[INTERVISTA] Alan Van Sprang: "I fan pensano che Leland sia il primo Borg? L'ho pensato anch'io" |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

giovedì 4 aprile 2019

[INTERVISTA] Alan Van Sprang: "I fan pensano che Leland sia il primo Borg? L'ho pensato anch'io"

DSC, Discovery, Leland, Alan Van Sprang, Sezione 31, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Il Capitano Leland non era certo uno stinco di santo quando ha reclutato Georgiou e Tyler nella Sezione 31, ma con gli episodi 'L'Angelo Rosso' e 'Perpetua infinità' il suo personaggio ha subìto una svolta ancora più dark, quando l'Intelligenza Artificiale detta Controllo lo ha "assimilato".

Il sito ufficiale StarTrek.com ha intervistato l'attore canadese Alan Van Sprang per chiedergli della sua esperienza in Star Trek: Discovery nei panni del "cattivo" e dei possibili nuovi sviluppi che potrebbero attendere il suo personaggio.
                                     

Si dice che al liceo lei fosse un grandissimo fan di Star Trek: The Next Generation.

Ho visto ogni singolo episodio di quella serie. Voglio dire, ho visto anche la Serie Classica, ma è stata TNG a stregarmi. Comunque ho seguito anche un po' Deep Space Nine, Enterprise… sono sempre stato un fan della serie quindi, per me, recitare in Discovery è pazzesco.


Leland è un personaggio molto divisivo, sia dentro la storia che fra il pubblico. Si diverte ad interpretarlo?

Mi capita spesso di fare da antagonista, e mi sta bene. Si vede che ho il quid per farlo, è connaturato. Però non sai mai cosa succederà dopo, recitando in Discovery. Procediamo settimana per settimana in base ai copioni. Pensavo che avrei partecipato alla serie solo per un paio di episodi ed ho interpretato il personaggio come fosse un protagonista. Ma ogni volta che leggevo il nuovo copione, scoprivo che il personaggio evolveva in altri modi, specialmente nel suo rapporto con Georgiou.

Di conseguenza ho cominciato a dargli pian piano un'altra direzione, ad interpretarlo come un manipolatore che si spinge un passo avanti ad ogni episodio. In ogni caso non lo considero un vero "cattivo": ha la sua missione e sta cercando di scalare il più possibile le gerarchie, perché è nella sua natura porsi degli obiettivi.

Io ho sempre cercato di infondere un po' di umanità, nel materiale fornitomi dagli autori. Il fatto di non essere infallibile lo rende un antagonista più efficace, perché evidentemente ha più di uno scopo da perseguire. Georgiou se n'è accorta ed anche Pike, quindi l'aspetto umano di Leland lo rende un antagonista ancora migliore. In ogni caso, come ho detto, non ho affatto calcato la mano sull'essere il "cattivo" della serie: mi attengo al copione.


DSC, Discovery, Leland, Alan Van Sprang, Sezione 31, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Più o meno, quando è stato informato da Alex Kurtzman sullo sviluppo generale del suo personaggio? O è stata davvero tutta una sorpresa?

Nessuno mi ha detto nulla… nulla. Dico sul serio. So solo quello che leggo sul copione della settimana e basta. Non sono autorizzato a sapere niente di più. Né io né altri. Ad un certo punto, Alex era con noi sul set a Toronto e mi dice: "Leland avrà uno sviluppo che potrebbe sorprenderti un po'". Questo è successo prima di girare l'episodio 11; credo attorno agli episodi 7, 8 o 9. E' venuto da me e mi ha detto: "Sì, potremmo trasformarlo in una specie di Intelligenza artificiale".

Avevano vagliato molte possibilità, riguardo all'aspetto che dovessi avere una volta trasformato in IA, ma poi hanno deciso di mantenere un aspetto più umano proprio perché - nella sua intelligenza - Controllo capisce che può usare il camuffamento per trarre in inganno la Sezione 31 e la Discovery.


DSC, Discovery, Leland, Alan Van Sprang, Sezione 31, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Molti hanno creduto che Controllo avesse ucciso Leland, quando gli è entrato con forza nella pupilla. L'ago e tutta quella sequenza è stata realizzata in CGI, giusto?

Sì, tutta CGI. Quelli erano i miei occhi, c'erano le telecamere, e mi hanno detto: "Okay, ora da lì uscirà una go che ti entrerà nell'occhio". Quindi mi sono lanciato all'indietro, cadendo sul pavimento. Ma i miei occhi apparivano assolutamente normali, li hanno tinti di rosso in post-produzione.


DSC, Discovery, Leland, Alan Van Sprang, Sezione 31, Intervista, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Cosa può dirci della scena di lotta con Michelle Yeoh?

Quando ho letto sul copione che avrei lottato corpo a corpo con Michelle… ho pensato: "Wow, questo va oltre le mie aspettative; sarà un episodio bellissimo da girare." Michelle è stata fantastica, è stato come eseguire una danza. Io però dovevo essere una sorta di robot, e questo è stato difficile perché non potevo respirare o muovermi come un umano qualsiasi (come ho fatto in altre scene di lotta, in apssato).

Il giorno delle riprese c'era uno stuntman che è stato davvero bravissimo e mi somigliava in modo impressionante. Parlare con lui era un po' come parlare con me stesso, ed ha reinterpretato le stesse scene che avevo già girato, esattamente come le avevo girate io. Davvero stupefacente ed utilissimo. Il risultato finale è stato esattamente come lo avevo immaginato. Mi sono mostrato tanto vulnerabile come Leland in forma umana, quanto letale nei panni di Controllo.




Si fa un gran parlare online di questa teoria secondo cui Leland - essendo stato "assimilato" da Controllo - potrebbe essere il primo Borg della storia. Con tanto di battuta: "Opporsi è inutile", che ricorda la più famosa: "La resistenza è inutile". Lei cosa ne pensa?

Direi che è una teoria molto intrigante. Quando ho letto il copione per la prima volta, è esattamente ciò che ho pensato: "Oh, stanno raccontando l'origine dei Borg? E' così che sono nati?". Come ho detto, noi siamo tenuti all'oscuro di tutto ma non posso negare di averlo pensato; ho pensato: "E' proprio come i Borg".

Mi sono venuti subito in mente gli episodi Borg di The Next Generation - per non parlare di Locutus - e mi sono perso a fantasticare su questa cosa… mi sono detto: "Per quello che vale, giocherò il più possibile con questo concetto".




Rivedremo ancora Leland, prima del finale di stagione?

A questa domanda rispondo dopo...


***

In Italia, Star Trek: Discovery viene distribuita in esclusiva su Netflix.

Gli episodi della seconda stagione vengono pubblicati, uno a settimana, ogni venerdì a partire dalle ore 9,00 am, poche ore dopo la distribuzione americana. La prima stagione è disponibile in Home Video.


Fonte: StarTrek.com