Kurtzman a tutto campo su Klingon calvi, Spock, 'Lower Decks' ed il titolo della serie con Picard |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

domenica 13 gennaio 2019

Kurtzman a tutto campo su Klingon calvi, Spock, 'Lower Decks' ed il titolo della serie con Picard

Alex Kurtzman, Discovery, DSC, Glenn Hetrick, Klingon, Lower Decks, Marvel, Michael Burnham, Neville Page, Nuova Serie, Picard, Rick e Morty, Spock, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Il produttore esecutivo Alex Kurtzman - saldamente al timone del franchise di Star Trek da qui ad almeno il 2023 - è intervenuto pochi giorni fa al CES di Las Vegas dove, intervistato da Variety, ha commentato vari aspetti del suo apporto alla saga toccando argomenti quali la nuova serie con Picard, l'arco narrativo della seconda stagione di Discovery, la nascita della serie animata Lower Decks e... i capelli dei Klingon!


Sulla seconda stagione di Star Trek: Discovery


Spock e Michael Burnham: un segreto fondamentale per la stagione due


Il mistero più grande che sembra ci accompagnerà per tutta la seconda stagione di Star Trek: Discovery, riguarda l'Angelo Rosso e le sette eruzioni rosse apparse nella galassia.

Però il produttore esecutivo Alex Kurtzman pone l'accento su un altro mistero, a suo dire più importante:

Già nella prima stagione abbiamo posto le basi di un bel mistero: come mai Spock - uno dei personaggi più amati in assoluto di Star Trek, per non dire del mondo e dell'universo - non ha mai menzionato l'esistenza di sua sorella Michael Burnham? E' un mistero e credo che, dentro di me, sapessi già che non potesse risolversi nell'arco di uno o due episodi. Occorreva un'intera stagione per scavare a fondo dentro quella storia e quella relazione, per capire cosa fosse successo fra questi due personaggi. C'è sono un bel po' di frizione, fra loro.

Per me è quello il vero fulcro della seconda stagione. I due cercheranno di assestare i loro rapporti, mentre sullo sfondo si dipana un mistero più vasto che - si scoprirà - non riusciranno a risolvere se prima non troveranno il modo di comprendersi ed andare d'accordo.


Alex Kurtzman, Discovery, DSC, Glenn Hetrick, Klingon, Lower Decks, Marvel, Michael Burnham, Neville Page, Nuova Serie, Picard, Rick e Morty, Spock, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Una grande famiglia sul ponte della Discovery


Il tema della famiglia non si esaurirà solo nel rapporto Burnham/Spock ma riguarderà l'equipaggio della Discovery nel suo complesso:

Per me si tratta si raccontare la storia di un equipaggio che si è finalmente trasformato in una famiglia. E' un tema che deriva dalla prima stagione ma è solo con la seconda che vedremo queste persone operare insieme come una famiglia - letteralmente e non - per risolvere un mistero. Ed in definitiva la storia metterà queste personaggi alla prova, per capire se saranno effettivamente in grado di restare uniti.


Alex Kurtzman, Discovery, DSC, Glenn Hetrick, Klingon, Lower Decks, Marvel, Michael Burnham, Neville Page, Nuova Serie, Picard, Rick e Morty, Spock, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Ascoltare il parere dei fan


Un tema di discussione molto interessante toccato da Kurtzman durante il CES, è il modo in cui lo staff della serie ha deciso di restare in contatto con la base dei fan, seguendo i dibattiti, le recensioni online, rispondendo alle critiche e cercando di farne tesoro per il futuro.

Per Kurtzman, anche le recensioni negative sono bene accette:

La nostra è una fanbase molto loquace. Mi ci è voluto un po' per capire che il continuo dibattere - tanto amato da alcuni ed odiato da altri - è in realtà uno dei più grandi doni offertoci da Star Trek. Ed ho capito che se si prova ad accontentare tutti, si finirà per non accontentare nessuno. Ma è comunque un dibattito meraviglioso e democratico.

Perciò se qualcuno non è soddisfatto e lo scrive, oppure evidenzia qualche incongruenza, io cerco di valutare la risonanza che questa critica ha sulle altre persone e mi domando: "Okay, che sensazione mi trasmette?" e come posso farmi guidare verso i nostri prossimi passi, da queste lezioni?


Il ritorno ai Klingon chiomati? Previsto sin dal principio


Certamente uno dei feedback espressi con maggior enfasi dai fan riguarda il controverso aspetto dei Klingon, ridisegnato per Discovery. Sappiamo che i fieri guerrieri della saga torneranno a sfoggiare la loro caratteristica chioma nei nuovi episodi, ma Alex Kurtzman smentisce che si tratti di un frettoloso dietrofront della produzione, in risposta alle critiche dei fan.

La verità? Si sarebbe trattato solo di un banale buco di sceneggiatura:

Si è fatto un gran parlare dei capelli dei Klingon… perché li avete fatti calvi? Perché li avete ridisegnati? Dovete morire!

In verità, Glenn Hetrick e Neville Page - che realizzano le nostre maschere prostetiche - avevano questa idea secondo cui, quando sono in guerra, i Klingon decidono di radersi barba e capelli. E' un modo per dire subito: "Siamo in guerra", ed è questa la logica dietro al fatto che siano calvi. In realtà è stato solo un peccato di omissione, perché ci siamo resi conto di non aver mai chiarito questo dettaglio nel contesto della serie. La gente ha cominciato a dire: "Questi non sono Klingon!" e così - nella seconda stagione - vi spiegheremo perché li abbiamo visti senza capelli, cioè perché erano in guerra.


Alex Kurtzman, Discovery, DSC, Glenn Hetrick, Klingon, Lower Decks, Marvel, Michael Burnham, Neville Page, Nuova Serie, Picard, Rick e Morty, Spock, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Sui futuri progetti televisivi di Star Trek


Serie differenti fra loro, nuovi personaggi e nuove aree della galassia


I commenti di Kurtzman sulla fanbase di Star Trek gli hanno offerto la possibilità di commentare il suo approccio all'espansione del franchise, già in essere:

Ritengo che la [la base dei fan di Star Trek] sia molto ampia e si stia ulteriormente allargando. Questo è uno dei motivi per cui crediamo che sia il momento opportuno per espandere l'universo narrativo della saga, perché Star Trek è sempre stato tradizionalmente definito da un punto di vista molto specifico. Non è un punto di vista sbagliato - lo adoro ed è quello che mi fa amare Star Trek - però credo che la saga abbia anche molto altro da offrire. Perciò, l'idea di prendere il fondamentale ottimismo di Star Trek ed usarlo per raccontare storie in modo diverso, con personaggi che non siano necessariamente già conosciuti, in aree della galassia che non siano necessariamente già state esplorate, per me è davvero molto, molto eccitante.

La mia speranza è che ognuna delle serie che stiamo preparando riesca ad offrire una sua precisa ed unica prospettiva. Non si possono offrire in Discovery le stesse cose che offrirà al pubblico la serie con Picard o Lower Decks; ogni serie deve essere differente dall'altra… unica e specifica. Se pensate a quello che fa la Marvel, ad esempio, nessuno si lamenta di quanti show produce. Perché ognuno è diverso dall'altro… Quindi dov'è il valore aggiunto? Il valore aggiunto risiede nella qualità della narrazione. Se ogni serie è raccontata bene e si differenzia abbastanza dalle altre, perché mai non potrebbero essercene di più in giro? E' inutile precisare che non vogliamo produrre serie di Star Trek a casaccio e limitarci a buttarle nella mischia: ogni serie deve essere unica.


Lower Decks non sarà un clone di Rick e Morty in salsa Trek


L'espansione del franchise passa anche attraverso il ritorno al mondo dell'animazione. Per quanto, secondo Kurtzman, la piattaforma streaming CBS All Access sia la culla naturale per tutte le prossime serie Trek con attori in carne ed ossa, le serie animate rivolte ad un pubblico più giovane potrebbero anche essere trasmesse altrove.

Lower Decks, tuttavia, si configura come una serie animata umoristica rivolta ad un pubblico di giovani adulti e pertanto adatta al target di CBS All Access. Commentando lo sviluppo di Lower Decks, il produttore esecutivo ha affermato:

Lo showrunner di Rick e Morty, Mike McMahan, è venuto da me e mi ha detto: "Vorrei fare una serie sugli ufficiali dei ponti inferiori, il cui compito è quello di inserire cartucce gialle nel processore per vedere se, dall'altra parte, viene fuori una banana." Io gli ho detto: "Fermati qui, mi hai già convinto. E' perfetto."

Non è che vogliamo fare una specie di Rick e Morty nel contesto di Star Trek, ma se avete seguito Rick e Morty vi sarete certamente resi conto che Star Trek ha già profondamente influenzato quella serie, ed è magnifico. Il punto è che avrà un tono molto diverso: l'importante è ridere CON Star Trek, non DI Star Trek. E tenderà leggermente ad un pubblico adulto.


La serie con Picard non ha ancora ufficialmente un titolo


Il progetto più atteso è senza dubbio quello che vedrà nuovamente in azione Jean-Luc Picard.

Kurtzman conferma che la serie sta entrando in preproduzione ma manca ancora un tassello importante:

Non abbiamo ancora deciso un titolo. Mi piacerebbe moltissimo darvi ufficialmente un titolo anche adesso, ma sono ancora in corso un mucchio di discussioni in proposito.


Basandoci sul registro dei marchi registrati, già qualche mese fa abbiamo appurato che lo scorso agosto (più o meno in concomitanza con lo storico annuncio del ritorno di Patrick Stewart in Star Trek a Las Veg) CBS ha depositato il titolo Star Trek: Destiny.

Da ulteriori verifiche con gli amici della pagina Star Trek: Discovery Italia (effettuabili liberamente qui), scopriamo che CBS ha nel frattempo registrato un altro promettente titolo, Star Trek: Revolution, indicato espressamente per l'utilizzo in serie TV (in streaming o in chiaro) e per l'Home Video.  Il titolo è stato aggiunto al database lo scorso settembre.


Alex Kurtzman, Discovery, DSC, Glenn Hetrick, Klingon, Lower Decks, Marvel, Michael Burnham, Neville Page, Nuova Serie, Picard, Rick e Morty, Spock, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Con tutti i nuovi progetti in ballo, è difficile affermare con certezza che Revolution si riferisca effettivamente alla serie con Picard, ma è certamente una possibilità.


***

'Star Trek: Discovery' è disponibile su Netflix: i nuovi episodi verranno trasmessi da venerdì 18 gennaio 2019.

La prima stagione è già disponibile su Blu-ray e DVD.


Alex Kurtzman, Discovery, DSC, Glenn Hetrick, Klingon, Lower Decks, Marvel, Michael Burnham, Neville Page, Nuova Serie, Picard, Rick e Morty, Spock, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Continuate a seguire TG TREK per non perdervi neanche una news su 'Star Trek: Discovery' e non dimenticate di venirci a trovare su Facebook, Twitter e YouTube!



Fonte: TrekMovie




Articoli che potrebbero interessarti