[RECENSIONE] Star Trek: Short Treks - The Trouble with Edward |   TG TREK - Star Trek News Italia  

Header

lunedì 14 ottobre 2019

[RECENSIONE] Star Trek: Short Treks - The Trouble with Edward

Discovery, DSC, Rosa Salazar, Recensione, Short Treks, H. Jon Benjamin, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia

Se pensavate di conoscere tutto sui tenerissimi Triboli, lo Short Treks andato in streaming giovedì scorso su CBS All Access vi farà cambiare idea!

Il mini-episodio intitolato 'The Trouble with Edward' è stato accolto favorevolmente dal pubblico americano e canadese che ha potuto vederlo, ed anche la recensione di TrekNews è positiva. Qualche perplessità è stata invece sollevata dalla redazione di TrekCore.


ATTENZIONE: L'articolo contiene SPOILER sullo Short Trek in questione!


Divertente... con riserva


Come sottolinea Kyle Hadyniak di TrekNews, c'è una certa simmetria in Star Trek fra storie drammatiche e storie umoristiche. Ad esempio, per ogni episodio come 'L'attacco dei Borg' ce n'è uno come 'Animaletti pericolosi' e questo permette alla saga di dare il meglio di sé anche quando passa di mano in mano ad autori molto diversi fra loro.

Non ci sono dubbi che lo Short Treks trasmesso in streaming giovedì 10 ottobre, esclusivamente nel continente nord americano, ricada nella categoria comedy.




In breve, il nuovo capitano della USS Cabot, Lynne Lucero (Rosa Salazar), appena trasferita dall'Enterprise del Capitano Pike (Anson Mount fa una brevissima apparizione) deve affrontare una carestia sul pianeta Pragine 63, che si trova pericolosamente vicino al confine Klingon.

Uno degli scienziati di bordo, Edward Larkin (H. Jon Benjamin), è convinto di poter risolvere il problema modificando geneticamente i Triboli affinché si riproducano più velocemente e possano essere usati come fonte alimentare. Sì, avete capito bene: Larkin, che ha evidenti problemi comportamentali che lo fanno somigliare un po' al Tenente Barclay di TNG, non solo propone di usare la carne di Tribolo a fini alimentari ma è colui che ha dato ai Triboli la caratteristica che li ha resi famosi: la straordinaria prolificità. In questo punto della cronologia, infatti, i Triboli si riproducono molto lentamente e senza l'ingegneria genetica di Larkin, non potrebbero in alcun modo sfamare una pianeta.

Ovviamente l'idea è talmente controversa, sotto vari punti di vista, che il Capitano Lucero la scarta immediatamente, ordinando a Larkin di abbandonare il progetto. Dal canto suo, Larkin disobbedirà agli ordini del nuovo ufficiale in comando (del quale non nutre la benché minima stima, ed il sentimento è reciproco) modificando i Triboli secondo i suoi piani, con conseguenze facilmente prevedibili.


Discovery, DSC, Rosa Salazar, Recensione, Short Treks, H. Jon Benjamin, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia
Uno dei Triboli usati da Edward Larkin per i suoi esperimenti


Se per TrekNews l'episodio funziona alla grande, purché lo spettatore stia al gioco ed accetti che si tratti di un piccolo divertisment autocelebrativo, il recensore di TrekCore (Claire Little) è più severa nel suo giudizio, ritenendo che le dinamiche fra i personaggi - specialmente fra Larkin ed il capitano Lucero - siano assolutamente antitetiche a Star Trek:

'The Trouble with Edward' potrebbe essere il primo episodio di Star Trek in cui, alla fine della storia, i personaggi non riescono a superare i loro problemi interpersonali, né si sforzano di farlo. E' evidente che Larkin stia sprofondando sempre di più verso un esaurimento nervoso, ma nessuno gli tende una mano ed anzi tutti sembrano quasi dargli addosso, come il capitano Lucero.

E' come se nell'episodio di TNG 'Illusione o realtà', la questione di Barclay fosse stata affrontata con la netta chiusura di La Forge alla presenza del nevrotico tenente, senza alcun tentativo di venirsi incontro: Geordie avrebbe fatto la figura di un personaggio intollerante e Barclay solo quella di una spina nel fianco. A cosa sarebbe servito?

E' vero che Larkin non è una persona molto gradevole ed è evidente che è stato reso così di proposito, ma in questo modo anche il capitano Lucero non ne esce molto bene.

Benjamin e Salazar offrono una performance molto solida ma, per quanto neanch'io vorrei mai lavorare con un tipo come Edward Larkin… allo stesso tempo cercherei in tutti i modi di non servire mai sotto il comando del capitano Lucero.


Discovery, DSC, Rosa Salazar, Recensione, Short Treks, H. Jon Benjamin, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia
Il capitano Lynne Lucero (Rosa Salazar)


L'episodio funziona comunque molto bene, ottimizzando i pochi minuti a disposizione in favore di una narrazione leggera ed umoristica, che non lascia spazio a buchi di sceneggiatura (difetto che affliggeva molti degli Short Treks precedenti). Probabilmente farà storcere il naso ai puristi del canon che non amano le retcon o a chi da Star Trek si aspetterebbe un tipo di umorismo meno aggressivo, ma nonostante 'The Trouble with Edward' affondi le sue radici in un elemento storico della saga come i Triboli, si rivela molto efficace nel coinvolgere un pubblico generalista e potrebbe anche essere un trampolino di lancio per Rosa Salazar in Star Trek: molti vorrebbero già rivederla in azione.




Degni di nota


  • Con riferimento alla Grande caccia ai Triboli che l'Impero Klingon metterà in atto anni dopo, rispetto agli eventi di questo episodio, uno degli ammiragli che vediamo alla fine del corto si dice molto preoccupato del fatto che alcuni Triboli super-prolifici abbiano raggiunto la superficie del pianeta Pragine 63, così vicino allo spazio al confine con lo storico nemico della Federazione.
  • La retcon di questo episodio, in cui si stabilisce che i Triboli non sono prolifici per natura, potrebbe spiegare come mai il Tribolo del Capitano Lorca non ha mai causato problemi a bordo della Discovery...


Discovery, DSC, Rosa Salazar, Recensione, Short Treks, H. Jon Benjamin, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia
il Capitano Lorca (Jason Isaacs) ed il suo Tribolo


  • Il corto presenta la prima scena post-credit in un episodio di Star Trek, anche se è difficile capire come interpretarla: è un sogno di Larkin? E' davvero un annuncio pubblicitario del 23° secolo (e quindi canon)? Davvero i bambini del futuro mangeranno Triboli a colazione? Domande che rimarranno senza risposta...




  • Le uniformi scientifiche di ordinanza sulla USS Cabot sono un po' diverse da quelle in uso sull'Enterprise (non hanno il caratteristico colletto nero).


Discovery, DSC, Rosa Salazar, Recensione, Short Treks, H. Jon Benjamin, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia
Lo specialista in proteine Edward Larkin (H. Jon Benjamin)


  • Stando a questo corto, il nome scientifico dei Triboli è Tribleustes ventricosus e si tratta di una specie indigena del pianeta Iota Geminorum IV. Tuttavia su uno schermo della scuola allestita da Keiko O'Brien a bordo della stazione spaziale Deep Space 9, il nome scientifico dei Triboli veniva indicato in Polygeminus grex. Può darsi che i Triboli modificati da Larkin con il suo DNA, siano stati successivamente classificati con un altro nome.
  • A giudicare dalle sue macchie, Sarah (Lisa Michelle Cornelius) - una delle scienziate a bordo della Cabot - sembrerebbe una Trill. Cronologicamente parlando, è la prima Trill che vediamo in servizio a bordo di un'astronave della Flotta Stellare.
  • La Cabot è una nave di classe Magee, come la USS Shran che ha combattuto nella Battaglia alle stelle binarie, nella seconda parte dell'episodio pilota di Discovery.
  • Non è la prima volta che i Triboli vengono geneticamente modificati: nell'episodio 'Animaletti pericolosi' della Serie Animata, è stata nuovamente inibita la loro straordinaria capacità di proliferare. Il risultato, però, è stato che i Triboli crescevano a dismisura, diventano delle colonie viventi con centinaia di esemplari al loro interno. 


Discovery, DSC, Rosa Salazar, Recensione, Short Treks, H. Jon Benjamin, TG TREK Star Trek News Novità Notizie Italia


  • In un'intervista rilasciata a StarTrek.com, H. Jon Benjamin (Edward Larkin) ha svelato di aver girato una scena che è stata tagliata dal montaggio finale, in cui si vedeva il suo personaggio mangiare un Tribolo sezionato. La "carne di Tribolo" è stata simulata modificando una fetta di anguria. 


***

CBS non ha ancora comunicato i suoi piani per la distribuzione internazionale dei nuovi Short Treks.

Il primo gruppo di mini-episodi che ha preceduto la seconda stagione di Star Trek: Discovery, è stato distribuito su Netflix solo a serie conclusa. Se dovesse ripetersi lo stesso schema, i nuovi Short Treks potrebbero non arrivare in Italia prima del 9 gennaio 2020.

Star Trek: Discovery è distribuita in Italia su Netflix, che ha in catalogo la prima e la seconda stagione complete (più la mini-serie speciale Star Trek: Short Treks). La prima e la seconda stagione di Star Trek: Discovery sono anche disponibili in Home Video.

La terza stagione della serie debutterà nel corso del 2020.


Fonte: TrekNewsTrekCore




Nessun commento :