[Star Trek Discovery][Stagione 2] Interviste dal red carpet: Doug Jones |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

mercoledì 23 gennaio 2019

[Star Trek Discovery][Stagione 2] Interviste dal red carpet: Doug Jones

Discovery, DSC, Intervista, Saru, Doug Jones, James MacKinnon, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

TrekMovie era presente all'evento speciale di New York per festeggiare il debutto della seconda stagione di Star Trek: Discovery (disponibile su Netflix) ed è stata un'ottima occasione per intervistare al volo le star della serie.

Ecco cosa ha dichiarato il Comandante Saru, Doug Jones (raggiunto poco dopo dal truccatore James MacKinnon).


Sappiamo che in questa stagione vedremo più missioni di sbarco: Saru è fra quelli che rimarrà sulla nave a tenere tutto sotto controllo o scenderà sui pianeti ad esplorare?

Farà entrambe le cose: certe volte resterò a bordo ed altre andrò ad esplorare. Sicuramente sbarcherò quando torneremo sul mio pianeta natale, Kaminar. Se avete visto il mio Short Trek ['La stella più splendente', disponibile su Netflix - N.d.r.], sapete che si tratta di un ritorno a casa problematico, per Saru: quando l'allora Tenente Georgiou mi ha portato via per farmi conoscere la Flotta Stellare, mi ha detto chiaramente che non avrei mai più potuto fare ritorno a casa, perché stavo lasciando una società pre-curvatura per unirmi ad un contesto tecnologicamente più avanzato. Quindi, ora cosa faccio? Non posso tornare a casa portandomi dietro tutte le mie conoscenze. Rappresenterebbe una grave interferenza nel naturale sviluppo della mia gente. Il conflitto nascerà da questo e... sì, Saru sarà costretto a mettersi in gioco.

Inoltre ho imparato tante cose anche su me stesso, nell'ultimo anno. E' cambiata la mia percezione su cosa significhi essere un Kelpiano, è cambiato ciò che so di loro. C'è tanto da scoprire, il mio mondo è stato scosso ed ora che tornerò lì… cosa faccio? Condividerò con la mia gente le mie conoscenze? Cioè, è proprio… wow! Mistero! Di certo sarà una stagione piena di mistero. E poi ci sono questi sette segnali lassù in cielo, sparsi nella galassia… ogni volta che riusciamo a tracciarne uno, c'è sempre qualche guaio a cui rimediare, una catastrofe con cui fare i conti. C'è una correlazione? La domanda è questa.


Discovery, DSC, Intervista, Saru, Doug Jones, James MacKinnon, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Si accosta a Doug Jones anche James MacKinnon (che sfoggia sulla giacca una spilla a forma di Saru). L'attore lo accoglie così:

Questo è James MacKinnon: per chi non lo sapesse, è il mio truccatore. Vi dico una cosa: interpretare Saru - questo personaggio delizioso - per me è una gioia, ma non potrei farlo andando in scena con la mia faccia. Va a James e alla sua squadra questa parte del merito. Diglielo, James.
- Doug Jones

E' curioso sentirtelo dire, perché ho appena detto le stesse identiche cose di te un attimo fa, mentre non c'eri! E' un lavoro di squadra: c'è Glenn Hetrick degli Alchemy Studios che realizza queste creature incredibili e Neville Page che le progetta tutte. Nessuno di noi potrebbe svolgere il proprio lavoro senza gli altri: c'è bisogno che ogni artista si occupi di un aspetto di tutto il processo. E poi ovviamente c'è Doug [Jones] e tutto quanto resta immortalato. Ci teniamo molto a farlo bene perché, se ci pensate, non parliamo mica di una serie che dopo 12 puntate viene cancellata; e magari non finisce neppure in DVD.
- James MacKinnon


Giusto.
- Doug Jones

Le persone la analizzano nei dettagli, con riferimenti precisi tipo: "Nell'episodio 35, della decima stagione, al secondo 25, si vede un alieno che…", quindi la cura che ci mettiamo è davvero altissima e vogliamo che tutto sia sempre al top.
- James MacKinnon

E la gente mi domanda spesso: "Allora, quanto tempo ci vuole a trasformarsi in Saru ogni giorno?" ed io rispondo sempre "Mesi". Perché, come ha detto lui, è un processo che tra progettazione, modellazione, colorazione dei singoli pezzi, ha richiesto del tempo. Poi James porta tutti questi pezzi del trucco prostetico sul set e comincia ad applicarli su di me. Ormai ce la fa in un'ora e mezza, perché è bravissimo e velocissimo.

Ha anche già lavorato a Star Trek [prima di Discovery, nei film di J.J. Abrams - N.d.r.], quindi ha un bel pedigree. Per me è un onore che sia proprio lui a mettermi le mani in faccia. E' la prima volta che lavoriamo insieme, anche se ci conosciamo da decenni: è bellissimo trovarci finalmente entrambi nella stessa produzione.
- Doug Jones


Discovery, DSC, Intervista, Saru, Doug Jones, James MacKinnon, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Dato che ora ci sono altri Kelpiani in circolazione [il riferimento è a 'Star Trek: Short Treks - La stella più splendente' - N.d.r.] è lei quello che insegna agli altri come s'interpreta un simile di Saru?

Se sei il primo Kelpiano di tutta la saga, sì. Ne hanno scritturati altri ed io ho detto: "Ok, ecco come cammino io, come sto in piedi, cosa provo etc." Ho tenuto corsi di questo tipo con chiunque abbia interpretato un Kelpiano. Ho anche registrato dei video, in cui mostro i miei movimenti quando interpreto Saru, così che potessero studiarli per bene. Con mia 'sorella' Siranna e con quella bella persona di mio 'padre' - che hanno recitato nello Short Trek - ci siamo seduti a parlare e abbiamo discusso dei gangli del pericolo, cosa sono, quando e perché vengono fuori, e che - anche se io mi sono uniformato allo stile di vita della Flotta Stellare - la società kelpiana e la mia vita sul pianeta erano ancora elementi da scoprire.

Sì, c'era tanto da spiegare ai nuovi Kelpiani. Hannah Spear, che interpreta mia sorella Siranna, è anche una ragazza molto alta, snella, agile ed ha sopportato magnificamente le sedute di trucco. James ve lo può confermare. E' stata molto brava.
- Doug Jones

Ha anche una struttura facciale che si presta molto bene al trucco prostetico.
- James MacKinnon


Considerando che era la prima volta che si sottoponeva a sedute di trucco di questo tipo… davvero una fuoriclasse. Per non parlare poi di come ha fatto sue le movenze kelpiane. Penso che vi innamorerete sempre di più del suo personaggio.
- Doug Jones


Discovery, DSC, Intervista, Saru, Doug Jones, James MacKinnon, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Saru sembra un personaggio piuttosto solitario, a bordo della Discovery: lo vedremo stringere legami più forti con gli altri membri dell'equipaggio? E se sì, con chi?

Ci sono già dei rapporti quasi familiari a bordo della nave, come quello del tipo fratello-sorella che esiste fra me e Michael Burnham. Ci sono state delle frizioni fra noi, negli episodi della scorsa stagione; non ci fidavamo l'uno dell'altra… ma in questa seconda stagione supereremo in gran parte quella fase e ci legherà piuttosto il rispetto reciproco, l'affetto, la dolcezza ed il desiderio di esserci l'uno per l'altra: cosa che avrei voluto da tempo e che finalmente sta arrivando.

Ma c'è anche una dinamica quasi padre/figlia con Tilly, perché da cadetto è stata promossa al grado di guardiamarina e... è un personaggio delizioso, alle volte maldestro, quindi ha bisogno che qualcuno la aiuti a concentrarsi. Adesso è entrata nel programma di avviamento al comando e Saru vuole aiutarla a diventare un buon capitano, vuole che impari dagli errori che ho fatto io e che fa anche lei.
- Doug Jones


Discovery, DSC, Intervista, Saru, Doug Jones, James MacKinnon, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


***

Leggi tutte le altre interviste rilasciate alla première di Star Trek: Discovery (stagione 2)!



Fonte: Trekmovie




Articoli che potrebbero interessarti