Star Trek Discovery - Per Alex Kurtzman: "Far saltare la Discovery nel tempo era l'unica soluzione" |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

giovedì 9 maggio 2019

Star Trek Discovery - Per Alex Kurtzman: "Far saltare la Discovery nel tempo era l'unica soluzione"

DSC, Discovery, PaleyFest 2019, Sonequa Martin-Green, Doug Jones, Ethan Peck, Wilson Cruz, Alex Kurtzman, Heather Kadin, Emmy, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Il cast e la troupe di Star Trek: Discovery commentano l'esplosiva seconda stagione dello show, circondati da costumi ed oggetti di scena in mostra a Los Angeles.


Di nuovo in corsa per gli Emmy


Si avvicina come ogni anno la stagione degli Emmy, ed anche quest'anno Star Trek: Discovery tenterà di portare a casa premi o nomination. Per questo, un paio di giorni fa al Paley Center for Media Arts di Beverly Hills, si è tenuto il primo evento promozionale per mostrare a tutti la bontà della serie.

All'incontro con il pubblico erano presenti Sonequa Martin-Green (Michael Burnham), Doug Jones (Saru), Ethan Peck (Spock), Wilson Cruz (Hugh Culber), i produttori esecutivi Alex Kurtzman, Heather Kadin e Michelle Paradise, accompagnati dal supervisore degli effetti visivi Jason Zimmerman. Ovviamente non mancavano i fan, accorsi in massa non solo per vedere da vicino le star della serie, ma anche per visitare la mostra organizzata al Paley Center fino al 7 luglio, dedicata a costumi ed oggetti di scena di questa seconda stagione.


DSC, Discovery, PaleyFest 2019, Sonequa Martin-Green, Doug Jones, Ethan Peck, Wilson Cruz, Alex Kurtzman, Heather Kadin, Emmy, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


A documentare l'evento ci ha pensato il sito ufficiale StarTrek.com che ne riporta i punti salienti.


Alle prese con l'eredità di Star Trek


Restare fedeli al concept di Star Trek è importante, ma una serie moderna deve rispondere anche ad altre esigenze, come spiega la produttrice esecutiva Heather Kadin:

Quando sei alle prese con un fenomeno quale Star Trek, che ha una fan-base enorme, la prima preoccupazione è: come possiamo restare fedeli a ciò che Star Trek rappresenta? E la seconda domanda è: come si può riuscire a renderlo ancora moderno?

Se chiediamo ai fan di pagare per una serie che non hanno mai pagato prima, deve valerne la pena.


DSC, Discovery, PaleyFest 2019, Sonequa Martin-Green, Doug Jones, Ethan Peck, Wilson Cruz, Alex Kurtzman, Heather Kadin, Emmy, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Il peso di questa responsabilità non ricade solo sui produttori, ma anche sugli attori: la protagonista Sonequa Martin-Green ha detto di averlo percepito immediatamente, sebbene non fosse una fan di Star Trek, prima di essere scritturata in Discovery:

Tutto il cast ha preso questo lavoro molto sul serio e ne ha capito subito l'importanza. Abbiamo tutti molto a cuore il franchise. Ho dovuto imparare molto su questo universo, su cosa significhi essere Vulcaniana e come portare avanti una storia come questa. Ho dovuto imparare molto sulla meccanica quantistica e sulla xeno-antropologia. Devo sapere di cosa sto parlando… quindi ho passato molte notti su Wikipedia.


DSC, Discovery, PaleyFest 2019, Sonequa Martin-Green, Doug Jones, Ethan Peck, Wilson Cruz, Alex Kurtzman, Heather Kadin, Emmy, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Sonequa Martin-Green


Ma Discovery non è una serie come le altre, all'interno del franchise, è questo ha comportato uno sforzo in più da parte di tutti. Prosegue Martin-Green:

Abbiamo dovuto imparare molto anche sulla nostra stessa identità: come si può essere tradizionali ed innovativi allo stesso tempo? Cosa comporta avere una narrazione iper-serializzata ed una distribuzione via streaming?


Serie iconica, personaggi iconici


Alex Kurtzman sapeva sin dall'inizio che Spock sarebbe stato un personaggio chiave della seconda stagione:

Non puoi esordire dicendo che Michael è la sorella di Spock e buttarla lì, come se fosse una curiosità qualsiasi. E' una scelta che presuppone una storia che spieghi perché Spock non ne abbia mai parlato.




Ma se Kurtzman aveva già le idee molto chiare, Ethan Peck - l'attore scelto per interpretare Spock - non può dire altrettanto, dato che al provino nessuno gli disse che avrebbe recitato nei panni dello storico personaggio con le orecchie a punta; la produzione infatti - al fine di evitare spoiler e fughe di notizie - distribuì falsi copioni durante i casting. Peck ricorda così quel momento:

Sulla carta, il personaggio si chiamava "Tom l'Andoriano". Non avevo idea di cosa stessi leggendo, perciò ho messo me stesso nel personaggio… ma ero ugualmente terrorizzato.


DSC, Discovery, PaleyFest 2019, Sonequa Martin-Green, Doug Jones, Ethan Peck, Wilson Cruz, Alex Kurtzman, Heather Kadin, Emmy, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Ethan Peck


Oltre che ad evitare spoiler, la strategia di Alex Kurtzman serviva a trovare un attore che riuscisse ad aggiungere qualcosa di nuovo al personaggio, senza lasciarsi condizionare dal lavoro degli interpreti precedenti. Avendo lavorato ai film di J.J. Abrams, che hanno visto Zachary Quinto ereditare il ruolo che fu di Leonard Nimoy, Kurtzman conosce bene il problema:

Ogni attore provinato ha apportato qualche specifico elemento al personaggio di Spock, quindi la domanda è: come faccio a trovare un attore che incarni lo spirito di Spock, ma allo stesso tempo metta sul piatto la propria personalità e sia capace di farla risplendere attraverso quella del personaggio? Direi che Ethan ci sia riuscito alla perfezione.




Kurtzman ha poi sottolineato come si è arrivati all'introduzione di questa nuova versione di Spock nell'episodio 'Luci e ombre', a metà della seconda stagione:

Abbiamo iniziato a delineare questa storia subito dopo la prima stagione, e ci siamo resi conto abbastanza presto che sarebbe stato più interessante non mostrare subito Spock. Sarebbe stato più interessante andare... "Alla ricerca di Spock". Il personaggio è importantissimo per la storia, eppure non c'è… ho voluto basare la stagione su fratello e sorella che in un certo senso si parlano, anche se non sono insieme.


DSC, Discovery, PaleyFest 2019, Sonequa Martin-Green, Doug Jones, Ethan Peck, Wilson Cruz, Alex Kurtzman, Heather Kadin, Emmy, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Alla fine, Peck si è rivelato uno Spock perfetto per Discovery, e l'attore ha anche svelato al pubblico una piccola curiosità: in sala trucco, aveva ben 58 paia di orecchie a punta a sua disposizione!


Imparando a conoscersi


Martin-Green ha paragonato l'evoluzione di Michael nella seconda stagione all'"oscillazione del pendolo":

Ad un certo punto capisce che può diventare la persona che desidera essere, e non più la persona che suo padre Sarek voleva che fosse. Ed è come l'oscillazione di un pendolo: nella prima stagione mi comporto da Vulcaniana, ma nella seconda esprimo liberamente le mie emozioni. Per Michael è molto importante permettere a sé stessa di provare emozioni, senza vergognarsene o sentirsi inferiore per questo. Ne ha preso atto e si concede questa libertà.


DSC, Discovery, PaleyFest 2019, Sonequa Martin-Green, Doug Jones, Ethan Peck, Wilson Cruz, Alex Kurtzman, Heather Kadin, Emmy, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Anche il Kelpiano Saru ha attraversato un periodo di grandi cambiamenti: con la perdita dei gangli e del suo naturale istinto a fuggire dai pericoli, il personaggio di Doug Jones ha assunto una dimensione tutta nuova, come spiega l'attore stesso:

Posso immedesimarmi profondamente in Saru, quando prova paura. Anche adesso sono terrorizzato [ride], ma ho pensato: se Saru può superare le sue paure, posso farlo anch'io. E' un bell'ostacolo da superare e mi impone di guardare a Saru in modo diverso, di modificarne la postura, di chiedermi: come si vede lui, adesso? Sono tutte cose che sono state modificate dalla perdita dei gangli e - come attore - sono sottigliezze che devo interpretare senza esporle troppo. Se cominciassi a comportarmi tipo: "Ora sono fortissimo!", Saru diventerebbe una macchietta.


DSC, Discovery, PaleyFest 2019, Sonequa Martin-Green, Doug Jones, Ethan Peck, Wilson Cruz, Alex Kurtzman, Heather Kadin, Emmy, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Wilson Cruz, Doug Jones ed Ethan Peck


Un altro esperto di cambiamenti è senza dubbio il Dr. Culber, tornato dall'oltretomba grazie al potere del micelio. Wilson Cruz ha interpretato il redivivo ufficiale medico attraverso una vasta gamma di emozioni, ma ha avuto il vantaggio di essersi preparato con largo anticipo per questa rivoluzione:

Ho saputo praticamente subito che Culber sarebbe tornato, dopo la sua dipartita. E' successo l'anno scorso, proprio a questo evento: Alex mi ha preso in disparte e mi ha spiegato come sarei resuscitato.


Certo non è semplice immaginare ed interpretare cosa passi per la mente di un risorto:

È stata una sfida. Gran parte della mia storia non si intreccia con gli eventi che hanno investito il resto del gruppo, e questo è stato un bene perché si accorda con la sensazione di solitudine e di isolamento provata da Culber. Perciò ho dovuto mettere delle distanze fra me ed il resto del cast - perché sono davvero affezionato a tutti loro - e dovevo farlo per sentirmi estraniato da tutto e da tutti. Devo dire che mi sono sentito per davvero molto solo.

L'esperienza di Culber mi ha portato a chiedermi cosa si provi ad avere una seconda chance nella vita… come la useresti? Cosa saresti disposto a cambiare? Quale cambiamento sarebbe necessario? Adoro l'evoluzione del personaggio, perché non è semplicemente tornato in scena: ci sono state delle conseguenze.


DSC, Discovery, PaleyFest 2019, Sonequa Martin-Green, Doug Jones, Ethan Peck, Wilson Cruz, Alex Kurtzman, Heather Kadin, Emmy, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Wilson Cruz


I misteri della terza stagione


Senza lasciar trapelare alcuna anticipazione sulla trama dei nuovi episodi, Alex Kurtzman ha tenuto a precisare che anche la terza stagione di Discovery sarà più simile ad un lungometraggio che ai classici episodi da un'ora:

Non abbiamo il budget di un lungometraggio, né tutto quel tempo a disposizione, perciò il nostro supervisore degli effetti visivi deve essere un artista in grado di ricreare un'atmosfera cinematografica, perché è quello lo standard che ricerchiamo. A livello puramente artistico, direi che ce la giochiamo con Game of Thrones.


DSC, Discovery, PaleyFest 2019, Sonequa Martin-Green, Doug Jones, Ethan Peck, Wilson Cruz, Alex Kurtzman, Heather Kadin, Emmy, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Alex Kurtzman e Jason Zimmerman


Un salto nel tempo 


E per quanto riguarda quel famoso salto in avanti nel tempo? Be', Kurtzman riconosce che si è trattata di una necessità ormai impellente, per risolvere le questioni legate al canon ed avere più libertà:

Lo sapevamo da tempo [che la Discovery sarebbe saltata nel futuro], da molto, molto tempo. In parte lo abbiamo deciso perché c'erano tutti questi problemi legati al canon che andavano risolti: perché non è mai stato menzionato il motore a spore? Perché Spock non ha mai detto di avere una sorella? E via dicendo.

Ad un certo punto, è risultato ovvio che la soluzione doveva essere o saltare verso un passato remoto o saltare verso un lontano futuro. Ed una volta che hai scelto di andare nel futuro, dev'essere per forza un futuro molto più in là di quanto immaginato finora da Star Trek, perché questo apre tutta una serie di nuove possibilità.


DSC, Discovery, PaleyFest 2019, Sonequa Martin-Green, Doug Jones, Ethan Peck, Wilson Cruz, Alex Kurtzman, Heather Kadin, Emmy, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Anche se questa soluzione risolverà i problemi di coerenza con il canon, Kurtzman è consapevole che la sfida da affrontare nella terza stagione sarà un'altra:

Senza anticiparvi nulla, la sfida sarà: come riusciremo a reinventare un intero universo, restando fedeli a tutto ciò che Star Trek rappresenta? 


È una gran bella domanda, ma ora che Star Trek: Discovery non si troverà più schiacciata fra gli eventi di Enterprise e quelli della Serie Classica, non abbiamo dubbi che gli autori riusciranno a coinvolgere maggiormente il pubblico contando sull'effetto sorpresa.


DSC, Discovery, PaleyFest 2019, Sonequa Martin-Green, Doug Jones, Ethan Peck, Wilson Cruz, Alex Kurtzman, Heather Kadin, Emmy, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


***

Star Trek: Discovery è distribuita in Italia su Netflix, che ha in catalogo la prima e la seconda stagione complete (più la mini-serie speciale Star Trek: Short Treks). La prima stagione di Star Trek: Discovery è anche disponibile in Home Video.

La serie è stata confermata per un terza stagione, le riprese inizieranno a luglio 2019.


Fonte: StarTrek.comTrekmovie




Nessun commento :