Star Trek: CBS vuole svecchiare il marchio, per rivolgersi ad un pubblico più giovane |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

venerdì 13 settembre 2019

Star Trek: CBS vuole svecchiare il marchio, per rivolgersi ad un pubblico più giovane

CBS, ViacomCBS, David Nevins, Intervista, TG TREK Star Trek News Italia Notizie Novità

Un mese fa, Viacom e CBS hanno annunciato la nascita della nuova media company nata dalla fusione delle due, battezzata ViacomCBS.

In uno dei primi interventi pubblici su questo argomento, il direttore creativo di CBS - David Nevins - ha citato anche Star Trek, per illustrare le strategie future della nuova società.


L'unione fa la forza


Nelle sue osservazioni preliminari, esposte alla Bank of America Merrill Lynch 2019 Media, Communications & Entertainment Conference, Nevins ha spiegato i vantaggi della riunificazione Viacom-CBS:

Beh, abbiamo messo insieme due grandi aziende, ricche di contenuti. C'è voluto molto tempo, ma finalmente ci siamo riusciti. Credo che questo salto di qualità ci aiuterà a navigare in un mercato in rapida evoluzione, sempre molto esigente. [...]

Penso che [CBS] si sia mossa bene; negli ultimi cinque anni, abbiamo fatto grandi passi avanti nel mondo dello streaming, grazie a CBS All Access e Showtime.

Questi sforzi saranno incredibilmente rafforzati dai contenuti e dalle infrastrutture Viacom, che vanta una grande esperienza nel caratterizzare i suoi brand. Se pensiamo al catalogo CBS, per quanto riguarda l'offerta di lungometraggi e prodotti rivolti ai bambini, è ovvio che Viacom si rivelerà molto utile da questo punto di vista. In generale, si tratta di un ampliamento che si rivelerà molto utile.


CBS, ViacomCBS, David Nevins, Intervista, TG TREK Star Trek News Italia Notizie Novità
David Nevins


Nevins ha inoltre commentato la strategia adottata da CBS con The Good Wife, uno dei suoi serial di maggior successo, distribuiti esclusivamente in streaming su CBS All Access. Nell'ultimo anno, la Compagnia ha deciso di trasmettere alcuni episodi di The Good Wife anche in chiaro, sui canali televisivi CBS (tattica già sperimentata in passato con Star Trek: Discovery).

Per Nevins, questa strategia si rivelerà utile anche per aumentare la base di spettatori che segue Star Trek, con l'obiettivo dichiarato di svecchiare il brand e la fanbase:

La programmazione dei palinsesti è un esercizio creativo, e credo che CBS sia stata la più brava a padroneggiare questa competenza nel corso degli anni. I vantaggi sono: A) La monetizzazione dei contenuti; B) Il rafforzamento della proprietà intellettuale… cioè, farla conoscere a più persone.

Credo che The Good Fight sia un buon esempio, per quello che sto dicendo. E' una serie meravigliosa, ma mi sembrava un po' sottovalutata. Volevamo metterla sotto i riflettori e farla conoscere al vasto pubblico di CBS. Del resto, The Good Wife - la serie da cui è stato tratto questo spin-off - è nata ed è stata originariamente trasmessa sui canali in chiaro di CBS ed è lì che ha attirato l'attenzione, creandosi una nutrita fanbase.

Perciò, se il pubblico vuole vedere le stagioni successive, ora non deve far altro che abbonarsi a CBS All Access. Insomma, è così che la rendiamo profittevole ed è per questo che saper programmare i palinsesti è una competenza; occorrono intelligenza e creatività. Bisogna capire quali piattaforme sono in grado di valorizzare maggiormente una proprietà intellettuale.

Gran parte di quello che stiamo facendo oggi, con Star Trek, riguarda esattamente questo: la costruzione del marchio. E' un brand con una lunga storia alle spalle ma, insomma… vogliamo raggiungere un pubblico un po' più giovane e vogliamo che sia più vicino alla gente. Siamo già al lavoro su una serie animata di Star Trek, che sarà trasmessa su Nickelodeon, e speriamo - esponendo il marchio in questo modo - di creare un ecosistema virtuoso fra tutte le piattaforme ViacomCBS.


CBS, ViacomCBS, David Nevins, Intervista, TG TREK Star Trek News Italia Notizie Novità


Il futuro cinematografico è ancora incerto


L'ecosistema citato da Nevins include certamente la componente cinematografica del franchise, dato che i film di Star Trek - prodotti da Paramount Pictures, controllata da Viacom - sono ormai tornati di diritto nella disponibilità di CBS, nella nuova compagnia riunificata.

Purtroppo, Nevins non ha menzionato questo aspetto della faccenda e le notizie sul prossimo film di Star Trek continuano a scarseggiare. Sappiamo che Quentin Tarantino ha intenzione di lavorare alla sceneggiatura di una sua versione di Star Trek, ambientata ancora una volta nel Kelvinverso, ma ufficialmente i contrasti fra Paramount Picture e Chris Pine - che ha rinunciato ad interpretare il Capitano Kirk per questioni contrattuali, facendo saltare il sequel di Star Trek Beyond - non sono ancora stati risolti.


CBS, ViacomCBS, David Nevins, Intervista, TG TREK Star Trek News Italia Notizie Novità


***

Fonte: Trekcore




Nessun commento :