Ethan Peck sui dolori del giovane Spock e la terza stagione di Star Trek: Discovery |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

lunedì 4 marzo 2019

Ethan Peck sui dolori del giovane Spock e la terza stagione di Star Trek: Discovery

Discovery, DSC, Ethan Peck, Intervista, Spock, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Con lo scorso episodio di Star Trek: Discovery, intitolato 'Luci e ombre', la ricerca di Spock è finalmente giunta al termine. Ma ora che l'abbiamo finalmente trovato, come si svilupperà il rapporto fra questo personaggio e Michael Burnham? E basterà una sola stagione a raccontarlo o la storia proseguirà anche nella prossima?

Abbiamo raccolto alcune dichiarazioni del nuovo Spock, Ethan Peck, per cercare di fare un po' di chiarezza.


L'importanza di Michael Burnham


Uno dei temi centrali di questa seconda stagione riguarda il rapporto fra Burnham e suo fratello adottivo Spock. Peck non si lascia sfuggire alcuna anticipazione, ma ad Entertainment Tonight ha detto:

E' una storia molto con i piedi per terra, perché rispecchia una situazione di conflitto che abbiamo vissuto tutti, universalmente, cioè il conflitto che si viene a creare fra i membri della stessa famiglia. Ci sono molti nodi da sciogliere tra Spock e Burnham, come vedrete in questa stagione.


In un breve video apparso sull'account Twitter ufficiale di Star Trek, Peck è tornato a commentare le dinamiche che intercorrono tra Michael e Spock:

Dal mio punto di vista, di Signor Spock, direi che c'è un forte senso di rifiuto nei suoi confronti. Michael stava insegnando a Spock come essere umano, perché sua madre Amanda - d'accordo con Sarek - acconsentì ad educarlo da Vulcaniano, pur essendo per metà Umano. E questa fase nella vita del personaggio non è stata sufficientemente esplorata, fino ad oggi… Michael è una parte importante della sua vita, della sua identità, e lui l'ha ignorata per tanto tempo. Adesso capiranno con le cattive che hanno bisogno l'uno dell'altra.


Discovery, DSC, Ethan Peck, Intervista, Spock, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Talos IV


Intervistato da ComicBook.com, Ethan Peck ha spiegato perché il suo personaggio ripeteva ossessivamente le coordinate del pianeta Talos IV:

Spock ritiene che qualcosa su Talos sarà in grado di aiutarlo a ritrovare l'equilibrio perduto. Sta combattendo per rimanere presente ed ancorato alla realtà, dopo che la traumatica esperienza con l'Angelo Rosso gli ha mostrato qualcosa di sé che non riesce ad elaborare. Penso quindi che tornare su Talos possa dargli un certo conforto, perché è una sorta di pietra miliare che può riportarlo a com'era prima.





Spock anche nella terza stagione?


Syfy ha chiesto a Peck se vedremo il suo personaggio anche nella terza stagione della serie (recentemente confermata), ma l'attore ha glissato sulla risposta:

Lo sai che non posso rispondere a questa domanda [ride]! Vorrei, ma per adesso mi do ancora i pizzicotti perché mi sembra un sogno essere entrato a far parte di questa comunità così grande, di questa famiglia. Per molte persone Star Trek rappresenta un porto sicuro, un faro di speranza. La Flotta Stellare rappresenta un'ideale di unità ed è un gran bel valore.




***

In Italia, Star Trek: Discovery viene distribuita in esclusiva su Netflix.

Gli episodi della seconda stagione vengono pubblicati, uno a settimana, ogni venerdì a partire dalle ore 9,00 am, poche ore dopo la distribuzione americana. La prima stagione è disponibile in Home Video.


Fonte: TrekMovie