Jonathan Frakes avrebbe voluto più stagioni di TNG. Star Trek al cinema? Puntare su Tarantino |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

giovedì 18 aprile 2019

Jonathan Frakes avrebbe voluto più stagioni di TNG. Star Trek al cinema? Puntare su Tarantino

Riker, Jonathan Frakes, Intervista, TNG, The Next Generation, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Pochi giorni fa vi abbiamo proposto un'interessante intervista a Jonathan Frakes (condotta da TrekMovie) in cui l'attore/regista ha fornito qualche dettaglio in più sull'attesa nuova serie di Star Trek con Patrick Stewart.

La conversazione con Frakes è andata oltre, toccando argomenti quali gli anni trascorsi recitando in Star Trek: The Next Generation, le occasioni mancate ed il futuro del franchise al cinema.


Di The Next Generation non se ne ha mai abbastanza


Prendendo a paragone le dinamiche fra i protagonisti della Serie Classica, ritiene che in The Next Generation non abbiate mai avuto la possibilità di riproporre qualcosa di simile, visto che gli autori non erano autorizzati a far entrare in conflitto Riker e Picard o gli altri personaggi?

Questo era un grosso e continuo motivo di discussione, ma si trattava di un'impostazione voluta da Gene [Roddenberry]. Creare conflitto è una delle principali fonti di tensione drammatica, ma Gene è stato inequivocabile nell'imporre che non ci fossero conflitti fra i membri della famiglia. E mi chiedo se questo non ci abbia fatto perdere qualche occasione, alla fine. Si trattava di un limite che metteva a disagio tanto gli attori quanto gli autori, perché è difficile mostrare un gruppo di persone che va sempre d'accordo e renderlo al contempo interessante.

E' un elemento che è mancato alla nostra serie, ma ne abbiamo avuto un assaggio nel film Star Trek: Primo Contatto, quando Alfre Woodard va nella sala riunioni e comincia a provocare Picard, con le sue "piccole navi". Hai presente?


Sì, gran bella scena. Però subito dopo sentiamo Beverly che dice: "Ok, moriremo tutti e se lo ordina il Capitano, non si discute".

Già [ride]. Non parlavo di QUELLA scena, ma di quella precedente. Creava un bel momento drammatico però, sì, hai ragione: non serve a niente se torna tutto come prima, quando si rimette piede in quella cavolo di plancia...


Come se fosse apparso lo spirito di Gene Roddenberry e avesse detto: "Dovete andare d'accordo!"

Già. "Ora basta! Che vi prende?!"


Riker, Jonathan Frakes, Intervista, TNG, The Next Generation, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Dopo sette stagioni di The Next Generation e quattro film, secondo lei c'era ancora spazio per raccontare altre storie con questi personaggi?

Oh, sì! Marina [Siritis] ed io abbiamo dichiarato - senza alcuna ironia - che se ci avessero chiesto di continuare, probabilmente staremmo ancora recitando nella serie entrambi. Sono convinto che la serie sia stata interrotta solo perché Paramount desiderava spingere il franchise sul fronte cinematografico. Non sono certo che l'episodio finale, 'Ieri, oggi, domani', rappresenti la conclusione a tutte le storie che avremmo potuto ancora raccontare, con quella famiglia a bordo dell'Enterprise.

Non dico che avrebbe avuto 21 stagioni come Law and Order, ma si poteva continuare. 


L'incerto futuro cinematografico di Star Trek


Dando per assodato che Star Trek 4 non si farà più, se affidassero a lei la guida del franchise per il grande schermo, come procederebbe?

Che novità ci sono su quell'assurdo ma fantastico rumors con Quentin Tarantino?


Non ne aveva discusso con J.J. Abrams, di questa cosa?

Be', gli inviai un messaggio di testo e lui mi ha risposto… che parole ha usato?... mi ha risposto che si trattava di un'idea "eccitante" o "pericolosa". C'era qualcosa in quell'idea che gli dava la carica. Penso che la reazione della gente abbia reso tutto ancora più eccitante, quando alcuni si sono fatti prendere dal panico all'idea di un film Trek vietato ai minori.


Per caso ha avuto l'impressione che J.J. volesse coinvolgerla in questo ipotetico film?

No, niente affatto…


Riker, Jonathan Frakes, Intervista, TNG, The Next Generation, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Giusto per rispondere alla domanda di prima: mettiamo il caso che anche del progetto di Tarantino non se ne faccia più niente...

E' difficile darti una risposta. Sono un grande fan di Chris Pine, ma anche di Karl Urban nei panni di Bones: penso che abbia fatto una vera magia, nel franchise. Io mi metto fra i membri del cast di TNG ai quali lo Star Trek di J.J. Abrams è piaciuto ed hanno abbracciato lo stile registico di Discovery, che deriva dai suoi film. Sono davvero un grande fan di J.J., per me è un ottimo narratore… Egoisticamente penso che siamo diventati tutti un po' troppo anziani, per girare un nuovo film di The Next Generation, ma ero davvero tanto, tanto eccitato alla possibilità di lavorare con Quentin Tarantino.

Non sono sicuro che Star Trek non se la passi meglio ora - in questo mondo televisivo di fascia alta - con 50 grandiosi anni in cui ha raccontato allegorie morali. Lo stile episodico è stato perfetto per il franchise. Da fan, non riesco a credere che siamo già arrivati alla fine della seconda stagione di Discovery. E sono sicuro che, in parte, tutto questo sia successo perché mi hanno bandito dal mondo del cinema: ho diretto tre film di successo ed un fiasco totale; non dirigo più per il cinema da allora. Ma a me va benissimo lavorare in TV: credo che sia in TV che oggi fioriscono le nuove idee.


***

Trovate la prima parte dell'intervista a Jonathan Frakes, in cui svela qualche dettaglio in più sulla nuova serie di Star Trek con Jean-Luc Picard, cliccando qui.


Fonte: Trekmovie




Nessun commento :