[LOWER DECKS] McMahan svela quali episodi hanno ispirato la nuova serie animata di Star Trek |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

mercoledì 7 agosto 2019

[LOWER DECKS] McMahan svela quali episodi hanno ispirato la nuova serie animata di Star Trek

Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia

Star Trek: Lower Decks è destinata ad essere una serie-cenerentola del franchise (un po' come la serie animata degli anni '70) o brillerà al pari delle altre?

Saranno i fan a stabilirlo ma una cosa è certa: il creatore della serie ed il suo staff hanno preso la loro missione molto sul serio ed alla grande convention di Las Vegas, lo hanno spiegato in modo molto convincente.


Una squadra di Trekkies (alcuni appena convertiti)


Star Trek: Lower Decks è nata dalla fantasia di Mike McMahan (autore e produttore di Rick e Morty), che è riuscito a catturare immediatamente l'attenzione dei produttori esecutivi Alex Kurtzman ed Heather Kadin con la sua idea per una serie animata di Star Trek (nonostante ce ne fosse già una in programma da trasmettere su Nickelodeon).

Kurtzman e Kadin hanno subito percepito il grande amore di McMahan per Star Trek (pensate: ha un cane di nome Riker!) e sono rimasti affascinati dalla sua idea di una serie animata rivolta ad un target di giovani adulti, che mettesse al centro dell'azione gli ufficiali minori di una delle astronavi meno importanti della Flotta Stellare.

Per costruire la sua serie, McMahan ha assemblato un team di scrittori che condividessero le sue idee e fossero (in larga parte) super-fan di Star Trek come lui. La convention di Star Trek a Las Vegas ha offerto al produttore un'ottima occasione per presentare la sua squadra:

Tutti noi amiamo Star Trek. Ho già costituito in passato una squadra di autori per una serie comedy, ed è davvero complicato e difficile trovare il giusto equilibrio.

Hai bisogno di persone che siano in grado di scrivere sceneggiature in linea con l'impostazione umoristica che hai in mente, ma hai anche bisogno che abbiano uno spirito comico diverso dal tuo, che sappiano aprire altre possibilità… Quando ho messo insieme questa squadra, non stavo cercando semplicemente degli esperti di Star Trek, ma persone con sensibilità comiche differenti, che amassero Star Trek o che comunque avessero voglia di vederlo e saperne sempre di più, man mano che sviluppiamo la serie.


Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia
Gli autori di Star Trek: Lower Decks: M. Willis, Chris Kula, Ben Rodgers,
Ann Kim, e Mike McMahon a Star Trek Las Vegas (Foto: Trekmovie)


Ann Kim - una delle autrici - è in effetti una neofita nel mondo di Star Trek ma, come ha detto McMahan, sta imparando ed è già stata catturata dalla magia della saga. Salita sul palco di Las Vegas indossando un berretto con la scritta: "Esperta di Star Trek", ha detto:

Il berretto è ironico, ma me lo sono meritato perché ho trascorso gli ultimi sei mesi della mia vita ad innamorarmi di Star Trek. Mi sento davvero molto fortunata ad essere entrata a far parte di questa famiglia. Per prepararmi alla mia prima riunione di lavoro con questo staff, ho visto un episodio consigliatomi da un mio amico. L'episodio si intitola 'Darmok' e mi ha fatto piangere. Mi ha commossa profondamente.


Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia


Star Trek: Secondo Contatto


Come da prassi per le serie animate, i doppiatori hanno già cominciato a registrare le loro battute ma le animazioni richiedono più tempo ed i lavori per realizzarle sono appena cominciati (motivo per cui non si vedono molte immagini di Lower Decks in giro, neanche a Las Vegas).

McMahan ha portato con sé le stesse immagini già presentate al Comic-Con di San Diego, ma ha aggiunto qualche informazione  in più sulla serie animata:

Lower Decks si svolge a bordo di una nave chiamata USS Cerritos, appartenente ad una classe di navi di supporto - la classe California - che è sempre esistita ma non è mai stata così importante da meritarsi un'apparizione sullo schermo. Quindi conoscerete l'equipaggio della Sacramento e della Fresno [Sacramento, Fresno e Cerritos sono tutti nomi di cittadine californiane - N.d.r.]

La Cerritos è specializzata in secondi contatti; è quella la loro missione. I primi contatti sono importantissimi e pericolosissimi. Si rischia sempre di far scoppiare una guerra o di rovinare delle vite. Nei secondi contatti… ti fai vedere in giro, cerchi di scoprire quali sono i locali dove si mangia bene, installi ripetitori subspaziali e via dicendo.

Volevo scoprire cosa succede dopo il primo contatto, come si entra a far parte della Federazione… hanno già sviluppato la capacità di volare a curvatura, quindi cosa succede dopo? Cosa offre esattamente la Flotta Stellare a questa gente, per convincerla ad affiliarsi?


Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia


I quattro guardiamarina di Lower Decks


I protagonisti di Star Trek: Lower Decks saranno quattro guardiamarina in servizio sulla USS Cerritos. McMahan ha già introdotto questi personaggi al Comic-Con di San Diego ed ora tocca agli autori della serie fare le dovute presentazioni:

Guardiamarina Mariner: Incarna il classico eroe di Star Trek, un po' Kirk, un po' Riker. Non gioca sempre secondo le regole ed adotta soluzioni creative, ma porta a termine la missione.

E' come una nerd di Star Trek, sa un po' di tutto, ma è stata degradata molte volte (per questo ora si trova nei ponti inferiori). E' una specie di Maverick del film Top Gun; una che gioca col pericolo.


Guardiamarina Boimler: E' il perfettino, ossessionato dai gradi. Vorrebbe diventare un capitano ed è convinto che ci riuscirà solo seguendo il protocollo alla lettera. Ha sempre i nervi a fior di pelle, quindi è la spalla perfetta per Mariner. Riuscirà a diventare un capitano solo se proverà ad assomigliare un po' di più a lei, perché la Flotta Stellare non è solo regole e protocolli.


Guardiamarina Tendi: Tendi è una super-fan di Star Trek che si è arruolata nella Flotta Stellare. Viene da Orione e sulla Cerritos sarà il suo primo giorno di lavoro a bordo di un'astronave (cosa che la soddisfa in pieno). Si comprota come ci comporteremmo noi se ci trovassimo veramente a bordo di un'astronave di Star Trek. L'idea è che non esiste lavoro, anche umile, che non la faccia impazzire di gioia per il solo fatto di essere lì. E' la personificazione del proverbiale ottimismo della Flotta Stellare.


Guardiamarina Rutherford: E' un ingegnere che è appena diventato un cyborg e non si è ancora abituato ad esserlo. Si lamenta sempre dei suoi impianti, perché non sa bene come usarli. Rutherford è come Geordi La Forge, solo che non risolve i problemi nell'arco di 40 minuti. In ogni episodio esclama: "Ce la faccio!", ma non sempre ce la fa.

[Un tipico scambio di battute fra Rutherford ed il capitano è:] "Mi servono 20 minuti", "Gliene concedo 10", "No, dico sul serio, ho bisogno di 20 minuti… non sto facendo come Scotty. Probabilmente mi ci vorrà mezz'ora".


Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia
I protagonisti di 'Lower Decks': Tendi, Rutherford, Mariner e Boimler


E' uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo...


Star Trek: Lower Decks condivide il suo nome con il titolo di un episodio di Star Trek: The Next Generation ('Giovani carriere', che in originale è appunto Lower Decks).

Non si tratta di un'omonimia accidentale, dato che quell'episodio di TNG è stata la prima cosa che McMahan ha mostrato al suo gruppo di autori:

Giovani carriere è il mio episodio preferito di TNG, anzi di tutto Star Trek. TNG è la mia serie preferita, e mi affascina vedere dei personaggi a bordo dell'Enterprise che si comportano come ognuno di noi, come forse mi comporterei anch'io. Mi piace molto anche come interagivano con Riker.


Dalla platea, qualcuno ha chiesto a McMahan qual è il lavoro peggiore toccato ai guardiamarina di Lower Decks a bordo della Cerritos. L'autore ha risposto così:

I nostri lower deckers raschiano sempre la parte più incrostata sul fondo del barile. Ed odiano farlo. Ma il secondo lavoro peggiore che gli tocca fare è pulire i ponti ologrammi. La gente lascia sempre un casino nei ponti ologrammi… fanno robe strane laggiù.


Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia


Ufficiali superiori… di serie B


Star Trek: Lower Decks ha quattro guardiamarina per protagonisti, ma ogni astronave della Flotta Stellare ha un equipaggio completo, comprensivo di ufficiali superiori.

Tuttavia, anche gli ufficiali superiori della USS Cerritos sono in qualche modo poco importanti, rispetto a quelli di altre navi della Flotta Stellare. McMahan lo spiega così:

La serie parla dei ponti inferiori dell'astronave ma, dato che siamo su un'astronave che si occupa di secondi contatti, in un certo senso anche gli ufficiali di plancia sono come quelli dei ponti inferiori.


Gli autori hanno offerto una breve descrizione di questi personaggi, simile a quella fornita al Comic-Con di San Diego:

Capitano Freeman: E' un capitano della Flotta Stellare molto bravo e capace, solo che è stata assegnata alla nave meno importante della flotta.

Comandante Ransom: E' una sorta di Riker, ma più spavaldo e rilassato.

Tenente Shaxs: Un mister muscolo Bajoriano.

Dr.ssa T’Ana: E' una specie di super-Pulaski, sotto forma di gatta randagia arrabbiata. Non fa le fusa a nessuno. E' una brava dottoressa, ma è una gatta antipatica.


Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia


Onorando la prima serie animata di Star Trek


Lower Decks non sarà la prima serie animata del franchise ad essere stata prodotta: il primato spetta a Star Trek: La Serie Animata (TAS), andata in onda per due stagioni fra il 1973 ed il 1974.

Aver incluso a bordo della Cerritos la Dr.ssa T'Ana (una caitiana) è chiaramente un omaggio al Tenente M'Ress della TAS, ma per McMahan i riferimenti a quella ed altre serie non si fermeranno qui:

Amiamo la serie animata originale, con i suoi alti e bassi. Per noi è importante - quando guarderete la nostra serie - che risulti chiaro che vogliamo trattare TUTTE le serie di Star Trek col dovuto rispetto, senza eccezioni. In Lower Decks vedrete alieni che abbiamo già incontrato in TOS, TNG ed anche nella Serie Animata originale, che in questo modo sembrerà ancora più canon che in passato.


Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia


Attori ospiti da The Next Generation


Star Trek: Lower Decks si svolgerà nel 2380, un anno dopo gli eventi del film Star Trek: La Nemesi. Questo permetterebbe a molti attori delle serie Trek anni '90 di partecipare alla nuova serie animata come attori ospiti. McMahan ha assicurato che lo staff sta già lavorando a questa idea dei cameo:

Già, vorremmo coinvolgerli tutti quanti. Per ora non vi anticipo nulla, ma vi dico che questi personaggi sono i nostri eroi. Se riuscissimo a trovare il modo di coinvolgerli senza incasinare la serie… non vediamo l'ora di dare di matto lavorando con loro… L'equipaggio di TNG è là fuori da qualche parte, nel 2380. Dico solo questo.


Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia


Chi l'ha detto che canon ed humour non possono andare d'accordo?


Come ha sottolineato in altre occasioni, McMahan ha ribadito che Lower Decks non sarà una parodia di Star Trek, ma tirerà fuori situazioni umoristiche restando all'interno del franchise, senza ridicolizzarlo.

L'autore fa notare che l'umorismo è da sempre un elemento incluso in Star Trek:

Lower Decks è una serie animata di Star Trek, non rivolta ai bambini, con episodi comici da 20 minuti ciascuno. Vogliamo condensare in ogni episodio la tipica trama drammatica di un qualsiasi episodio di Star Trek con attori in carne ed ossa; solo che non ci concentreremo su quello.

Ci concentreremo sulle storie umane che nel frattempo andranno avanti nei ponti inferiori della nave. La cosa divertente è che, per me, Star Trek è già divertente. Quando in un episodio di The Next Generation succede qualcosa di divertente, quella scena è studiata di proposito in quel modo.


Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia


McMahan ha anche affermato che l'intento comico di Lower Decks non vuole minare gli alti ideali di Star Trek:

Una parte importante del nostro lavoro è riuscire a capire come rappresentare qualcuno che si è arruolato nella Flotta Stellare, rendendolo comunque divertente. Come dice spesso [uno degli autori di Lower Decks] David Wright: Non si possono ipotecare i personaggi per il bene della storia.

Parte del nostro obiettivo è quello di darvi l'impressione di stare guardando una versione veloce di un buon episodio di The Next Generation. Questo significa che non vedrete mai nella Flotta Stellare - anche nei ponti inferiori - qualcuno che non sappia fare benissimo il suo lavoro, che non sia un ottimo esempio per gli altri e che non incarni in tutto e per tutto l'ideologia positiva della Flotta Stellare.

E' per questo che non si può tirare troppo la corda, quando scrivi una sceneggiatura umoristica per Star Trek. I nostri personaggi devono amare la Flotta Stellare tanto quanto la amiamo noi; per questo amiamo guardare queste storie.


Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia


McMahan ha proposto un esempio concreto del tipo di umorismo già presente nel canon, al quale si sono ispirati gli autori di Lower Decks. Un episodio di riferimento è stato l'episodio 'Chi è Q?':

Abbiamo visto e rivisto quella scena un sacco di volte. Picard entra in ingegneria ed un guardiamarina gli rovescia addosso la cioccolata calda. La nostra serie si basa tutta su momenti come quello. Come si vive veramente a bordo di quelle astronavi? Ogni equipaggio della Flotta Stellare è come una famiglia, ed è normale prendersi un po' gioco della tua famiglia; è una dimostrazione di affetto. In fin dei conti, vivi costantemente insieme a queste persone.

E' questo l'umorismo che si riscontra in TNG e che proporremo anche noi, solo che la nostra famiglia farà un po' più ridere.


Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia


McMahan ha sintetizzato il tutto con una metafora:

Se guardare un episodio di Deep Space Nine è un po' come assaporare lentamente un buon caffè preparato ad arte, guardare un episodio della nostra serie è come ricevere in faccia quel caffè, ruzzolare giù dalle scale, alzare la testa e chiedersi: "Che cavolo è successo?!"


Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia


Essendo una serie animata di stampo umoristico, Lower Decks non sembra rientrare a pieno titolo nel canon della saga. McMahan in ogni caso la considera in continuity e la tratta con se fosse canon a tutti gli effetti:

Per quanto umanamente possibile, vogliamo mantenerla coerente con il canon. Perché fare una serie di Star Trek, altrimenti? Il canon è uno di quegli elementi che rende grande questa saga. Star Trek si fonda sui personaggi: l'episodio in sé può anche essere bello o brutto, ma non importa. Io lo guardo perché amo i personaggi.


Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia


Per tenere il canon sempre in cima ai loro pensieri, gli autori di Lower Decks hanno deciso di avvalersi della consulenza di David Mack, uno dei più affermati ed apprezzati autori di romanzi Trek in circolazione. McMahan ha spiegato così in cosa consiste il contributo di Mack:

[David Mack] è una risorsa inesauribile. Per esempio: stiamo scrivendo qualcosa, sta andando tutto bene, secondo i piani, ci sembra che sia tutto perfettamente coerente con la Flotta Stellare. Allora inviamo la sceneggiatura a Mack, che la rimanda indietro con una nota… e lì capisci che non avresti dovuto chiamare quel tizio "Tenente", perché non aveva alcun senso.

Mack è davvero molto bravo a prendere il materiale che gli forniamo, aiutandoci a valorizzare tutti quegli elementi che ti fanno dire… potrei guardare un episodio di TNG, poi uno di Lower Decks, poi di nuovo un altro di TNG e non avvertire le due serie come entità separate.


Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia
David Mack


Nuove uniformi ispirate a quelle (inutilizzate) di Star Trek: Generazioni


Come ogni nuova serie di Star Trek che si rispetti, anche Lower Decks presenterà un nuovo modello di uniforme della Flotta Stellare. McMahan ha spiegato l'origine di questo design:

Si tratta di un'uniforme pensata per il film Generazioni, rimasta sulla carta. Ci sono design simili in tutte le serie, e noi ne volevamo uno che… se lo vedi indosso ad un cosplayer pensi subito: "E' TNG, ma dev'essere la Serie Animata". Inoltre, mi piace un sacco quell'apertura frontale.


Nuova Serie, Lower Decks, Mike McMahan, STLV19, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia
Bozzetto per le possibili nuovi uniformi del film 'Star Trek: Generazioni'


Dato che Lower Decks si svolge subito dopo Star Trek: La Nemesi (e sappiamo che la nuova serie Star Trek: Picard sarà ambientata vent'anni dopo), un fan ha chiesto se le uniformi della nuova serie animata rientreranno a tutti gli effetti nel canon, anche quello di Star Trek: Picard.

McMahan la pensa in questo modo:

C'è già un sacco di roba in ballo con Picard in questo momento. Davvero tanta roba. Posso risponderti così: se ti trovassi a bordo di una nave di classe California nel 2380, faresti meglio a mettere quell'uniforme.


Altro dalla convention di Star Trek a Las Vegas


Per saperne di più su tutte le novità Trek emerse a Star Trek Las Vegas 2019, consultate gli altri articoli di TG TREK.


***

Per aggiornamenti su Star Trek: Lower Decks ed i nuovi progetti, continuate a seguire TG TREK


Fonte: TrekMovie




Nessun commento :