Aron Eisenberg: I fan chiedono a CBS di omaggiare Nog in 'Star Trek: Picard' [AGGIORNATO] |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

domenica 29 settembre 2019

Aron Eisenberg: I fan chiedono a CBS di omaggiare Nog in 'Star Trek: Picard' [AGGIORNATO]

Aron Eisenberg, Nog, Picard, Nuova Serie, Patrick Stewart, Ds9, Deep Space Nine, Wesley Crusher, Wil Wheaton, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia

Sull'onda della commozione suscitata dall'improvvisa scomparsa di Aron Eisenberg, un fan ha deciso di chiamare a raccolta i Trekkies con una petizione su Change.org, affinché CBS ponga in bella vista - all'Accademia della Flotta Stellare - una statua del Capitano Nog in Star Trek: Picard.

In più, Wil Wheaton (alias Wesley Crusher) ha deciso di omaggiare il collega in un altro modo… colmando una grave lacuna!


AGGIORNAMENTO: Il produttore esecutivo Alex Kurtzman risponde ai fan di Nog.


Una statua per Nog


La raccolta firme, inaugurata dalla fan Emma Gazaway su Change.org, si rivolge a produttori e creativi di Star Trek (nonché a tutti i fan del compianto Aron Eisenberg), con queste parole:

Si può dire che Aron Eisenberg sia nato per interpretare quella parte e, se non altro, ci ha offerto questo meraviglioso regalo che è Nog.

Nog ha goduto dell'arco narrativo di gran lunga più interessante di tutta Deep Space Nine, se non addirittura dell'intero canon di Star Trek. Siamo cresciuti con lui, e lui con noi.

La sua carriera da ufficiale merita di essere celebrata nelle nuove serie, anche solo per essere stato il primo Ferengi ad arruolarsi nella Flotta Stellare. Per la gioia e l'amicizia che diffondeva e portava con sé, Aron meriterebbe anche di più.

Grazie Aron, grazie Nog. Ti vogliamo bene.


Alla petizione hanno già aderito più di 1.800 persone e, se voleste dare un contributo anche voi, potreste apporre la vostra firma virtuale cliccando qui.




Nel corso di Star Trek: Deep Space Nine, Nog ha raggiunto il grado di sottotenente; tuttavia, nel futuro alternativo dell'episodio 'Il Visitatore', lo abbiamo visto nelle vesti di capitano e tale è rimasto anche nelle intenzioni degli autori della serie che, nel docufilm What We Left Behind, hanno fatto aprire al Capitano Nog l'ipotetica ottava stagione dello show.




Appena un anno fa, Aron Eisenberg ha doppiato il capitano Ferengi nel videogioco Star Trek: Online, che si svolge 35 anni dopo la conclusione di Deep Space Nine (o circa dieci anni dopo gli eventi di Star Trek: Picard, se la nuova serie si svolgerà effettivamente nel 2399). Nel futuro alternativo dell'episodio 'Il Visitatore', lo abbiamo visto sia nelle vesti di comandante (anno 2389) che in quelle di capitano (anno 2422).

Gli utenti di Star Trek: Online hanno omaggiato l'attore con una fiaccolata virtuale al Bar di Quark, ma molto presto il team di sviluppo aggiungerà la targa col suo nome al monumento commemorativo presente all'interno del gioco.




AGGIORNAMENTO

ComicBook.com riporta che durante il Comic-Con di New York dello scorso 5 ottobre, il produttore esecutivo Alex Kurtzman ha detto la sua sull'iniziativa dei fan in memoria di Aron Eisenberg:

Sappiamo di questa petizione ed ovviamente ci piacerebbe molto onorare Aaron in qualche modo, perciò cercheremo l'opportunità per farlo.


Meglio tardi che mai!


Nel frattempo, c'è un collega ed amico di Aron Eisenberg che - sorprendentemente - finora non ha mai visto neppure un episodio di Star Trek: Deep Space Nine, ed ha deciso di rimediare per onorarne la memoria.

Parliamo di Wil Wheaton - meglio noto come Wesley Crusher - che col piccolo Ferengi ha qualcosa in comune: anche lui è letteralmente diventato adulto sotto gli occhi del pubblico, durante le riprese di Star Trek, ed anche lui ha intrapreso una carriera nella Flotta Stellare.

Con un post del 27 settembre pubblicato sul suo blog personale, Wheaton spiega:

Quando debuttò Deep Space Nine, stavo ancora lavorando a The Next Generation. Ricordo di aver provato un forte senso di rivalità tra fratelli, con quella serie (ma era un mio problema; nessuno l'aveva mai creato o fomentato di proposito). Fatto sta che questa sensazione mi impediva di guardare la serie e di darle almeno una possibilità. Inoltre, nel 1993 avevo 21 anni e sentivo che era giunto il momento di staccarmi un po' da Star Trek e da tutto quel bagaglio emotivo. Nel corso degli anni, mi sono chiesto spesso che cosa mi fossi perso non guardando DS9, ma non ho mai avvertito l'urgenza di scoprirlo.

Con la morte del mio amico Aron, la settimana scorsa, ho pensato che avrei potuto ricordarlo e commemorarlo guardando finalmente la sua serie, alla quale ha dedicato tanti anni della sua vita e della sua carriera.


Wheaton prosegue il suo messaggio, spiegando di aver selezionato i migliori episodi di DS9 sulla base di una guida scritta dal suo amico Max Temkin, dedicandosi subito alla visione dell'episodio pilota in due parti e delle puntate 1x11, 1x13, 1x19 ed 1x20 (ovvero: 'L'Emissario', 'Nagus per un giorno', 'Guerra per sempre', 'Colpevole ad ogni costo' e 'Nelle mani dei Profeti').


Aron Eisenberg, Nog, Picard, Nuova Serie, Patrick Stewart, Ds9, Deep Space Nine, Wesley Crusher, Wil Wheaton, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia
Nog (Aron Eisenberg) e Jake (Cirroc Lofton)
in una scena di 'Nagus per un giorno'


Pur essendo fortemente contrario alla pratica del binge watching, Wheaton ammette di aver divorato avidamente i primi quattro episodi su Netflix:

Preferisco far passare almeno un giorno tra un episodio e l'altro, in modo da assimilare e riflettere su quel che ho visto. Sono convinto che abbuffarsi di serie TV equivalga a rinunciare ad assaporare un buon pasto, solo per sentirsi subito sazi. Eppure… Ho amato così tanto i personaggi, il tono della serie, la sua atmosfera, le storie che racconta… che non riuscivo a smettere di guardarla.


Wheaton spiega inoltre che guardare DS9 per la prima volta, dopo tanti anni, ha assunto per lui un significato molto speciale:

Mi permette di seguire ed amare Star Trek in modi che non mi è stato possibile sperimentare prima, nella mia vita adulta: amo The Next Generation ed il mio cast; sono la mia vera famiglia e terrò per sempre caro il ricordo del lavoro che ho svolto insieme a loro. Ma tutto ciò mi impedisce di guardare TNG con gli occhi di un semplice fan, senza che scattino automaticamente ricordi complicati sulla realizzazione di quella serie.

Ma con Deep Space Nine è diverso, posso seguirla e concentrarmi solo sui personaggi. Sì certo, conosco un po' gli attori di quel cast ma, per qualche ragione, questa volta riesco a mantenere le distanze, e per me tutto ciò è un dono ed una rivelazione meravigliosa.


Aron Eisenberg, Nog, Picard, Nuova Serie, Patrick Stewart, Ds9, Deep Space Nine, Wesley Crusher, Wil Wheaton, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia


L'attore conclude il suo intervento con un doveroso apprezzamento ad Eisenberg:

A proposito: la performance di Aron è sensazionale. Ma se avete visto DS9, questo lo sapete già.


***

Fonte: Comicbook




Nessun commento :