[RUMORS] L'accordo segreto Netflix/CBS svela quante stagioni durerà 'Star Trek: Discovery'? |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

venerdì 9 novembre 2018

[RUMORS] L'accordo segreto Netflix/CBS svela quante stagioni durerà 'Star Trek: Discovery'?

Rumors, DSC, Discovery, Netflix, CBS, CBS All Access, Stranger Things, Better Call Saul, Friends, Daredevil, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Un interessante articolo apparso su Redef, cercando di fare un po' di chiarezza su alcuni complicati meccanismi commerciali della nota piattaforma streaming Netflix, ha riportato un paio di rumors davvero sorprendenti sull'accordo internazionale con CBS per la distribuzione di 'Star Trek: Discovery'.


Una Serie Originale Netflix


Tutto nasce dalla definizione di 'Serie Originale', spesso adottata da Netflix per indicare alcune delle produzioni che si trovano nel suo catalogo.

Come sappiamo, benché il franchise di 'Star Trek' appartenga legalmente a CBS, 'Discovery' viene tuttavia pubblicizzata da Netflix come una sua 'Serie Originale'. Com'è possibile?

Stando al report di Redef, la denominazione "Originale Netflix" ha varie declinazioni non sempre ovvie ed include, in realtà, prodotti non proprio "originali".

Ecco come stanno le cose:


Serie originale sviluppata internamente


In questa categoria rientrano tutte le serie sviluppate, prodotte e distribuite direttamente dal servizio streaming in questione (in questo caso Netflix), che ha il controllo totale sul prodotto ad ogni livello, sia di budget, sia creativo, sia di brand, nonché la piena libertà di decidere se e quando cancellare o rinnovare le serie.

Serie di questo tipo possono anche essere proposte da autori o compagnie indipendenti, in cerca di un accordo con Netflix: in questo caso, per comprare e distribuire la serie, basta che Netflix copra i costi di produzione.

L'esempio più famoso di serie in questa categoria è 'Stranger Things'


Rumors, DSC, Discovery, Netflix, CBS, CBS All Access, Stranger Things, Better Call Saul, Friends, Daredevil, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Serie originale acquisita


In questa categoria rientrano serie prodotte e sviluppate da uno studio terzo dal quale Netflix ha acquistato i diritti per la distribuzione in esclusiva.


Può sembrarlo ma non è il caso di 'Discovery', che rientra in un'altra categoria che vedremo più avanti.


Con una serie originale acquisita, Netflix ha il diritto di usare il brand come vuole, ha un controllo forte (ma non totale) sulle decisioni creative e può decidere se rinnovare o cancellare la serie (anche se questo dipende dagli accordi presi all'inizio: è possibile che per aggiudicarsi un certo prodotto, Netflix debba impegnarsi a produrre comunque un certo numero di stagioni).

In questi casi, Netflix non acquisisce in toto i diritti della proprietà intellettuale (ovvero, non può produrre e vendere merchandise, per esempio) e se gli autori della serie lavorano per un altro Studios, pur interagendo con Netflix, non lavorano formalmente per la compagnia. Anche a livello di decisioni sul budget, questa categoria di 'Originals' non dà a Netflix il pieno controllo sulla spesa o sul numero di episodi che comporranno una data stagione e rende spesso difficile (o antieconomico) cambiare i giochi ad accordi chiusi.

Gli esempi più famosi di serie che rientrano in questa categoria sono 'The Crown', 'Narcos' e 'Daredevil'.


Rumors, DSC, Discovery, Netflix, CBS, CBS All Access, Stranger Things, Better Call Saul, Friends, Daredevil, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Serie originale con licenza


In questa categoria rientrano tutte quelle serie prodotte - ed in parte o totalmente già trasmesse - da altri network, acquistate successivamente alla prima messa in onda nel paese di origine, con lo scopo di trasmetterle in esclusiva nel resto del mondo.

In questo caso, Netflix non possiede la proprietà intellettuale e non ha alcun controllo né creativo né di budget, sul prodotto acquistato. Men che meno ha voce in capitolo sul produrre o meno nuove stagioni della serie o cancellarla. Si tratta di accordi generalmente costosi per Netflix, che però sono anche in qualche misura più "sicuri", perché la compagnia acquista i diritti di trasmissione internazionale di una serie già conclusa o comunque ben avviata, di cui può valutare a priori la bontà e la presa sul pubblico. Lo svantaggio è che Netflix resta in balia del network originale, in termini di cancellazione o prosecuzione della serie; può succedere quindi che la serie funzioni sul network originale meglio di quanto non faccia su Netflix ma, nonostante questo, Netflix si trovi costretta a continuare a finanziarla per altre stagioni. Oppure, al contrario, può capitare che il network originale cancelli una serie che invece su Netflix va alla grande ma, non possedendo Netflix la proprietà intellettuale della serie stessa, diventi per lei una missione impossibile salvarla e farla proseguire.

Può anche accadere che, laddove Netflix acquisti i diritti di trasmissione internazionale di una data serie, il network originale decida comunque di vendere i diritti di trasmissione nel paese d'origine ad un competitor locale di Netflix.

Una serie famosa che rientra in questa categoria è 'Better Call Saul', trasmessa da Netflix in tutto il mondo meno che negli Stati Uniti, Canada, Australia e Nuova Zelanda.


Rumors, DSC, Discovery, Netflix, CBS, CBS All Access, Stranger Things, Better Call Saul, Friends, Daredevil, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Serie con licenza


Qui rientrano tutte le altre serie non classificate come 'Originali' e che Netflix non può marchiare come 'Originals'; sono tutte quelle serie che sono già state interamente trasmesse in passato da altri network e che Netflix non distribuisce in esclusiva.

Parliamo di prodotti come 'Friends', per intenderci.


Rumors, DSC, Discovery, Netflix, CBS, CBS All Access, Stranger Things, Better Call Saul, Friends, Daredevil, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Il caso di 'Star Trek: Discovery'


Dopo questa doverosa prefazione, eccoci arrivati al caso specifico di 'Star Trek: Discovery', che si classifica come:

Serie originale con co-licenza


Si tratta di serie che iniziano come fossero 'Serie originali acquisite' o 'Serie originali sviluppate internamente', i cui diritti di mercato vengono però divisi fra più emittenti PRIMA che la serie entri in produzione (per esempio nell'ottica di un accordo finanziario).

E' il caso del network X che vuole sviluppare la serie Y negli Stati Uniti, ma prima di iniziare a produrla vuole siglare degli accordi internazionali con varie altre emittenti co-licenziatarie.

Per diventare co-licenziataria di una serie, Netflix si impegna a coprire una data percentuale del budget totale che occorre per produrla. Questa percentuale viene decisa in base al numero di paesi per i quali si vuole acquistare i diritti di trasmissione della serie e anche - ovviamente - sulla base della competizione in essere fra i vari soggetti più o meno desiderosi di ottenere l'esclusiva.

In questo senso, Netflix può arrivare a pagare una fetta consistente dei costi per accaparrarsi i diritti di trasmissione per un singolo mercato (ad esempio il 60% del budget, per i soli Stati Uniti) o addirittura più del 100% pur di avere l'esclusiva mondiale in tutti gli altri paesi (rendendo praticamente a costo zero, per l'emittente originale, la produzione della serie stessa).


Rumors, DSC, Discovery, Netflix, CBS, CBS All Access, Stranger Things, Better Call Saul, Friends, Daredevil, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Questo ci porta al primo rumors su 'Discovery', dato che Redef prosegue così:

Ad esempio, si ritiene che Netflix abbia coperto più del 100% dei costi di produzione di 'Star Trek: Discovery', prodotta da CBS All Access, pur di accaparrarsi i diritti di trasmissione internazionale in quasi tutti i paesi.


I dettagli su questo genere di accordi difficilmente vengono sbandierati ai quattro venti, motivo per cui è impossibile verificare se quella percentuale rispecchia davvero il contratto firmato fra le parti o no, tuttavia la voce sul pressoché totale finanziamento di 'Discovery' da parte di Netflix non può considerarsi una fake news, dato che l'ex amministratore delegato di CBS (Les Moonves), già nel 2016 confermava agli investitori che - proprio grazie a Netflix - 'Star Trek: Discovery' sarebbe andata in onda su CBS All Access "sostanzialmente gratis".


Ma c'è di più, perché una 'Serie originale con co-licenza' come 'Discovery' riserverebbe ben altre sorprese:

Il potere decisionale del co-licenziatario (ovvero Netflix) nei confronti della serie in questione, in termini di decisioni creative, finanziarie, di conferme o cancellazioni etc. dipende sia dalla percentuale concordata per coprire il costi di produzione sia da altri fattori, come ad esempio la proprietà intellettuale (ovvero se la serie fa già parte o no di un franchise).


E qui arriviamo al secondo è più importante rumors riportato da Redef che, se confermato, indicherebbe chiaramente il possibile 'ciclo vitale' di 'Star Trek: Discovery':

Si ritiene che Netflix non abbia sostanzialmente alcun controllo su 'Star Trek: Discovery', né a livello  creativo né a livello di budget (fatta eccezione per un tetto massimo definito all'inizio dell'accordo) e anzi potrebbe ritrovarsi costretta a comprare fino a cinque stagioni della serie, indipendentemente da quanto successo riscuoterà lo show sulla sua piattaforma.

Anche laddove Netflix avesse una qualche influenza sulla produzione della serie, i rischi rimangono: il network principale potrebbe decidere di chiudere la serie o tagliarne drasticamente il budget. Netflix potrebbe sempre decidere di aumentare la sua percentuale per coprire i costi, ma non sarebbe una bella mossa perché il rischio è di pagare di tasca sua una serie che poi verrà trasmessa da altri co-licenziatari e avrebbe comunque le mani legate dal fatto di non poterne reclamare la proprietà intellettuale, non essendo in vendita.


Ricapitolando, se le voci riportate da Redef fossero fondate:


A) CBS sta producendo 'Star Trek: Discovery' sostanzialmente gratis, con i soldi di Netflix.

B) Netflix non ha alcun potere decisionale su trame, numero di episodi, numero di stagioni e/o eventuale cancellazione o riconferma della serie.

C) CBS pensa di produrre almeno 5 stagioni di 'Star Trek: Discovery'.



Rumors, DSC, Discovery, Netflix, CBS, CBS All Access, Stranger Things, Better Call Saul, Friends, Daredevil, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


E' bene ribadire che queste informazioni non sono (e non possono essere) ufficiali e la stessa fonte che le cita, www.redef.com, le tratta come rumors; Tuttavia, al di là dei dettagli impossibili da verificare, tutto questo può darci un'idea di quanto complesse possano essere le meccaniche commerciali interne a realtà come Netflix, e conseguentemente diventa forse un po' più chiaro come mai trovare un accordo per la distribuzione internazionale della miniserie 'Star Trek: Short Treks' (giunta già al secondo episodio) risulta tanto problematico.



Fonte: Redef






Nessun commento :

Posta un commento

Che ne pensi?