What We Left Behind: gli inediti dietro le quinte di Deep Space Nine, raccontati dai protagonisti |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

lunedì 17 giugno 2019

What We Left Behind: gli inediti dietro le quinte di Deep Space Nine, raccontati dai protagonisti

Andrew Robinson, Armin Shimerman, Deep Space Nine, Ds9, Garak, Intervista, Ira Steven Behr, Kira, Nana Visitor, Quark, Video, What we left behind, TG TREK Star Trek News Novità Notizie

Aspettando What We Left Behind - il documentario di Ira Steven Behr su Star Trek: Deep Space Nine, in uscita il 6 agosto in versione home video - TG TREK vi presenta una serie di interessanti dichiarazioni rilasciate da cast e produttori di DS9, dalle quali sono emerse curiosità davvero incredibili sulla serie: per esempio… sapevate che era previsto uno spin-off di DS9 basato su Quark?!


La rivincita di Deep Space Nine


Lo scorso 13 maggio, molti fan americani hanno potuto assistere alla proiezione speciale di What We Left Behind, il docufilm tributo dedicato a Star Trek: Deep Space Nine.

Nei giorni precedenti l'evento, molti protagonisti dello show sono stati invitati a parlare di WWLB con la stampa, in un tour promozionale che ha messo al centro dei riflettori DS9 come forse mai era accaduto prima, neppure ai tempi della sua messa in onda (dal 1993 al 1999).


Andrew Robinson, Armin Shimerman, Deep Space Nine, Ds9, Garak, Intervista, Ira Steven Behr, Kira, Nana Visitor, Quark, Video, What we left behind, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Alta definizione


Fra tutti i pregi di What We Left Behind, il principale è quello di aver finalmente mostrato al mondo il vero aspetto di Deep Space Nine, celato sotto la patina di una conversione in DVD poco fedele all'originale.

Il produttore Ira Steven Behr va molto fiero di questo risultato:

E' incredibile essere riusciti ad inserire 20 minuti di scene in HD nel documentario. Anni fa ho fatto un fioretto, che non avrei mai più rivisto la serie finché non fosse stata rimasterizzata. Perciò non ho più visto un episodio completo di DS9 dal 2005, cioè da quando ho rivisto l'episodio pilota dopo la scomparsa di Michael Piller.

Quando la serie è finita in DVD - ed ancora prima su LaserDisc - non ha mai avuto un bell'aspetto. Le immagini sembrano torbide ed anche il trasferimento in sé, da pellicola a digitale, non è stato fatto molto bene. La situazione migliora un po' con le ultime stagioni, ma non mi ha mai lasciato soddisfatto. Non è così che vorrei venisse ricordata questa serie, perché nella mia mente è sempre stata molto più bella. Ed ora che l'ho sperimentata in HD, è come aver visto il paradiso.


Andrew Robinson, Armin Shimerman, Deep Space Nine, Ds9, Garak, Intervista, Ira Steven Behr, Kira, Nana Visitor, Quark, Video, What we left behind, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Make-up alieni di Deep Space Nine in alta definizione


Rimpianti, rimorsi ed occasioni mancate


Producendo il documentario e rivangando il passato, Ira Steven Behr ha sicuramente avuto modo di fare un bilancio serio sul suo operato ai tempi di DS9. Lo showrunner non sembra avere molti rimpianti, ma non nasconde che gli sarebbe piaciuto osare di più su alcuni temi:

La risposta breve è che non cambierei nulla, perché abbiamo realizzato 173 episodi di DS9 con punte di eccellenza. Ho anche commesso qualche errore e me ne assumo la responsabilità. Ma se vuoi sapere cosa avrei fatto in modo diverso... sicuramente avrei tenuto il punto ancora di più, avrei dovuto essere ancora più str**zo e spingere sulla serializzazione sin dall'inizio. Ricordo benissimo quant'è stata dura ottenere i risultati che abbiamo ottenuto.

Avrei anche voluto sviluppare meglio il personaggio di Garak. Di questo ne parlo nel documentario: voglio dire, Garak è chiaramente gay o queer o come volete chiamarlo; mi sarebbe piaciuto esplorare quella strada e vedere a cosa poteva portare, specialmente nel suo rapporto con Bashir.

Avrei voluto che Sisko si rasasse la testa molto prima; avrei voluto che diventasse capitano molto prima. Ma in fin dei conti, cosa importa? Lo dicevo sempre agli autori della serie: al pubblico interessa arrivare al punto, al risultato finale. Non importa come ci si arrivi. Non importa quello che non hai fatto. Importa quello che hai fatto. In questo senso, i rimpianti non hanno senso nel quadro più generale.




Nana Visitor, interprete del Maggiore Kira Nerys, avrebbe invece voluto esplorare meglio un periodo particolare nella vita del suo personaggio:

Avrei voluto approfondire meglio l'esperienza di mettere al mondo un bambino che non è il tuo. Ma evidentemente erano in corso talmente tante sottotrame che non c'era spazio anche per questa, nonostante fosse già lì; difatti ne parlai con gli autori, ma mi dissero: "Non possiamo: ci sono già troppe storie da portare avanti". Sarebbe stato molto interessante.

All'epoca ero davvero incinta e c'erano attrici che perdevano il lavoro per questo, quindi temevo che potesse succedere anche a me. La possibilità c'era, però gli autori - invece di mettermi dietro una scrivania o farmi lavorare meno - hanno detto: "Va bene, sei incinta e lo faremo vedere. Sarai una donna incinta con tutto quello che ne consegue". E' stata un'incredibile opportunità ed un vero regalo, da parte loro.


Andrew Robinson, Armin Shimerman, Deep Space Nine, Ds9, Garak, Intervista, Ira Steven Behr, Kira, Nana Visitor, Quark, Video, What we left behind, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Nana Visitor e Terry Farrell


L'importanza di What We Left Behind


Di sicuro, tutti i fan di Star Trek: Deep Space Nine non vedono l'ora di mettere le mani sul documentario dedicato alla loro serie preferita per scoprire tutti i dettagli sulla sua realizzazione; sorprendentemente, alcuni di questi dettagli erano un mistero anche per alcuni membri del cast, come dice Armin Shimerman (Quark):

Ci sono molte cose sulla realizzazione della serie di cui né io né i miei colleghi eravamo al corrente, e le ho scoperte solo guardando il documentario.

Per esempio - anche se questo non è stato incluso nel film - durante l'intervista Ira mi ha detto che, ad un certo punto, nacque la possibilità di creare uno spin-off su Quark. Io non l'avevo mai saputo ed onestamente, anche adesso, mi chiedo se mai avrebbe potuto funzionare.

Quella è stata una grande rivelazione, così come scoprire cosa pensasse la gente del mio personaggio. Gli intervistati sono stati incredibilmente gentili nei miei confronti, hanno lodato il mio contributo alla serie, al loro lavoro e... naturalmente, mi sono commosso.


Andrew Robinson, Armin Shimerman, Deep Space Nine, Ds9, Garak, Intervista, Ira Steven Behr, Kira, Nana Visitor, Quark, Video, What we left behind, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Armin Shimerman


Immancabili in ogni dietro le quinte che si rispetti sono gli aneddoti divertenti. Uno lo ha raccontato lo stesso Shimerman:

Molti anni fa, a Phoenix, stavo per salutare il pubblico dopo una convention e dalla platea arriva un'ultima domanda. Era di un ragazzino (avrà avuto 6 o 7 anni), che davanti ad una sala gremita - c'erano almeno 7000 persone - mi fa: "Cosa si prova ad essere diventato un'Action Figure? Giochi mai con te stesso?"

Scena muta... non c'è modo di rispondere bene a quella domanda!


Cosa manca?


Il documentario What We Left Behind dura circa un'ora e mezza, ma esistono in realtà ore ed ore di interviste che - per ovvie ragioni di ritmo e durata del film - non sono state inserite nel montaggio.

Alcune di queste "chicche" saranno ugualmente visibili nei contenuti speciali dell'edizione home video, ma a quanto pare ci sono stati argomenti che Ira Steven Behr non è proprio riuscito a trattare, indipendentemente dalla sua volontà:

Molto del materiale che non è stato inserito nel montaggio è finito nei contenuti speciali. Però c'è una lacuna che ha sorpreso anche me: non sono riuscito a far parlare né Alexander Siddig né Colm Meaney dell'amicizia fra Bashir ed O'Brien.

Erano molto presi da quell'amicizia, l'hanno interpretata per anni, eppure mi è parso che nessuno dei due avesse molta voglia di commentarla. Ho provato ad incalzarli, ma alla fine non mi hanno fornito materiale utile quindi - guardando il documentario - sembra quasi che quell'amicizia non esista.


Andrew Robinson, Armin Shimerman, Deep Space Nine, Ds9, Garak, Intervista, Ira Steven Behr, Kira, Nana Visitor, Quark, Video, What we left behind, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Colm Meaney


Deep Space Nine VS The Next Generation


L'accoglienza di DS9 da parte dei fan di Star Trek non è mai stata molto calorosa; anche il Network non era entusiasta e questo ha reso la vita difficile a tutti coloro che l'hanno realizzata.

Ovviamente The Next Generation era ancora in onda quando Deep Space Nine ha fatto il suo debutto, ed il confronto con Picard & Co. fu davvero impietoso. Ira Steven Behr lo ha spiegato molto bene:

Non credo che Rick [Berman, co-ideatore di DS9] abbia mai pensato a Deep Space Nine come uno show di serie B. E' un'insoddisfazione che è nata e cresciuta molto rapidamente durante la prima stagione. All'inizio, nella sala degli autori, c'eravamo io, Peter Fields, il co-creatore della serie Michael Piller e successivamente Robert Wolf.

Sin dal principio ho sempre giudicato l'episodio pilota, scritto da Michael, come qualcosa di davvero interessante, valido e molto originale. Non avevamo idea di come sarebbe stata accolta dal pubblico questa storia, perché era molto diversa da quelle a cui erano abituati gli spettatori di TNG.


Andrew Robinson, Armin Shimerman, Deep Space Nine, Ds9, Garak, Intervista, Ira Steven Behr, Kira, Nana Visitor, Quark, Video, What we left behind, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Abbiamo iniziato subito con qualcosa di forte e c'era grande eccitazione da parte nostra. Allo stesso tempo, dovevamo ancora capire di cosa avrebbe dovuto parlare questa serie. C'era questo diktat - molto subliminale - di tenerla in linea con tutte le altre. All'inizio, infatti, molti episodi avrebbero potuto andar bene anche per TNG: altri personaggi, modi un po' diversi di raccontare la storia... ma eravamo anche noi chiaramente sullo stesso solco di TNG.

Quindi stavamo cercando una nostra identità ed a metà della prima stagione lo share cominciò a non essere più quello sperato. L'accoglienza dei fan mi ha fatto cadere le braccia, perché dagli appassionati di fantascienza - quindi del "nuovo" - mi sarei aspettato uno shock in positivo di fronte alle novità; invece sono rimasti scioccati in negativo. Pensavo che si sarebbero emozionati vedendo qualcosa di nuovo, invece ho scoperto che i fan di Star Trek vogliono vedere sempre la solita vecchia storia.

Ricordo che quando lavoravo a TNG, durante la terza stagione, si lamentavano perché non somigliava alla Serie Originale...


Andrew Robinson, Armin Shimerman, Deep Space Nine, Ds9, Garak, Intervista, Ira Steven Behr, Kira, Nana Visitor, Quark, Video, What we left behind, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Ira Steven Behr


Solo arrivati alla fine della seconda stagione ho capito che non eravamo molto amati. Ricordo che attraversavo i set e leggevo questa sensazione anche sul volti degli attori: c'era quest'altra serie, in fondo al corridoio, che era TNG - una hit che era riuscita a portare la fantascienza fuori dal ghetto, al grande pubblico - e noi non eravamo TNG.

E' così che la serie è stata percepita: non come uno show a sé, ma piuttosto come "la serie che non era TNG". Ed anche gli attori ne hanno fatto le spese, pur senza averne alcuna colpa, perché per il pubblico era facile puntargli il dito contro.




Armin Shimerman può testimoniare che quello che dice Ira Steven Behr è proprio vero:

Sì, è stato doloroso. Non a livelli: "Mio dio, sono devastato!", ma... per farti un esempio, la gente mi fermava e mi chiedeva: "Ehi Armin, cosa fai per adesso?" ed io rispondevo: "Sto facendo Star Trek". E loro: "Quello col capitano pelato?" ed io: "No, quello col capitano di colore". E vedevo il loro sguardo perdersi nel vuoto. "Davvero?" dicevo io, "Cioè, sai chi è Picard ma non sai chi è Sisko?"

Per quello è stato doloroso, perché è brutto essere ignorati. E' come trovarsi nello stesso gruppo di persone ma non essere trattati alla pari. Quello è stato doloroso... non terribile al punto di entrare in terapia ma... passare da ruota di scorta od essere ignorato del tutto, non è stato bello.

Anche perché abbiamo lavorato sodo: sento dire che i cast delle altre serie si divertivano molto sul set, facevano un po' gli scemi, scherzavano... era raro che accadesse sul nostro set, perché noi andavamo lì per lavorare, con l'obiettivo di realizzare la miglior serie di Star Trek possibile.


Andrew Robinson, Armin Shimerman, Deep Space Nine, Ds9, Garak, Intervista, Ira Steven Behr, Kira, Nana Visitor, Quark, Video, What we left behind, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Deep Space Nine VS Voyager


Terminata The Next Generation, la concorrenza interna al franchise si fece addirittura più aspra quando Paramount, inaugurando il nuovo canale televisivo UPN, decise di rendere Star Trek: Voyager la sua serie di punta; ovviamente a pagarne le conseguenze fu ancora una volta DS9, ma Ira Steven Behr stavolta sfruttò la cosa a suo vantaggio, come racconta lui stesso:

Quando è uscita Voyager, che è diventata la serie ammiraglia di UPN, l'attenzione di tutti si è come... avete presente il Signore degli Anelli? Quando l'Occhio di Sauron si sposta da Frodo e Sam su Aragorn e Ganadalf?

Ecco, è così che mi sono sentito. Ho visto l'Occhio sorpassarci e fissarsi su qualche altra cosa. Ed alla fine per noi è stato anche meglio così. Un giorno... Michael [Piller] entrò nel mio ufficio, chiuse la porta e con un espressione truce mi disse: "D'accordo, voglio dirti che sono un grandissimo fan di Deep Space Nine e che adoro come state portando avanti lo show, ma devi sapere che sarà Voyager la serie di punta del franchise. Deve esserlo per forza. Voglio dire, UPN è la nuova emittente televisiva e stanno spostando tutto il budget su Voyager. Quindi, non importa quanto sarete bravi: rimarrete sempre nell'ombra."

Era davvero affranto quando mi disse queste parole. Era come se mi stesse comunicando la notizia peggiore possibile. Non ricordo se dopo ci siamo anche abbracciati, ma sicuramente è stato un momento molto toccante. Non appena lasciò il mio ufficio, ho alzato trionfante le mani al cielo ed ho detto: "Sì! Fantastico! Ora che tutti quanti punteranno i riflettori su un'altra cosa, ci lasceranno liberi di fare come vogliamo. E non mi frega se chi inizia a guardare la serie adesso non ci capirà più nulla: ci sono ancora 4-5 anni davanti a noi e saranno Rock and Roll!"


Andrew Robinson, Armin Shimerman, Deep Space Nine, Ds9, Garak, Intervista, Ira Steven Behr, Kira, Nana Visitor, Quark, Video, What we left behind, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Ira Steven Behr


Deep Space Nine VS Discovery


Uno degli elementi maggiormente caratterizzanti di Deep Space Nine, rispetto non solo alle altre serie di Star Trek ma anche al panorama televisivo anni '90, è stata certamente la sua impostazione serializzata, che ha rotto lo schema ben collaudato della narrazione episodica.

Dato che Star Trek: Discovery ha fortemente ripreso l'elemento della serializzazione, molti si sono chiesti come mai in What We Left Behind non siano stati sottolineati i parallelismi fra DS9 e le incarnazioni più recenti del franchise. Ira Steven Behr (che pure non ha risparmiato una piccola frecciatina a Discovery in altre interviste), smonta ogni possibile teoria complottista:

Non ho mai voluto girare il documentario per mettere in risalto la nostra serie rispetto agli altri show del franchise. Ho sentito alcuni commenti divertenti, secondo cui non avremmo citato Discovery per evitare di parlarne male o chissà cosa... la verità è che Discovery neppure esisteva quando sono state girate la maggior parte di queste interviste. La sezione con la stanza degli autori, ad esempio, è stata registrata nel 2015.

Del resto il documentario è su Deep Space Nine, non su tutto il franchise. Serve proprio ad analizzare questa serie come show a sé stante: abbiamo vissuto nell'ombra delle altre serie per tutta la vita.


Andrew Robinson, Armin Shimerman, Deep Space Nine, Ds9, Garak, Intervista, Ira Steven Behr, Kira, Nana Visitor, Quark, Video, What we left behind, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


Alla buona fede di Behr fanno eco le dichiarazioni di Nana Visitor e Jeffrey Combs (Weyoun), che sembrano apprezzare l'impostazione di Discovery:

Ho visto i primi tre episodi, ed ho pensato subito: "Ah, mi sembra di ritrovarci un po' di Kira!", e di questo sono molto contenta.
- Nana Visitor


Mi piacerebbe poter dire di aver seguito Discovery, ma il fatto è che non sono abbonato a CBS All Access, quindi ho visto solo l'episodio pilota che hanno trasmesso in chiaro. Nello spirito di Star Trek, approvo che siano andati dove nessun altro era andato prima, battendo nuove strade senza imitare il passato.

[Se c'è un personaggio che mi sarebbe piaciuto interpretare in Discovery?] Da attore, me lo domando dopo ogni film che vedo: "Perché non ci sono io al posto suo?" oppure "Cavolo, avrei potuto farlo io". E questo mi capita non solo con Star Trek. Però Discovery si gira in Canada, ed è un dettaglio che influisce sulle tue decisioni.
- Jeffrey Combs


Andrew Robinson, Armin Shimerman, Deep Space Nine, Ds9, Garak, Intervista, Ira Steven Behr, Kira, Nana Visitor, Quark, Video, What we left behind, TG TREK Star Trek News Novità Notizie
Jeffrey Combs


L'intervista di Collider


Se siete arrivati fin qui ed avete ancora voglia di saperne di più su Star Trek: Deep Space Nine e sul docufilm What We Left Behind, non perdetevi questa lunga video-intervista ai produttori Ira Steven Behr, Kai De Mello-Folsom e gli attori Andrew J. Robinson, Nana Visitor ed Armin Shimerman, realizzata da Collider.




What We Left Behind in Home Video


Le edizioni Blu-Ray e DVD di What We Left Behind saranno disponibili dal 6 agosto (per dettagli tecnici e sui contenuti, vi consiglio la lettura di questo articolo).

Amazon Italia ha già predisposto una pagina del suo store, da tenere d'occhio.


Andrew Robinson, Armin Shimerman, Deep Space Nine, Ds9, Garak, Intervista, Ira Steven Behr, Kira, Nana Visitor, Quark, Video, What we left behind, TG TREK Star Trek News Novità Notizie


***

Resta aggiornato sullo sviluppo di 'What We Left Behind' consultando tutti i nostri articoli sul documentario di Ira Steven Behr, disponibile dal 6 agosto 2019 in streaming ed Home Video!


Fonte: Collider, Treknews (1, 2), Comicbook (1, 2, 3), Trekmovie (1, 2, 3)




Nessun commento :