[INTERVISTA] Frakes: "Oggi Star Trek è in buone mani" e su Nemesis: "Avrei voluto dirigerlo io" |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

domenica 27 gennaio 2019

[INTERVISTA] Frakes: "Oggi Star Trek è in buone mani" e su Nemesis: "Avrei voluto dirigerlo io"

DSC, Discovery, The Next Generation, La Nemesi, Riker, Jonathan Frakes, Intervista, Tilly, Mary Wiseman, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Lo scorso episodio di Star Trek: Discovery (intitolato 'Nuovo Eden') è stato diretto dall'ex-Comandante Riker di Star Trek: The Next Generation, Jonathan Frakes, alla sua seconda esperienza come regista di Discovery (ed una terza è in arrivo con il nono episodio della stagione).

L'attore-regista ha rilasciato una serie di interviste in questi giorni, per commentare questa esperienza sul set: delle sue dichiarazioni circa la nuova serie TV con Jean-Luc Picard vi abbiamo già dato conto nella giornata di ieri; ora sentiamo cos'ha da dire sul dietro le quinte di 'Nuovo Eden' e sul lavoro che sta svolgendo lo showrunner della serie, Alex Kurtzman!


Discovery è coerente con la visione di Gene Roddenberry


'Nuovo Eden' ha posto sul tavolo di Discovery una tematica non da poco, come l'eterno scontro tra la scienza e la fede.

L' Hollywood Reporter ha chiesto a Jonathan Frakes se a suo parere questo argomento si concilia con la visione di Gene Roddenberry, notoriamente umanistica, positivista e radicalmente atea.

Per Frakes è importante sottolineare che la serie non sta abbracciando il concetto di fede, ma lo sta semplicemente analizzando:

Non credo che vogliano sposare l'idea della fede, quanto piuttosto discuterne in relazione alla scienza. E' un po' come il caso Scopes: Questa idea, che siamo tutti un po' naif a non credere che esista un potere più grande di noi, si applica al 24° secolo come al 21°. Le nostre società si sono evolute molto, dai tempi in cui Gene Roddenberry era ancora fra noi, e dobbiamo cercare di stare al passo sia da un punto di vista filmico, sia da un punto di vista narrativo. Oggi la bussola morale del nostro paese tende alle opinioni liberal un po' più che in passato: Gene era figlio degli anni '60, un vecchio hippie [ride]!


L'argomento è stato toccato anche da Deadline, con Frakes che ha spiegato meglio le discussioni tenute con lo showrunner Alex Kurtzman a proposito di questi temi:

Quando [Alex Kurtzman] ha preso le redini della serie, praticamente ci siamo seduti a parlare e lui mi ha spiegato quel sarebbe stato l'arco narrativo della stagione. Da lì abbiamo parlato più in generale di Star Trek, del mio cast e di Roddenberry. Mostrava intenso interesse verso tutto questo ed è stato un piacere parlare con lui ed ascoltarlo. Ha un'enorme curiosità ed una grande visione d'insieme. Gene Roddenberry era ateo e ovviamente non credeva al paradiso, però se fosse lassù e si affacciasse a guardare di sotto… penso che sarebbe molto felice di vedere che oggi Star Trek è in buone mani.


DSC, Discovery, The Next Generation, La Nemesi, Riker, Jonathan Frakes, Intervista, Tilly, Mary Wiseman, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Canon ed emozioni cinematografiche in Discovery


Sempre su Deadline, Frakes ha spiegato cosa si prova a dirigere un episodio di Star Trek: Discovery ed in che modo questa serie stia colmando il gap che divide la TV dal cinema:

Ti danno tutto il tempo che ti occorre, tutti i soldi che ti servono, tutto l'equipaggiamento necessario; inoltre, la bravura di tutti i capi dipartimento, il modo in cui Alex Kurtzman manda avanti le cose, tutta la gente che lavora alla serie… tutto ti spinge a "dirigere per emozionare". Senza temere di sperimentare cose nuove, incoraggiandoti a fare tutto ciò che puoi per ottenere qualcosa di speciale. Si è limitati solo dalla propria immaginazione.

Come metodo, mi sembra un'estensione di ciò che ha fatto J.J. Abrams con i suoi film. La libertà che si può dare ai movimenti della camera, l'uso dinamico delle luci e dei colori, sono cose alle quali il pubblico ormai ha fatto l'occhio. Ora, con Discovery, si fa tutto questo abbracciando il canon di Roddenberry in modo più valido, prendendo il meglio dei due mondi [cinema e TV]. Sono orgoglioso di farne parte.


DSC, Discovery, The Next Generation, La Nemesi, Riker, Jonathan Frakes, Intervista, Tilly, Mary Wiseman, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


L'amica (immaginaria?) di Tilly ha a che fare con la prima stagione?


Uno dei misteri più intriganti di 'Nuovo Eden' è l'apparizione della misteriosa May, personaggio che solo Tilly riesce a vedere e che apparentemente sembra essere un fantasma.

Una delle teorie più in voga fra i fan, è che questa apparizione sia collegata ad una scena mostrata alla fine della prima stagione di Discovery, quando una piccola spora verde - sfuggita alla rete del micelio - è penetrata inosservata sulla spalla di Tilly.

Conversando con l' Hollywood Reporter, Frakes conferma in qualche modo queste voci:

Alla fine della prima stagione, un'entità è entrata in contatto con Tilly. Sembrava una piccola scintilla verde. Ho pensato anch'io che quell'evento "magico" fosse in qualche modo collegato alle visioni che sta sperimentando, con questa sua amica d'infanzia che solo lei riesce a vedere. Fa fatica a comprendere che nessun'altro la veda, ma ha paura ad ammetterlo. Del resto, è una persona che ha già delle interazioni sociali molto complicate.


DSC, Discovery, The Next Generation, La Nemesi, Riker, Jonathan Frakes, Intervista, Tilly, Mary Wiseman, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Peccato non aver diretto 'Star Trek: La Nemesi'...


Anche Vulture ha dedicato ampio spazio al ritorno di Jonathan Frakes alla regia di Discovery, concentrandosi sulle sue passate esperienze dietro la macchina da presa.

Dopo la gavetta degli anni '90, con la regia di numerosi episodi di Star Trek e due film per il grande schermo, entrati nel nuovo millennio Frakes avvertiva molto forte il desiderio di andare oltre Star Trek e dedicarsi ad altri progetti.

Tuttavia, il nostro Numero Uno ammette di avere un grosso rimpianto: non aver diretto l'ultimo film di The Next Generation.

Mi sarebbe piaciuto tantissimo dirigere Star Trek: La Nemesi, però all'epoca sarebbe sembrato un po'… come dire: "Ma sei serio? Vuoi dirigere sempre e solo film di Star Trek?". Dirlo ora suona male, ma... avrei voluto dirigere La Nemesi.


DSC, Discovery, The Next Generation, La Nemesi, Riker, Jonathan Frakes, Intervista, Tilly, Mary Wiseman, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


[Nota: Stando ad altre fonti, pare comunque che Paramount Pictures si fosse opposta ad una terza regia di Frakes. Lo stesso Frakes - in altre interviste - ha dichiarato che il lavoro non gli fu mai offerto. Disse anche che se gli fosse stato offerto, avrebbe accettato.]


Dietro le quinte con Jonathan Frakes


CBS ha pubblicato un nuovo video dal backstage di Star Trek: Discovery dedicato a Jonathan Frakes, che lo mostra intento a dirigere l'episodio 2x02, 'Nuovo Eden' (il primo video lo trovate sul nostro canale YouTube).

Nella clip, appaiono e commentano il lavoro del regista anche membri del cast che non hanno avuto un ruolo nell'ultimo episodio, come ad esempio Wilson Cruz (Dr. Culber), Shazad Latif (Tyler), Mary Chieffo (L'Rell) e soprattutto Ethan Peck (Spock): probabilmente significa che li vedremo tutti nel secondo episodio diretto da Frakes per questa stagione, ovvero il 2x09.




***

Star Trek: Discovery è disponibile in Italia esclusivamente su Netflix.

Gli episodi della seconda stagione vengono pubblicati, uno a settimana, ogni venerdì a partire dalle ore 9,00 am, poche ore dopo la distribuzione americana.



Fonte: TrekMovie