Gli autori della guida ufficiale alla Serie Animata: "Per Roddenberry, era Star Trek a tutti gli effetti" |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

sabato 7 settembre 2019

Gli autori della guida ufficiale alla Serie Animata: "Per Roddenberry, era Star Trek a tutti gli effetti"

Libri, TAS, Serie Animata, Serie Classica, TOS, Rich Schepis, Aaron Harvey, TG TREK Star Trek Italia News Novità Notizie

Nonostante abbia vinto un Emmy Award con un suo episodio, nella categoria 'Miglior serie per bambini', la Serie Animata di Star Trek non ha mai ricevuto grandi attenzioni.

Per fortuna, ci hanno pensato gli autori Rich Schepis ed Aaron Harvey ad omaggiare la TAS con la prima guida ufficiale dedicata esclusivamente a Star Trek: La Serie Animata, ricca di interviste, dietro le quinte e documenti inediti!

Per festeggiare l'uscita del volume, disponibile da qualche giorno, vi proponiamo l'intervista ai due autori realizzata dal sito ufficiale StarTrek.com.


L'Intervista


Qual è il vostro episodio preferito della Serie Animata?

E' difficile sceglierne solo uno, però direi che oscillo fra 'Viaggio a ritroso nel tempo', scritto da Dorothy Fontana, e 'Universi paralleli', scritto da Fred Bronson (anche se è stato accreditato come John Culver).

'Viaggio a ritroso nel tempo' mi piace perché scava nel passato di Spock e impazzisco per le belle storie di viaggi nel tempo (come questa). 'Universi paralleli' lo scelgo perché introduce ufficialmente il personaggio di Robert April nel canon e perché, con questa sceneggiatura, Bronson affronta la tematica dell'invecchiamento. La Federazione manda April in pensione ma è ovvio, nonostante l'età, che il personaggio può ancora dare il suo contributo. Poi, pur avendo la possibilità di restare giovane, rifiuta di farlo. Roba potente.
- Rick Schepis


A me piacciono le astronavi quindi, anche se ho i miei episodi preferiti e mi piace questo squarcio sulla tecnologia futura di Star Trek offerto dal ponte ologrammi, che si vede già in un episodio della TAS ['Il computer si diverte' - N.d.r.], adoro la S.S. Bonaventure NCC-10281 dell'episodio 'La trappola del tempo', anche se appare per quattro secondi. E sì, quello è il giusto numero di registro. Ne ho discusso anche in un podcast e ne ho realizzato una versione 3-D. Cercare di rendere coerente la descrizione di quella nave con tutto quello che è successo dopo il 1974... è stata una sfida divertente.
- Aaron Harvey


Libri, TAS, Serie Animata, Serie Classica, TOS, Rich Schepis, Aaron Harvey, TG TREK Star Trek Italia News Novità Notizie


Come venivano realizzate le animazioni all'epoca, prima delle tecnologie digitali?

La risposta veloce è che adottavano la tecnica della carta acetata: ogni fotogramma viene disegnato a mano su carta da disegno, fotocopiato su carta acetata e stampato al contrario. In questo modo, si creavano più livelli. Mettiamo che si dovesse mostrare una mano che apre un comunicatore: si mettevano insieme i vari livelli e si imprimevano su pellicola uno alla volta. Ovviamente, prima di tutto questo, venivano la sceneggiatura, lo storyboard ed il doppiaggio; che non è una procedura poi così diversa da come si fanno le cose oggi, solo che all'epoca era un processo molto più "tattile".

Per la nostra guida, abbiamo realizzato una pagina doppia in cui mostriamo tutto questo procedimento come se fossero i personaggi della TAS ad occuparsene: molto divertente!
- Aaron Harvey


Libri, TAS, Serie Animata, Serie Classica, TOS, Rich Schepis, Aaron Harvey, TG TREK Star Trek Italia News Novità Notizie


Cosa vi ha spinti a scrivere un libro sulla TAS?

Ho avuto la fortuna di scrivere su Star Trek attraverso interviste ed approfondimenti di vario genere, quindi realizzare un libro sembrava il passo successivo più… "logico". La Serie Animata mi è sembrata un ottimo argomento, perché rappresenta l'ultimo piccolo tassello della Serie Classica a non essere stato ancora analizzato per bene. E' il genere di libro che avrei tanto voluto leggere, ed ora posso dire di averlo scritto!
- Rich Schepis


Sono sempre rimasto affascinato dagli anni '70 di Star Trek. E' stato un decennio pieno di "quasi film" e "quasi serie TV", tanto che - in un'epoca pre-internet - l'esistenza della Serie Animata per alcuni era quasi un mito. Oggi possiamo provare con facilità che è esistita, ma ci sono ancora tante persone che ne ignorano l'esistenza o che non l'hanno mai vista. E' come scoprire 22 episodi perduti della Serie Classica, e volevamo condividere questa gioia con i fan.
- Aaron Harvey


Libri, TAS, Serie Animata, Serie Classica, TOS, Rich Schepis, Aaron Harvey, TG TREK Star Trek Italia News Novità Notizie


Qual è stata la sfida più difficile, nel realizzare questa guida?

La parte più complicata è stata recuperare il materiale originale, come disegni, sceneggiature, storyboard etc. Molte di queste cose sono andate perdute o forse si trovano nella cantina o nella soffitta di chissà chi. Per fortuna, Bob Kline e Fred Bronson hanno conservato parecchie di queste testimonianze. Sono loro i veri eroi di questo volume.
- Rich Schepis


La difficoltà maggiore durante le nostre ricerche, è stata quella di capire quando - di preciso - sono state effettuate le sezioni di doppiaggio con gli attori originali. Come succede nelle interviste su Star Trek: The Motion Picture, anche qui è la stessa cosa: chiedete a tre persone diverse ed otterrete tre diverse versioni della stessa storia! La [casa di produzione] Filmation era molto frammentata, quindi è improbabile che un artista od un autore abbiano mai effettivamente assistito ad una sezione di doppiaggio.

Per fortuna siamo riusciti a contattare Fred Bronson, pubblicista della serie (nonché autore dell'episodio 'Universi paralleli') e riteniamo che la sua testimonianza sia la più accurata. Ad aggiungere difficoltà a difficoltà, c'è stato anche il fatto che io e Rich viviamo sulle due coste opposte degli Stati Uniti e questo è stato il nostro primo progetto insieme, quindi ci sono state un bel po' di grane logistiche da sormontare ed un periodo di rodaggio. Ma siamo entrambi molto soddisfatti del risultato.
- Aaron Harvey


Libri, TAS, Serie Animata, Serie Classica, TOS, Rich Schepis, Aaron Harvey, TG TREK Star Trek Italia News Novità Notizie


Quale aneddoto sulla Serie Animata avete scoperto, che vi ha colpito di più?

Adoro il racconto di Fred Bronson del giorno in cui William Shatner, Leonard Nimoy, DeForest Kelley, James Doohan e Majel Barrett si ritrovarono tutti insieme per la prima volta, dopo che la Serie Classica era stata cancellata. Erano lì per effettuare il doppiaggio e Fred Bronson vide la reazione di Nimoy, quando si rese conto che George Takei e Nichelle Nichols non erano stati scritturati. Nimoy chiese con forza che lo fossero e la sua richiesta avrebbe anche potuto far deragliare completamente il progetto ma... è stato fantastico ascoltare questa storia da un testimone diretto, come lui.
- Rich Schepis


Abbiamo avuto il privilegio di studiare il materiale conservato da Bob Kline, come adesivi, grafiche per le scatole di montaggio AMT, foto in bianco e nero degli oggetti di scena della Serie Classica… Davvero fenomenale!

E fra questo materiale trovai un negativo. Lo scannerizzai sul computer e vidi che si trattava di una foto promozionale per la serie TV 'Shazam', prodotta da Filmation con attori in carne ed ossa. Lo show aveva per protagonista Michael Gray, che interpretava Billy Batson, Jackson Bostwick, che interpretava Capitan Marvel ed il guardiano Mentor, interpretato da Les Tremayne.

Avevo appena finito di rivedere l'episodio 'Universi paralleli' e mi accorsi subito dell'incredibile somiglianza fra Mentor e Karl 4: avevano gli stessi abiti e persino lo stesso taglio di capelli. Abbiamo scoperto che in effetti Bob aveva tratto ispirazione da quel personaggio. Adoro queste piccole curiosità.
- Aaron Harvey


Libri, TAS, Serie Animata, Serie Classica, TOS, Rich Schepis, Aaron Harvey, TG TREK Star Trek Italia News Novità Notizie


La Serie Animata ed il canon di Star Trek


Anche il sito TrekCore ha intervistato i due autori, a proposito del posto della Serie Animata all'interno del canon della saga e dell'opinione di Gene Roddenberry al riguardo:


E' vero che c'erano tensioni fra i creativi che avevano lavorato alla Serie Classica e la Filmation, che considerava la TAS solo "un cartone animato come un altro"?

Non abbiamo mai percepito niente del genere. E' vero che Lou Scheimer [Co-fondatore della Filmation] propose a Gene tutta una serie di idee, e Gene gli rispose: "No, faremo Star Trek.", ma abbiamo intervistato registi, disegnatori, autori, produttori… e nessuno di loro ha mai raccontato di tensioni durante la lavorazione della serie. Erano tutti impegnati a far sì che il risultato fosse il migliore possibile.

Dal punto di vista della produzione, non sono mai sorti problemi di questo tipo. Ritengo che sia una sorta di leggenda metropolitana, che si è gonfiata col tempo. Dal loro punto di vista, stavano realizzando una serie di Star Trek. E' stata prodotta dalle stesse persone che hanno realizzato Star Trek. Gene supervisionava le sceneggiature e apportava le dovute correzioni. Le dicerie vogliono che, per Gene, la Serie Animata non fosse canon, ma Dorothy Fontana non ha mai avuto una conversazione con Roddenberry nella quale lui abbia detto: "Questo non è Star Trek". Entrambi lavoravano alla TAS come se fosse Star Trek.
- Rich Schepis


E molte delle persone coinvolte, come Bob Kline, erano grandi fan di Star Trek. Kline conosceva alla perfezione il funzionamento degli strumenti di bordo, delle gondole di curvatura, sapeva in che posizione dovevano essere i distintivi sulle uniformi... era una figura di garanzia tanto quanto Dorothy Fontana, in termini di coerenza su cosa fosse o non fosse Star Trek.

Però abbiamo scoperto che lavoravano ad un ritmo davvero serrato e dovevano essere pronti col materiale. Tutti quanti avrebbero voluto avere più tempo a disposizione, ma non c'erano abbastanza margini di manovra per ottenerlo.
- Aaron Harvey


Libri, TAS, Serie Animata, Serie Classica, TOS, Rich Schepis, Aaron Harvey, TG TREK Star Trek Italia News Novità Notizie


Sì, questo problema lo avevano anche ai tempi della Serie Classica. E' nella natura delle produzioni televisive. Filmation aveva il suo metodo per realizzare cartoni animati, e lo hanno adattato molto bene ad una serie di Star Trek. Le sembianze dei personaggi sono ottime, la plancia di comando è esattamente come dovrebbe essere; l'Enterprise è l'Enterprise.

Bob Kline ha anche avuto la possibilità di aggiungere nuovi design all'estetica di Star Trek, progettando la USS Bonaventure.
- Rich Schepis


Oppure la nave da trasporto di 'Animaletti pericolosi' (TAS), che è uno dei design preferiti da Mike Okuda e - con una retcon - è stato anche inserito in un episodio rimasterizzato della Serie Classica.
- Aaron Harvey


Libri, TAS, Serie Animata, Serie Classica, TOS, Rich Schepis, Aaron Harvey, TG TREK Star Trek Italia News Novità Notizie
La nave da trasporto della Serie Animata è apparsa anche nella Serie Classica (rimasterizzata).


Come incoraggereste qualcuno che non ha mai visto al Serie Animata a recuperarne la visione?

Se siete dei fan della Serie Classica e vorreste vedere nuove storie ambientate in quel periodo, la Serie Animata rappresenta la quarta stagione di TOS (almeno per me). Ritroverete gli stessi personaggi, vedrete Uhura in un ruolo differente ma le dinamiche fra Kirk, Spock e McCoy sono le stesse che hanno fatto innamorare tante persone della Serie Classica.

Ed anche se vi piace la Serie Classica ma non avete mai visto la Serie Animata, questo volume è una lettura obbligata, perché vi porta dietro le quinte di uno show realizzato in larga misura dalle stesse persone che hanno lavorato alla TOS.
- Rich Schepis


Per me, i 22 episodi della Serie Animata sono come 22 episodi perduti della Serie Classica. Chi non vorrebbe vederli? Certo, alcuni sono al livello di 'Operazione cervello', ma altri se la giocano con 'Uccidere per amore'; in ogni caso, sono un'aggiunta alla serie.

Molti elementi sono diventati canon grazie alla Serie Animata (per esempio, il secondo nome di Kirk) ed hanno lavorato allo show molti professionisti provenienti direttamente dalla Serie Classica. Se vi piace TOS, probabilmente vi piacerà anche la Serie Animata. Per me, poi, ha un interesse storico: è interessante vedere come una serie serale, per adulti, come la Serie Classica, sia stata tradotta in un cartone animato adatto a tutte le età, negli anni '70. E stupisce quanto fosse sofisticato, se paragonato ad altri prodotti di animazione dell'epoca, come The Brady Kids o Emergency +4.
- Aaron Harvey


Libri, TAS, Serie Animata, Serie Classica, TOS, Rich Schepis, Aaron Harvey, TG TREK Star Trek Italia News Novità Notizie
Star Trek: La Guida Ufficiale alla Serie Animata è disponibile su Amazon


Star Trek: La Guida Ufficiale alla Serie Animata conta 160 pagine e può essere acquistata su Amazon a € 33,05.


Fonte: Trekcore, StarTrek.com




Nessun commento :