siamo diventati come una compagnia itinerante: ci conoscevamo tutti, conoscevamo le nostre compagne/compagni, ci facevamo gli scherzi in continuazione, al lavoro e fuori. Inoltre grossomodo recitavamo tutti sullo stesso set, quindi non c'era neanche l'esigenza di spostarsi da una location all'altra.

Eravamo sempre negli stessi posti, mangiavamo insieme, giocavamo a ping pong, a basket, mettevamo musica. Tutte cose che facevano una differenza enorme. Sarà anche retorico ma una buona parte della recitazione si basa sulla fiducia, sul potersi fidare delle altre persone, aiutare le altre persone, adoperarsi per tirare fuori il meglio, aiutandole in ogni modo possibile a telecamere spente. Siamo diventati davvero molto uniti. E' un cliché orribile, ma siamo davvero diventati una famiglia.


Discovery, DSC, Intervista, Jason Isaacs, Lorca, STLV18, Universo dello Specchio,  TG TREK Star Trek News Novità Notizie


E non è stato un duro colpo, per questa famiglia, vederla morire? E' stato difficile dire addio a questo gruppo?

Si, dovevo entrare e cadere in questa sorta di grande pozzo. Ho insistito per farlo personalmente anche se la squadra degli stunt non era d'accordo. Sarei atterrato su un materasso perciò ho detto: "No, ce la posso fare." Del resto mi butto giù dagli aerei e cose del genere, quindi ce la faccio. Ma ci tenevo a girare personalmente la mia ultima scena. Sono arrivato sul set e c'era tutto il cast presente, anche chi non aveva scene da girare in quel momento. Erano venuti a fare il tifo, con cori da stadio e cartelli con la scritta "Trovate il vero Lorca". Mi sentivo frastornato, li amo tutti. Sapevo che la storia sarebbe andata a finire così, è una trama che abbiamo discusso prima che accettassi il lavoro. Volevo assolutamente sapere in anticipo e nel dettaglio quale fosse il mio piano segreto, in modo da poter interpretare al meglio il personaggio. E' stata un'esperienza pienamente soddisfacente, strutturata in modo magnifico, però… quell'ultimo giorno di riprese, sono stato preso da una terribile sensazione di rimorso, mentre li guardavo.

Non era il pensiero che non avrei più interpretato Lorca, ma osservavo questi giovani attori che ancora non hanno fatto molte cose e li ammiro moltissimo; sono pieni di talento e avrei voluto continuare a vederli sbocciare. Li ho già visti fare grandi cose, ma vorrei vedere sviluppati tutti questi personaggi, anche quelli che il pubblico ha conosciuto poco. Voglio che mostrino tutto il loro pieno potenziale. Avevamo studenti della Juilliard, gente che è stata nel giro per un po' ma non ha ancora avuto l'occasione di mostrare al pubblico di cosa è capace… e sono molto capaci.


Discovery, DSC, Intervista, Jason Isaacs, Lorca, STLV18, Universo dello Specchio,  TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Prima ha nominato il "vero Lorca"…

E' là fuori, dicevo per dire.


Discovery, DSC, Intervista, Jason Isaacs, Lorca, STLV18, Universo dello Specchio,  TG TREK Star Trek News Novità Notizie


***

'Star Trek: Discovery' è disponibile su Netflix: i nuovi episodi verranno trasmessi da venerdì 18 gennaio 2019.

La prima stagione sarà distribuita su Blu-ray e DVD dal 12 dicembre.


Discovery, DSC, Intervista, Jason Isaacs, Lorca, STLV18, Universo dello Specchio,  TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Continuate a seguire TG TREK per non perdervi neanche una news su 'Star Trek: Discovery' e non dimenticate di venirci a trovare su Facebook, Twitter e YouTube!



Fonte: StarTrek.Com






Nessun commento :

Posta un commento

Che ne pensi?