[SPOILER] Riassunto ed analisi di "Star Trek - Short Treks: The Brightest Star" |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

sabato 8 dicembre 2018

[SPOILER] Riassunto ed analisi di "Star Trek - Short Treks: The Brightest Star"

Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Il terzo mini-episodio della serie 'Star Trek: Short Treks' ha approfondito un personaggio simbolo di 'Star Trek: Discovery', come il Kelpiano Saru.

Con la consueta brevità che contraddistingue il format degli 'Short Treks', le autrici Bo Yeon Kim ed Erkia Lippoldt hanno cercato di inserire quanti più elementi possibili nella storia, soddisfacendo in parte le curiosità dei fan ma sollevando anche nuove domande.

Nel primo di questi corti ad essere ambientato interamente su un pianeta - con un buon uso dell'effetto scenografico - il protagonista assoluto della scena è chiaramente Doug Jones, che gestisce la pièce con l'intensa ma pacata dignità che contraddistingue la sua recitazione in 'Star Trek' e non solo.


ATTENZIONE AGLI SPOILER: l'articolo prosegue con il riassunto dettagliato dell'episodio.


The Brightest Star


Star Trek: Short Treks: episodio 3 - trasmesso giovedì 6 dicembre

Storia: Bo Yeon Kim ed Erika Lippoldt
Regia: Doug Aarniokoski


Il trailer di 'Star Trek: Short Treks - The brightest star'


Riassunto dell'episodio


Prologo


Diversamente dai precedenti 'Short Treks' ('Runaway' e 'Calypso'), 'The Brightest Star' si apre su un pianeta alieno, ovvero Kaminar, che è la patria di Saru e dei Kelpiani.

Lo spettatore viene introdotto ad un ambiente tropicale, dove i pacifici indigeni sembrano impegnati in lavori manuali e nella raccolta di alghe marine. La cosa ha anche un senso, se si considera che il termine 'kelp' - in inglese - vuol dire proprio 'alga'...

In ogni caso, appare ovvio che i Kelpiani non rappresentano una società tecnologicamente avanzata, e questo può spiegare come mai Saru sia il primo rappresentante della sua specie ad apparire in 'Star Trek'.

E' lo stesso Saru a raccontarci la sua storia con una voce fuori campo. Questo espediente non è così inusuale, se pensiamo ai diari personali redatti dai membri dei vari equipaggi, ma in questo caso Saru sembra rivolgersi direttamente ad un ascoltatore sconosciuto.


Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Durante l'episodio pilota di 'Star Trek: Discovery', Saru è stato presentato come un alieno mosso dalla paura, sul cui pianeta si è solo prede o predatori.

Quello che viene aggiunto con questo mini-episodio è che i Kelpiani si sacrificano volontariamente ai loro (purtroppo, non mostrati) aguzzini e lo fanno per preservare il cosiddetto "Grande Equilibrio" del pianeta, in una sorta di cerimonia religiosa dove alcuni 'prescelti' vengono istantaneamente portati via verso un destino sconosciuto, ma quasi certamente infausto.


Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Saru sintetizza la pratica spiegando, sconsolato, che "è questa la vita di un Kelpiano" (leggasi: fa proprio schifo), e sembra che il nostro eroe sia l'unico del suo villaggio a non accettare lo status quo.


La famiglia di Saru


Come anticipato nelle interviste da Doug Jones, in 'The Brightest Star' gli autori hanno mostrato al pubblico la sorella di Saru (Siranna) e suo padre che fra l'altro, in qualità di sacerdote del villaggio, è il più convinto sostenitore della mitologia costruita attorno al sacrifico rituale per il mantenimento del 'Grande Equilibrio'. E' proprio lui ad insegnare agli altri il valore dell'accettazione e la nobiltà insita nel consegnarsi volontariamente ai predatori (detti Ba'ul), senza opporsi alla loro regolare chiamata.

Ma in questa parte della cronologia Saru è ancora adolescente, ed in quanto tale mette in discussione l'ordine costituito ed il suo posto nel mondo. C'è di più, però, perché è evidente che il personaggio ha già dentro di sé la curiosità ed il piglio dell'esploratore che metterà - più avanti - al servizio della Flotta Stellare.

Inutile dire che queste caratteristiche non le ha certo ereditate dal padre, convinto invece che l'unico scopo dei Kelpiani sia quello di accettare con onore il loro posto nel grande ordine delle cose, senza domandarsi cos'altro potrà mai esserci oltre le nuvole ("Se fossero nati per volare, i Kelpiani avrebbero le ali").


Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Apparentemente non c'è alternativa: i Kelpiani fanno parte di un disegno più grande, devono mantenere l'equilibrio e l'unico modo per farlo è provvedere al sostentamento (mettiamola così) dei Ba'ul. Il padre di Saru non trova niente di sconvolgente in tutto questo ed anzi sostiene che il figlio, nel caso in cui fosse scelto dai predatori, dovrebbe sentirsi onorato di immolarsi per loro.

Da un punto di vista umano, non sorprende che il giovane Saru stia vagliando delle alternative....


Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Questi Ba’ul non sono comunque degli dei e di certo non sono perfetti, difatti ogni tanto perdono pezzi. Letteralmente.

Capita che dalle loro navi si stacchino delle componenti tecnologiche le quali - ovviamente - sono ritenute proibite e vanno immediatamente distrutte. Disobbedendo a suo padre, Saru in realtà non se n'è mai disfatto ma anzi le ha nascoste per cominciare a studiarle. Dimostrando un'innata predisposizione verso l'ingegneria (sorprendente, dato che non ha istruzione e lavora con i primitivi utensili a sua disposizione) Saru riesce a far funzionare uno di questi dispositivi ed a lanciare un messaggio all'esterno del pianeta.


Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Da qui, Saru inizia ad aspettare una qualche risposta volgendo speranzosamente lo sguardo al cielo (momenti molto evocativi, sottolineati a dovere dalla colonna sonora di Jeff Russo), e certamente non si può non entrare in sintonia col personaggio e con le sue motivazioni quando, nella sua solitudine, considerando lo stile di vita dei suoi simili, si domanda. "Ma come fanno ad accontentarsi di questo? Di vivere semplicemente per essere portati via?"


Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Epilogo


Come al solito, il tempo per questi 'Short Trek' è più tiranno che mai e quindi Saru non dovrà aspettare molto prima di ricevere una risposta dallo spazio esterno, cominciando a progettare la sua fuga dal 'menù del giorno'.

Per quanto dire addio a suo padre non sia forse così dura per Saru, è invece chiaro che lasciare indietro sua sorella rappresenti una sofferenza molto più grande, tanto più che Siranna sembra decisamente all'oscuro dei piani del fratello e dei veri motivi per cui passa le notti ad osservare le stelle.

Anche in questo caso Doug Jones riesce molto bene a trasmettere l'intensità emotiva del personaggio attraverso il pesante trucco prostetico. Le sue ultime parole rivolte a Siranna sono state "Resta al sicuro", che probabilmente è l'equivalente di un 'addio' per i Kelpiani.


Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Così, lontano dal villaggio, Saru attende che una navetta partita dalla USS Shenzhou venga a prenderlo.

Rimettendo a posto i suoi gangli del pericolo, il Kelpiano incontra così il suo futuro capitano - il Tenente Philippa Georgiou - interpretata da Michelle Yeoh.

Georgiou ha convinto la Flotta Stellare ad interpretare in modo meno ferreo la Prima Direttiva, in modo da effettuare questo primo contatto con un Kelpiano diverso dagli altri, addirittura in grado di costruire un dispositivo di comunicazione.

Ma c'è un limite alla permissività e Saru deve capire che, se sceglierà di seguire Philippa Georgiou per avere risposta a tutte le sue domande esistenziali, non potrà mai più tornare sul suo pianeta ed aiutare la sua gente.

Combattendo l'innato istinto a scegliere la fuga (o forse, assecondandolo), Saru decide di dire addio a Kaminar ("Questo posto non mi appartiene più"), per cominciare il suo viaggio verso il futuro.


Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Analisi


Luci ed ombre


Saru è un personaggio di spicco all'interno del cast di 'Star Trek: Discovery', perché rientra nel canone tradizionale dell' 'occhio alieno' della serie, come lo sono stati Spock, Data o Odo.

Conoscere qualcosa in più su questi personaggi è sempre ben accetto dai fan, e sorprende la scelta di relegare un approfondimento del genere ad un semplice 'Short Trek' di pochi minuti. Considerando format e brevità, sarebbe ingiusto comparare 'The Brightest Star' ad episodi quali 'Il Duello' (TOS) o 'Datalore' (TNG), tuttavia va detto che 'The Brightest Star' riesce ugualmente ad aggiungere al canon di 'Star Trek' molte nuove informazioni.

Sapevamo già di una società Kelpiana basata sul rapporto prede/predatori e dell'innata capacità di Saru e dei suoi simili di percepire l'arrivo della morte. In 'Discovery' Saru ne ha parlato in termini di 'caccia' e questo lasciava presagire che i Ba'ul fossero una specie simile agli Hirogeni di 'Star Trek: Voyager' o ai Cacciatori di Tosk di 'Star Trek: Deep Space Nine'.

In realtà, le autrici Bo Yeon Kim ed Erika Lipplodt hanno ricamato sopra un altro concetto, anch'esso espresso da Saru nell'episodio pilota di 'Discovery', di una razza Kelpiana intesa come bestiame d'allevamento. In effetti, in 'The Brightest Star', il rapporto fra Kelpiani e Ba'ul è meno simile a quello gazzella/leone e più affine a quello bovino/umano.


Naturalmente tutto questo solleva nuove domande, e le più prominenti sono:

  • I Ba'ul sono nativi di Kaminar?
  • Questo rapporto così rituale fra le due specie si è evoluto nel tempo o i Ba'ul sono degli intrusi che si stanno approfittando dei Kelpiani?


Nel romanzo 'Star Trek: Discovery - Desperate Hour', scritto da David Mack, l'autore fa dire a Saru che i predatori di Kaminar sono alieni, arrivati un giorno sul suo pianeta (posizione Kindle 2156).

Tuttavia questo primo romanzo basato su 'Discovery', benché supervisionato dalla produzione, presenta alcune incongruenze con ciò che stabiliranno in seguito gli autori della serie TV (ad esempio, i predatori dei Kelpiani vengono chiamati t'rrask, il pianeta Kelpia e Saru dice che i Kelpiani vivono nelle caverne, quando qui li vediamo sulla superficie).

In ogni caso, l'evidente squilibrio tecnologico fra Kelpiani e Ba'ul potrebbe dare peso all'ipotesi che quest'ultimi non siano originari di Kaminar. 


Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


La contraddizione maggiore in tutto questo è che non è chiaro per quale motivo i Kelpiani, così addomesticati, dovrebbero essere dotati di un istinto di sopravvivenza così spiccato, di sensi così acuti, dei gangli del pericolo e di gambe veloci in grado di sferrare potenti calci (lo abbiamo visto nell'episodio 'Si Vis Pacem, Para Bellum', di 'Star Trek: Discovery'). Evidentemente, c'è ancora una storia dietro che va raccontata.

D'altro canto, forse evitare di riproporre il classico cliché preda/predatore ha permesso di raccontare una storia più interessante e con una allegoria (tipicamente 'Trekkiana') di quanto il potere della propaganda di stampo religioso possa essere piegato agli scopi più sinistri.

Come al solito, il difetto maggiore del corto sta proprio nel suo essere un corto. Rispetto ai due mini-episodi precedenti questo qui è decisamente molto più collegato alle vicende di 'Star Trek: Discovery' e lascia lo spettatore con la voglia di saperne di più.

La buona notizia è che con la seconda stagione di 'Discovery' (su Netflix dal prossimo 18 gennaio) torneremo su Kaminar e forse scopriremo che ne è stato della sorella di Saru.


Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


La Prima Direttiva


Un altro elemento cardine di 'The Brightest Star' è l'approfondimento sulla Prima Direttiva (o 'Ordine Generale Uno', se preferite) che regola il codice di comportamento della Flotta Stellare in caso di primo contatto con specie aliene non ancora in grado di viaggiare a curvatura. Un classico della saga.

Questa regola offre spesso agli autori un ottimo punto di partenza per costruire un po' di tensione drammatica, perché la sua applicazione ha sollevato in molte occasioni alcuni dilemmi di natura morale: ad esempio, come si può scegliere volontariamente di non interferire anche quando si avrebbe la possibilità di fermare una carneficina, come quella dei Ba'ul a danno dei Kelpiani?

E' difficile stabilire se Philippa Georgiou e la Flotta Stellare abbiano effettivamente disatteso la Prima Direttiva entrando in contatto con Saru. Del resto, già nell'episodio pilota di 'Star Trek: Discovery', Burnham e la stessa Georgiou non sembravano poi così preoccupate di non interferire con i Crepuscolani, vagando fra i loro deserti.


Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Tuttavia, nel caso di 'The Brightest Star', Georgiou sembra decisamente un po' più con le mani legate: è vero che avrebbe potuto scegliere un metodo meno plateale dell'atterraggio in navetta per interagire con Saru, ma è anche vero che è stato il Kelpiano il primo a contattarla, dimostrando competenza tecnologica e consapevolezza dell'esistenza di altre civiltà, fuori da Kaminar.

Jean-Luc Picard aveva (avrà) certamente una visione più rigida della Prima Direttiva e lo ha dimostrato in molte occasioni, per esempio nell'episodio 'Amici per la pelle' (TNG) - col quale 'The Brightest Star' ha elementi in comune - ma probabilmente la diplomazia spiccia della Georgiou è coerente con il sentire del 23° secolo: non abbiamo dubbi che il giovane Capitano Kirk avrebbe piuttosto cacciato a calci i Ba'ul da Kaminar o avrebbe comunque tentato di aiutare i Kelpiani interferendo eccome (come ha fatto in un altro episodio che ricorda 'The Brightest Star', ovvero 'Guerra privata').

Da spettatori, non sapere se i Ba’ul siano alieni approfittatori o nativi di Kaminar non aiuta a giudicare al meglio la scelta di Philippa Georgiou, però sembra che le autrici abbiano giocato le loro carte in modo da lasciarsi spazio per un ulteriore approfondimento e non sarebbe strano - nella seconda stagione di 'Star Trek: Discovery' - vedere nuovamente Saru alle prese con i suoi dubbi.


Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Un assaggio della seconda stagione


Dei mini-episodi finora trasmessi, 'The Brightest Star' (scritto dalle stesse autrici dell'episodio 1x09 'Nella foresta mi addentro') è di certo il meno sperimentale e quello che più degli altri assomiglia ad una piccola avventura di 'Star Trek', nonostante non si svolga a bordo di un'astronave… ed è un bene: la prima stagione di 'Discovery' è stata avara di missioni di sbarco ed eravamo un po' stufi di vedere storie ambientate su una USS Discovery semi-deserta, come nei due precedenti 'Short Treks'.

La designer di produzione Tamara Deverell ha fatto un buon lavoro con le scenografie di Kaminar e siamo sicuri che molti elementi verranno limati, quando torneremo sul pianeta di Saru nella seconda stagione.

Per quanto 'The Brightest Star' si ponga come obiettivo principale quello di approfondire il passato di Saru, in realtà non è un mini-episodio del tutto autoconclusivo come i precedenti e sembra quasi un teaser di ciò che ci aspetta nei nuovi episodi.

Dello stesso avviso è anche una delle autrici, Bo Yeon Kim, che su Twitter scrive chiaramente:



Sappiamo che adesso avete più domande di prima, ma non resteranno senza risposta… ;)


Se la visione dei precedenti 'Short Treks' non sembra essenziale alla comprensione della seconda stagione di 'Discovery', questo terzo corto non andrebbe invece ignorato e questo - per noi Europei - allo stato attuale è un grosso punto di demerito, considerando che la miniserie 'Star Trek: Short Treks' è ancora un'esclusiva per il mercato Statunitense e Canadese.


Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Curiosità


  • In America, la pubblicazione di questo episodio sulla piattaforma streaming CBS All Access è avvenuta con un'ora di ritardo rispetto al previsto. Con tante scuse da parte di CBS.
  • I Kelpiani scrivono da destra verso sinistra. 
  • La navetta su cui viaggia il Tenente Georgiou ha lo stesso numero di registro (SHN 03) di quella che nell'Universo dello Specchio ha trasportato Lorca e Burnham a bordo della nave dell'Imperatore, la ISS Charon


Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


***


La miniserie 'Star Trek: Short Treks' non ha ancora trovato un distributore internazionale per l'Europa e per gli altri paesi.

'Star Trek: Discovery' è disponibile su Netflix: i nuovi episodi verranno trasmessi da venerdì 18 gennaio 2019.

La prima stagione sarà distribuita su Blu-ray e DVD dal 12 dicembre.


Ba'ul, Bo Yeon Kim, Discovery, Doug Jones, DSC, Erika Lippoldt, Georgiou, Kelpiani, Michelle Yeoh, Saru, Short Treks, Spoiler, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Continuate a seguire TG TREK per non perdervi neanche una news su 'Star Trek: Discovery' e non dimenticate di venirci a trovare su Facebook, Twitter e YouTube!



Fonte: TrekMovieTrekCore




Articoli che potrebbero interessarti